GIORNALE notiziefoto.it
              
NOTIZIE - FOTOGRAFIE - VIDEO INTERVISTE

CULTURA SPETTACOLO SPORT POLITICA ARTE
MODA DANZA TEATRO ARCHITETTURA MOSTRE 
MUSICA MOTORI SALUTE TURISMO CINEMA
AGRICOLTURA PERSONAGGI INDUSTRIE ANIMALI BORSA
 Archivio con oltre 30 milioni di fotografie                                 

        

 HOME
Pagina iniziale

 Antonio  Chiarenza
 Giornalista e    Fotoreporter
presente su Facebook


GIORNALE notiziefoto.it

Registrato al Tribunale di Torino n. 5608 - 10/06/2002
Direttore Responsabile : Antonio Chiarenza

 info@notiziefoto.it
antonio.chiarenza@tiscali.it
Tel.338 58 11 550

 
REDAZIONE
 MEDIA PARTNER
 PUBBLICITA' 

Segnala i servizi più interessanti
ai tuoi amici, li farai felici! 

 informazioni per le foto

 information for photos
 
o telefona al 338 58 11 550
 ARCHIVIO FOTOGRAFICO
  E VIDEO INTERVISTE
 di ANTONIO CHIARENZA TORINO
 con oltre 30 milioni di immagini
 di attualità e storiche 
per  l'editoria
 e la pubblicità
 
antonio.chiarenza@tiscali.it      
 Telefono 338 5811550
  MOSTRA FOTOGRAFICO
di Antonio Chiarenza - Torino

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE
 MOSTRE FOTOGRAFICHE















































































































































Segnala i servizi più interessanti
ai tuoi amici, li farai felici!

  HOME Pagina iniziale
 
 
  I Servizi Giornalistici,Fotografici e video
    sono in ordine cronologico decrescente dalla data realizzazione
    scorri la pagina e clicca sopra!!!
  Per cercare i servizi,le foto o il video non recenti  vedi archivio
    oppure inserisci nominativo in "CERCA NEL GIORNALE"

  
Informazioni:  info@notiziefoto.it  -  Telefonare al  338 58 11 550
   
oppure  inviare un SMS  e sarete richiamati. Grazie

     CERCA NEL GIORNALE
D
INFORMAZIONI PER LE FOTO (Infomation for Photo)
       Prendi il numero completo sotto la foto !

       COMPILA IL MODULO
  
O TELEFONA AL 338 58 11 550

         (CLICCA QUI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO !)
     
ARCHIVIO 2004 2005 2006 2007 2008 2009  2010
   2011 2012  2013 2014 2015 2016 2017
2018  2019 2020 2021         
   
HOME - Pagina iniziale oppure Aggiorna Pagina   

 
SERVIZI GIORNALISTICI CON TESTO - FOTOGRAFIE E VIDEO 2020
 

NOTIZIE-NEWS- ‎S.4819 del 27 ‎novembre ‎2021 Eurovision Drag Contest 2021
Eurovision Drag Contest 2021 Vince Deville LeBleu che ha riportato in scena uno show costruito sulle note di Dancing Lasha Tumbai di Verka Serduchka, L’organizzatrice e conduttrice la bravissima e simpaticissima Gina Lellafrigida

 PHOTO GALLERY
 clicca qui per vedere tutte le foto tot.141







A Torino, si è svolta sabato 27 Novembre 2021, nella cornice del circolo Associazione Costruttori, la prima edizione di Eurovision Drag Contest, che apre così il percorso di avvicinamento della città ad Eurovision, manifestazione che si svolgerà proprio a Torino nel Maggio 2022. L’evento, organizzato e condotto da Gina Lellafrigida, è stato seguito sui social da tantissimi appassionati di Eurovision anche all’estero.
Di fronte a un pubblico numeroso, e alle telecamere di Piccolemagazine che ha trasmesso in diretta streaming tutto l’evento, le 10 concorrenti in gara si sono sfidate sulle note di altrettanti brani presentati originariamente nelle edizioni di Eurovision Song Contest. Cambi di atmosfera continui: esibizioni più ritmate e frizzanti come quelle proposte da Alexandra, Jackye Sparkling Diamond e Isha Divah hanno lasciato spazio all’intensità portata in scena da Max Extremis, Althea e Gigliola Sfrantelli, passando per le atmosfere retrò di Ayleen Magius e la creatività gotica di Demetra. A conquistare il pubblico, l’energia e la spensieratezza di Viktoria Organika, concorrente sulle note di Toy di Netta. Vincitore della serata, Deville LeBleu che ha riportato in scena uno show costruito sulle note di Dancing Lasha Tumbai di Verka Serduchka, apprezzato particolarmente da pubblico, giuria e anche dai concorrenti. Deville è un Drag King (personaggio maschile interpretato da una donna), uno dei pochi in Italia. Inizia questa sua esperienza qualche anno fa a Bologna grazie all’Academy di Simona Sventura, e ha già avuto modo di farsi notare e apprezzare in diversi concorsi. “Spero che questo sia un ulteriore passo avanti per far conoscere sempre di più la realtà dei Drag King anche in Italia, dove siamo pochissimi e non veniamo valorizzati”, dice al microfono durante
l’intervista. Devile si porta a casa oltre al titolo il trofeo e la fascia, realizzata per l’occasione da #Fibre Torino.
Oltre ai concorrenti sono saliti sul palco anche Roberta Rossi con un suo monologo e, interpretando magistralmente un brano di Whitney Houston, Marco Peroglio, chiamato anche in giuria insieme a Ivo De Palma, Barbara Morris, Antonio Chiarenza di Notiziefoto.it e Giuseppe Vitello (rappresentante di OGAE). L’organizzatrice e conduttrice, Gina Lellafrigida, si dichiara molto soddisfatta soprattutto per il riscontro avuto dall’evento e per la qualità delle esibizioni dei concorrenti, e promette per il prossimo anno una seconda edizione ancora più ricca di sorprese e di spettacolo.

.
NOTIZIE-NEWS-S.4801 del 5 ‎novembre ‎2021
Inaugurazione della delegazione Ordine Nazionale dei Biologi di Piemonte


fotografato:Vincenzo D'anna, Federico Maggi,Vincenza Cinza Scanzano,Marina Baldi,
Francesca La Greca,Bruno Sparagna,Barbara Pasini 
Ezio Ercole

 PHOTO GALLERY
 clicca qui per vedere tutte le foto tot. 65





Inaugurazione della delegazione dell'Onb di Piemonte
in via Alberto Nota n. 3 a Torino,
il presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi, Sen. Dott. Vincenzo D’Anna, e i dirigenti nazionali dell’Onb inaugureranno la delegazione delle regioni Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Mission
L’ordinamento della professione di biologo è disciplinato, anzitutto, dalla legge 24 maggio 1967, n. 396.
A spiegare cosa formi oggetto della professione di biologo è, anzitutto, il successivo art. 3, ai sensi del quale:
“Formano oggetto della professione di biologo:
a) classificazione e biologia degli animali e delle piante;
b) valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo, degli animali e delle piante;
c) problemi di genetica dell’uomo, degli animali e delle piante;
d) identificazione di agenti patogeni (infettanti ed infestanti) dell’uomo, degli animali e delle piante; identificazione degli organismi dannosi alle derrate alimentari, alla carta, al legno, al patrimonio artistico; mezzi di lotta;
e) controllo e studi di attività, sterilità, innocuità di insetticidi, anticrittogamici, antibiotici, vitamine, ormoni, enzimi, sieri, vaccini, medicamenti in genere, radioisotopi;
f) identificazioni e controlli di merci di origine biologica;
g) analisi biologiche (urine, essudati, escrementi, sangue; sierologiche, immunologiche, istologiche, di gravidanza, metaboliche);
h) analisi e controlli dal punto di vista biologico delle acque potabili e minerali;
i) funzioni di perito e di arbitratore in ordine a tutte le
attribuzioni sopramenzionate”.
.

NOTIZIE-NEWS- S.4794 del 22 Ottobre 2021 TuttoFood -Host a Rho Fiera Milano,
2.700 aziende di ospitalità
e agro-alimentare

 PHOTO GALLERY
clicca qui per vedere tutte le foto tot.69





Per cinque gironi, Milano torna ad essere la capitale del mondo dell’ospitalità professionale e del settore agro-alimentare. Tra i padiglioni di Rho Fiera arriveranno 2.700 aziende (di cui più di un terzo internazionali) del settore food&hospitality per lo svolgimento, in contemporanea, di TuttoFood e HostMilano, con una formula ibrida che accanto alla versione “live” vedrà la presenza della piattaforma virtuale Expo Plaza.

Molino Cosma
Dal vecchio molino, cuore della civiltà contadina, alla tavola:
la filiera certificata di Molino Cosma è una garanzia di qualità
Siamo alla quarta generazione per l’azienda familiare padovana, leader nel settore molitorio e simbolo di una tradizione che cambia e si rinnova.Da quasi 120 anni, la ricerca dell’eccellenza nel campo della farina e la specializzazione merceologica sono i valori con cui Molino Cosma si rivolge a ognuno dei suoi target. Il molino, situato a San Martino di Lupari, in provincia di Padova, è ancora oggi l’anima del gruppo, simbolo di solidità e impegno nel custodire e reinterpretare una tradizione che cambia e si rinnova. La ricerca costante della qualità e l’introduzione di tecnologie sempre più moderne hanno permesso a Molino Cosma di diventare un punto di riferimento di assoluto rilievo nel settore molitorio.Quattro fratelli al timone Oggi il gruppo Cosma è guidato dai fratelli Marta, Paola, Piero e Rosanna, seguendo un percorso di tradizione familiare che unisce passione e professionalità con la  ricerca e l’adozione delle tecnologie più innovative, secondo una filosofia basata sulla risposta puntuale ai bisogni di un mercato dinamico, vasto e profondamente mutevole.Molino Cosma: la novità delle farine sostenibili 100% e del packaging compostabile


Il Caseificio dell’Alta Langa.
è immerso nella natura delle colline piemontesi, ci troviamo più precisamente a Bosia, piccolo borgo dell’Alta Langa.
Le radici per noi sono importanti, tanto che tutta la nostra produzione è frutto della tradizione che le genti che abitano questi luoghi si tramandano da sempre.
L’economia del nostro territorio fatto di ripidi pendii, lontano dalle principali direttive commerciali e per questo ancora oggi quasi “incontaminato” si è basata per secoli sulla piccola pastorizia di capre, pecore e vacche.
La Tradizione
Da qui la produzione casearia: dal latte munto ogni giorno in modeste quantità e spesso mescolato per praticità, venivano prodotti formaggi a latte misto e dalle dimensioni ridotte, emblema della tradizione langarola.
Oggi il nostro lavoro non solo porta avanti
LA TRADIZIONE DEI NOSTRI NONNI, ma permette di diffonderla in tutta Italia e all’estero attraverso l’alta qualità dei nostri prodotti, sintesi di tecniche di LAVORAZIONE ARTIGIANALE, ABILITÀ UMANE e innovazione tecnologica

....

NOTIZIE-NEWS- S.4776 del 17 Settembre 2021 Congresso Festival " E'VENTO di TURISMO " Turismo è visto a 360° parliamone per svilupparlo! Museo Nazionale dell'Automobile di Torino Corso Unità d'Italia, 40
 PHOTO GALLERY
clicca qui per vedere tutte le foto tot.54
PHOTO GALLERY panoramiche
clicca qui per vedere tutte le foto tot. 28
S.4776 Video del 17 Settembre 2021 Congresso Festival " E'VENTO di TURISMO " Turismo è visto a 360° parliamone per svilupparlo!









 Relatori intervenuti: Antonio Chiarenza Giornalista,Fotoreporter e Organizzatore E'T, sen. Anna Rossomando Vicepresidente del Senato della Repubblica,Guido Bolatto Segretario Generale della Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltira di Torino,Mariella Mengozzi Direttrice Museo Nazionale dell'Automobile -10 anni dall'apertura,iniziative e risultati,Marco Francia Presidente Federazione Golf Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta- Turismo Sportivo,Gianni Vidoni – Funzionario Treccani – LaTreccani,la Cultura del Italiana,Fabio Borio Presidente Federalberghi Torino – Turismo il ruolo dell'Ospitalità,Michele Franco Curatore d'Arte - L'Arte e richiamo Turismo del Territorio,Alessandra Siviero Architetto di Torino Turismo e Architettura,Davide Padroni Responsabile Cna – Artigianato di Eccellenza e Turismo Esperienziale, COFFEE BREAK Offerto LAVAZZA Rinfresco LA RUSTICA Chef Roxana Rondan,Osvaldo Neirotti Artista degli Alberi – Turismo Natura Urbana,Mel Menzio – Direttore del Giornale “ Il Mercoledì” - Pianalto terre turistiche da scoprire,Alessia Orofino titolare di CulturalWay - Turismo legato alle eccellenze locali e promozione social,Edoardo Di Mauro Direttore Accademia Albertina di belle Arti Le bellezze nascoste di Torino,Piero Manera – Confindustria RadioTv -Editore RETE 7 -Turismo nell'Informazione Radio Tv,Alessandra Giani - Presidente EVENTUM - Eventi che caratterizzano il Turismo

DISCORSO di Antonio Chiarenza Organizzatore
CONGRESSO E'VENTO DI TURISMO 17 Settembre 2021
Buongiorno a tutti
Sono Antonio Chiarenza,giornalista e fotoreporter,direttore responsabile del giornale  notiziefoto.it e organizzatore di questo Congresso Festival " E'VENTO di TURISMO "
Turismo è visto a 360° parliamone per svilupparlo!
Innanzitutto devo ringraziare la Camera di Commercio e il dott.Guido Bolatto segretario generale che ha creduto nel Progetto e nella mia persona. 
E'VENTO di Turismo
Il bisogno e la neccessità di portare Turismo nella nostra città e regione è scopo di questo Congresso vuole essere promotore di una migliore organizzazione delle attività dei vari attori che agiscono nell'ambito Turistico al fine di portare al nostro territorio un sempre maggior numero di Turisti sempre soddisfatti e felici di ritornarci per aver apprezzato il territorio
Turismo è
LA SECONDA PAROLA MAGICA
lo abbiamo declinato in 40 voci ma possono essere molto di più Turismo è: viaggiare, conoscere persone, abitudini, tradizioni, prodotti tipici. E poi non possiamo dimenticarci di quanta economia gira nel settore turismo che oltre a Valorizzare territori e l'orgoglio locale, diventa un ponte per il flusso di genti da tutto il mondo.
E per finire! Turismo è Tutto quello che vuoi tu
E' chiaro, senza connessioni efficienti, Torino ed il Piemonte chiudono la porta a tantissime opportunità! 
Turismo visto a 360°. 
Tutto può portare TURISMO

Come ho sempre detto anche una partita di calcio o una gara di tennis o altri sport può portare turismo,mentre mariti e fidanzati o compagni sono alla manifestazione le mogli e fidanzate vanno nei musei o shopping
...

  NOTIZIE-NEWS  S.4773 del ‎21 ‎agosto ‎2021
  Turismo Tour Torino,una città da valorizzare

 PHOTO GALLERY tot.foto 32









Tour nel fascino di una bella Torino
CulturalWay propone un inedito tour, durante il quale attraverseremo la storia di alcune delle specialità gastronomiche del nostro territorio, concentrandoci sulla dimensione dell’Aperitivo e dei suoi piatti più celebri. La Città Metropolitana di Torino ha creato il marchio “Il paniere” per accogliere tutti i prodotti agroalimentari del territorio, che siano prodotti artigianalmente da produttori locali, che appartengano alla tradizione storica locale e che siano prodotti con materie prime locali. A fine tour si potrà fare un aperitivo/apericena che potrà cambiare di volta in volta. L'incontro si terrà a raggiungimento del numero minimo di adesioni e neanche superare. Vi faremo sapere al più presto la data e buon tour

PHOTO GALLERY tot.foto 3

L'azienda tedesca del settore eyewear, si rafforza in Italia: il 29 luglio 2021 nel cuore di Torino, in via Garibaldi 20, il trentaseiesimo store italiano con l'obiettivo di vendere nel Paese 600.000 paia di occhiali nel 2021 per un fatturato superiore ai 100 milioni di euro.
Un paio di occhiali non solo ti consente di vedere meglio, ma ti cambia il look. Fielmann, all’avanguardia da sempre, ha democratizzato il settore ottico tedesco, rendendo gli occhiali alla moda un accessorio accessibile a tutti. Gli occhiali di design oggi non sono più uno status symbol per pochi. Oggi tutti possiamo indossare occhiali di design e alla moda con Fielmann.In ogni store sono disponibili più di 2.000 montature, 600 modelli della collezione a tariffa zero, la collezione trend Fielmann, occhiali di grandi marche e designer internazionali. I nostri occhiali donna, uomo e bambino hanno design attraenti e lenti di qualità ottica eccellente, che soddisfano qualsiasi esigenza, offrendo un comfort visivo elevato. A questo si aggiunge, una vasta gamma di occhiali da sole in linea con gli ultimi trend con filtro UV. Per goderti l’estate senza pensieri.
Occhiali da vista, nuove lenti per la tua montatura o di occhiali da sole di design? I nostri ottici sono a disposizione per offrirti una consulenza personalizzata nella scelta di montatura e lenti.
“Miopia, ipermetropia o astigmatismo: nessuna preoccupazione!”
“… sono cieca come una talpaˮ, sospirava Marilyn Monroe nella commedia americana “Come sposare un milionarioˮ del 1953. Poi, prendeva dalla borsetta un fantastico paio di occhiali Cateye e li indossava: una bellezza davvero mozzafiato. Garanzia di soddisfazione Non sei soddisfatto dei tuoi occhiali? Li restituisci e Fielmann te li cambia oppure te li rimborsa. In qualsiasi momento!

PHOTO GALLERY tot.foto 17





Torino, 27 giugno 2021 – “Durante la pandemia, nonostante le enormi difficoltà il commercio ha retto, ma ora c’è bisogno di aiuti concreti per sostenere la ripresa. Ci aspettiamo interventi su fisco, costo del lavoro, sostegno all’innovazione: così Giancarlo Banchieri, rieletto presidente di Confesercenti questa mattina durante l’assemblea svoltasi a Porta Palazzo, annuncia i temi sui quali l’associazione sarà impegnata nei prossimi mesi.In una intervista a tutto campo (condotta da Gabriele Russo, giornalista della TgR Piemonte Rai), che ha sostituito la tradizionale relazione, Banchieri ha affrontato tutti i temi del momento.Il Covid – “L’emergenza sanitaria ha colpito nel modo più diretto e grave proprio le imprese del commercio e del turismo, tanto che nel 2020 in Piemonte si è verificata una perdita di 10 miliardi in consumi. Anche con le riaperture, a fine 2021 avremo recuperato solo 3 dei 10 miliardi di euro di consumi persi nel 2020. Ciononostante il commercio ha retto: i dati sulla natimortalità delle imprese del settore indicano una sostanziale tenuta o comunque una diminuzione inferiore a quella che ci si sarebbe potuta aspettare: -0,6% (2020 su 2019) a Torino città e -0,8% a Torino e provincia. È la dimostrazione della straordinaria volontà di resistenza delle imprese, che – pur una situazione drammatica – hanno scommesso sul futuro”I bisogni delle imprese – “Ora però c’è la necessità di una politica duratura di sostegno al commercio. I comportamenti e le scelte del decisore pubblico devono essere coerenti con questo scopo sul piano del fisco e dei tributi locali, ora troppo penalizzanti, del recupero urbano, della digitalizzazione ‘buona’, della formazione continua, della diminuzione del costo del lavoro”.
 
NOTIZIE-NEWS - S.4762 del 23 .06.2021 Ezio Gribaudo
al Cinema Massimo

La Bellezza ci Salverà
La forza di EZIO GRIBAUDO,quella di avere molti amici nel mondo degli artisti e un nuvo modo molto personale di vedere l'arte


Fotografato:Ezio Gribaudo,Alberto Bader,Edoardo Di Mauro,Viviana Ferrero,Paolo Damilano,Paola Gribaudo
 
PHOTO GALLERY tot.foto 36


Ezio Gribaudo, artista, editore e promotore culturale torinese, oggi novantenne, apre le porte del suo studio: uno spazio traboccante di tele, fotografie, oggetti, attrezzi del mestiere. Racconta del suo incontro con l’arte, di come non abbia mai cessato di dipingere, scolpire, costruire, sperimentando tecniche e materiali. Nella sua vita è stato consacrato dalla Biennale di Venezia, dal Quadriennale nazionale d’arte di Roma, dalla Biennale di San Paolo; è stato insignito della Medaglia d’oro ai benemeriti della cultura e dell’arte; oggi le sue opere sono esposte al MoMA, alla Peggy Guggenheim Collection, alla Ca’ Pesaro di Venezia, al Musée des Arts Decoratifs di Parigi… .Gribaudo ha vinto il premio per la grafica alla XXXIII Biennale di Venezia (1966) precisamente con i logogrifi, il cui concetto è basato sul gioco linguistico di un logos che passa attraverso rebus verbali e immaginali, dove grifo significa “rete da pesca”. I logogrifi hanno poi dato origine a loro volta a molteplici sviluppi materici e verbali quali i metallogrifi e i saccogrifi.I vari riconoscimenti ricevuti da Ezio Gribaudo includono la IX Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma (1965), la IX Biennale di San Paolo in Brasile (1967), il Premio Pannunzio (2003), il Premio Tigullio (2009) e l’IIC (Istituto Italiano di Cultura) Lifetime Achievement Award (2016). Gribaudo è stato insignito della Medaglia d’oro dei Benemeriti della Cultura, consegnata dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi in Quirinale (2003), ed è stato Presidente dell’Accademia Albertina di Torino (2003-2005), di cui attualmente è presidente onorario e dalla quale ha ricevuto la medaglia di Accademico d’Onore (2008).
Le opere di Ezio Gribaudo si trovano in numerosi musei tra i quali il Museum of Modern Art (MoMA) di New York, il Museum of Imagination di Hudson (New York), la Peggy Guggenheim Collection e Ca’ Pesaro di Venezia, il Museu de Arte Moderna do Rio de Janeiro, il Museum of Modern Art di Eilat, il Robert McDougall Art Gallery di Christchurch, il Musée des Arts Decoratifs di Parigi, il Petit Palais Musée d’Art Moderne di Ginevra, la Narodni galerie v Praze di Praga, la Maison de la Culture et des Loisirs di Saint-Étienne, il Kunstverein di Göttingen, la Galleria d’Arte Moderna di Roma, l’Accademia Albertina di Belle Arti e il Museo Nazionale del Risorgimento, entrambi a Torino, la Galleria Civica d’Arte Moderna di Spoleto, l’Accademia di Belle Arti di Catania

NOTIZIE-NEWS - S.4760 del 19 ‎giugno ‎2021 MASTERS OF MAGIC al Museo dell'Automobile di Torino

Fotografato:
WALTER ROLFO - RAUL CREMONA- VEGAS- - FRANCESCO DELLA BONA -WALTER MAFFEI - CHRISTOPHER CASTELLINI - ALESSANDRO BELLOTTO- ANDREA PARIS - FILIBERTO SELVI -MARIO LÓPEZ - HECTOR MANCHA - PHOTO GALLERY tot.foto 79
PHOTO GALLERY tot.foto 79
S.4760 Video del 19 ‎giugno ‎2021 MASTERS OF MAGIC al Museo dell'Automobile di Torino








Dopo più di un anno la grande magia torna dal vivo, il 19 e 20 giugno, al Museo dell’Automobile di Torino, il Masters of Magic Festival, il primo evento di magia del mondo a tornare in presenza.Dopo un anno, lontani dalle scene, i componenti della nazionale italiana di magia avranno modo di provare davanti ad un vero pubblico le loro ultime invenzioni, perfezionarle, testarle per poi portarle al Campionato Europeo di magia che si svolgerà in Spagna nel prossimo luglio.
Dal 17 al 20 giugno, si terrà anche una maratona digitale di magia: 100 ore di eventi online per la seconda edizione di United Magicians for the World con artisti da tutto il mondo.
Masters of Magic Festival sarà un evento storico, il primo evento di magia della storia, che unirà “magicamente” il mondo digitale e il mondo fisico: per quattro giorni i maghi di tutto il mondo, che ancora non possono viaggiare, saranno collegati con l’Italia via web per partecipare in modo digitale ad un vero e proprio evento fisico!
Più di 150 ore di spettacoli e prestigi distribuiti in 4 giorni: spettacoli, lezioni di magia, presentazione dei nuovi prestigi e soprattutto l’occasione di vedere in anteprima le magie della “nazionale italiana di Magia”.the World", nell’ambito del Masters of Magic Festival, dedicando il loro tempo e la loro arte ad aiutare i Giovani Maghi che molto hanno sofferto a causa della pandemia. Nel 2020 sono stati raccolti più di 11.000 € che si sommeranno a tutto l’incasso della manifestazione e alle donazioni che saranno raccolte durante gli eventi di quest’anno. L’intero ammontare sarà devoluto sotto forma di borse di studio ai giovani prestigiatori di tutto il mondo che, - a causa della pandemia, non hanno potuto esibirsi, con evidenti perdite economiche - per permettere loro di partecipare alle competizioni del FISM (Fédération
Internationale des Sociétes Magiques), realizzare cosi i propri sogni.

  
NOTIZIE-NEWS - S.4741 del 11.06.2021
  Masters of Magic Special Edition a Torino,conferenza Stampa torna il primo f   Festival al mondo di Magia in presenza! 19 e 20 giugno 2021 - MUSEO DELL'AUTOMOBILE TORINO

Fotografato:WalterRolfo,Alberto Sacco,Guido Bolatto,Mariella Mengozzi

PHOTO GALLERY tot.foto 13







Parteciperanno all’evento i più grandi artisti mondiali, vere leggende internazionali che hanno voluto partecipare a questa grande festa che sancisce il ritorno alle emozioni dal vivo:
Teller (USA) creatore e presentatore di FOOL US e star indiscussa di Las Vegas, Lance Burton (USA) il mago dei maghi, per più di 20 anni resident all’Hotel Bellaggio di Las Vegas, Dominique Duvivier (FRA) , il Regista e attore Andy Nyman (GBR), Franz Harary (USA) il mago di Michael Jackson, Shin Lim (CAN) vincitore di America’s Got Talent, Luis de Matos (PRT) produttore di The Illusionist, e dall’Italia Raul Cremona, Walter Rolfo, Alexander, la squadra Nazionale Italiana che parteciperà ai Campionati Europei in Spagna nel prossimo luglio, ed un cameo speciale del Mago Sales, sono solo alcuni dei grandi artisti che saranno protagonisti del Masters of Magic Festival.

  
NOTIZIE-NEWS- S.4740 del 06.06.2021
 Camillo Cavour Il primo Primo Ministro del Regno d'Italia,        moriva a Torino il 6 giugno, oggi160° Anniversario della commemorazione a Santena (TO)

Fotografato:Nerio Nesi,Fabiana Dadone,Chiara Appendino,Marco Boglione,Maurizio Marrone
PHOTO GALLERY tot.foto 114








Il 6 giugno 1861 Camillo Benso di Cavour, il primo Primo Ministro del Regno d'Italia, moriva a Torino. Ogni anno in questa data la Fondazione Camillo Cavour e l'Associazione "Amici della Fondazione Cavour" commemorano con una cerimonia ufficiale il pensiero e l'opera del celebre statista.Quel giorno, festa dello Statuto albertino – così si chiamava la costituzione del Regno d’Italia – sulla “Gazzetta piemontese”, usciva un articolo in prima pagina dal titolo semplice ma lapidario: CAVOUR.Erano passati esattamente venticinque anni dalla morte dello statista, e quella ricorrenza segnava una vittoria per il quotidiano torinese: come per gli altri padri della patria, Vittorio Emanuele II, Garibaldi e Mazzini, annualmente si organizzavano commemorazioni in popolari pellegrinaggi alle loro tombe (rispettivamente il Pantheon a Roma, Caprera in Sardegna e Staglieno a Genova), così il quotidiano torinese era riuscito a sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica perché in quel giorno speciale, 6 giugno, anche Cavour fosse ricordato in una solenne cerimonia a Santena, ultima dimora del Conte.La Fondazione nasce dalla volontà testamentaria del marchese Giovanni Visconti Venosta, ultimo proprietario del castello di Santena, appartenuto alla famiglia Benso di Cavour. Il 30 maggio 1946, nel codicillo pubblicato con rogito il 29 dicembre 1947, il marchese lascia al Municipio di Torino la nuda proprietà dei beni immobili da lui posseduti nel Comune di Santena assieme all’archivio dei cimeli storici. L’usufrutto va alla vedova, la marchesa Margherita Pallavicino, che pochi anni più tardi costituirà la Fondazione.
 
 NOTIZIE-NEWS- S.4739 del 03.06.2021
 DA GREEN PEA A GREEN PIE: UN NUOVO LABORATORIO

 DI INNOVAZIONE CIRCOLARE A TORINO

Fotografato:Marco Pironti Assessore Smart City,Innovazione, ICT,Fondi Europei Comune di Torino-Francesco Farinetti CEO&CMO Green Pea,Fabrizio Galliati Presidente Coldiretti Torino,Maurizio Vitali Turismo Torino

   PHOTO GALLERY tot.foto 20


   Video della Conferenza Stampa
 S.4739 Video del 03.06.2021 Da Green Pea a Green Pie







La Città di Torino intende promuovere l’impegno a sostegno dell’Innovazione Green & Circular attraverso la collaborazione con Green Pea a supporto della Transizione Verde e Digitale.Torino City Lab (TCL), piattaforma dell'innovazione della Città (www.torinocitylab.it), si arricchisce di un nuovo prestigioso partner, Green Pea, il primo Green Retail Park al mondo dedicato al tema del Rispetto, simbolo di futuro e sostenibilità. Dalla collaborazione tra le due realtà nascono il primo laboratorio di innovazione circolare e Green Pie Award, un premio su scala nazionale per progetti ad alto impatto per la città intelligente.Il nuovo laboratorio di innovazione circolare di Torino selezionerà e sperimenterà progetti nazionali e internazionali basati su natural based solutions (NBS) e tecnologie emergenti così come evidenziato dalle linee guida europee e nazionali in merito a transizione verde e digitale nonché agli obiettivi delle Nazioni Unite 2030 (SDG2030). Il Green Pie Award premierà i migliori progetti del nuovo laboratorio suddivisi in due categorie: Impresa, (classe speciale del premio Ecohitech Award) in collaborazione con i partner di TCL Lumi 4 Innovation e Torino Wireless; Ricerca, in collaborazione con ICxT (Centro Interdisciplinare dell'Università di Torino per le imprese e il territorio) e il dottorato di ricerca in “Innovation for the Circolar Economy” di Unito.A ottobre si svolgerà la premiazione della prima edizione di Green Pie Award.“L’estensione di Torino City Lab a temi di innovazione circolare, grazie all'avvio di questo nuovo laboratorio, ben rappresenta la nostra visione di città inclusiva rispetto alle tecnologie emergenti e di smart city attenta alle opportunità che possono aprirsi grazie a nuovi servizi costruiti sulla base di soluzioni naturali – dichiara Marco Pironti, Assessore all'Innovazione della Città di Torino -. Green Pea, grazie alla cultura d'impresa che lo contraddistingue, interpreta il partner ottimale per lo sviluppo del progetto”.“Siamo molto soddisfatti della partnership con Torino City Lab perché il progetto del primo laboratorio di innovazione circolare – afferma Francesco Farinetti, Presidente e AD di Green Pea – si lega perfettamente alla nostra filosofia improntata alla promozione di un'economia sempre più sostenibile. L'ideazione di Green Pie Award è un ottimo segnale di ripartenza in chiave green: siamo certi che questo riconoscimento possa diventare, su scala nazionale, uno stimolo per l'ideazione di progetti ispirati alla transizione verde da parte di un numero di realtà sempre maggiore. Il modo migliore per valorizzare al massimo il legame con il territorio di Torino, città delle invenzioni, guardando, allo stesso tempo, al di là dei nostri confini”.
 
NOTIZIE-NEWS- S.4737 del 26.05.2021 Alberto Ascari

l'auto di Alberto Ascari, restaurata dall'associazione Artes in collaborazione con Sicurezza e Lavoro, Fia, Coni, Aci, Fiva, Asi, Camera di Commercio di Torino, Politecnico di Torino

Fotografato:Prorettrice Politecnico di Torino (Prof.ssa Patrizia Lombardi) Assessore allo Sport Regione Piemonte (Dott. Fabrizio Ricca) Assessore alla Cultura Comune Torino (Dott.ssa Francesca Leon)Presidente Circoscrizione 8 (Dott. Davide Ricca) Segretario Generale Camera di Commercio di Torino (Dott. Guido Bolatto) Head Heritage Stellantis Italia (Dott. Roberto Giolito) Figlia Alberto Ascari (Dott.ssa Patrizia Ascari Somarè) Segretario Generale FIVA (Dott. Gian Mario Mollar) Presidente A.S.I. (Dott. Alberto Scuro)
Ex Pilota F1 (Ivan Capelli) Vice Presidente CONI Piemonte (Dott. Christian Mossino) Presidente ARTES (Sig. Ninni Sol)


PHOTO GALLERY tot.foto




Alberto Ascari Per celebrare artigianato di eccellenza, motorsport e industria automobilistica, a 66 anni dalla scomparsa del pilota di Formula 1 Alberto Ascari, mercoledì 26 maggio 2021, alle ore 10.30 di fronte al Castello del Valentino di Torino la cerimonia di inaugurazione della piazzola di partenza del campione del mondo di F1 1952 e 1953 Alberto Ascari, restaurata dall'associazione Artes in collaborazione con Sicurezza e Lavoro, Fia, Coni, Aci, Fiva, Asi, Camera di Commercio di Torino, Politecnico di Torino, con il patrocinio di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Comune di Torino e Circoscrizione 8 di Torino. Per l’occasione è stato possibile ammirare dal vivo la mitica Lancia D50, grazie alla collaborazione con Stellantis Heritage. Nel cortile d’onore del Castello del Valentino sono stati esposti i prototipi dei team H2politO e Squadra Corse del Politecnico di Torino. È anche un carosello con una quindicina di auto storiche.Il Presidente Ninni Sol Jasch, a conclusione della mattinata che ha visto l’inaugurazione della piazzola Ascari al Castello del Valentino, ringrazia particolarmente le istituzioni politiche, universitarie intervenute e le associazioni che
hanno presenziato all’iniziativa. “La piazzola Ascari è un bene culturale a tutti gli effetti” come indica l’ASI, è questo un concetto che ha guidato l’Associazione in questo progetto, ed è questa la filosofia che ci ha spinto a realizzare questo progetto   
©RIPRODUZIONE RISERVATA 

 
NOTIZIE-NEWS- S.4736 del 25.05.2021 Partita del Cuore
 La ricerca torna in campo allo JStadium,i cantanti vincono 

 la Partita del Cuore.

 Fotografato:JStadium,Andrea Agnelli,Enrico     Ruggeri,Mogol,Fabio Capello,Sinisa Mihajlovic,John Elkann, Andrea Pirlo, Gigi Buffon, Pavel Nedved, Charles Leclerc,Carlos Sainz,paracadutisti della Folgore


PHOTO GALLERY tot.foto 48






Torino, i cantanti vincono la Partita del Cuore. La ricerca torna in campo allo JStadium per la diretta su Canale 5.
30°edizione della Partita del Cuore e prima edizione su Mediaset in prima serata con la conduzione di Federica Panicucci e Pierluigi Pardo in telecronaca. L'anno 2021 segna il ritorno dell'appuntamento annuale tra Campioni della Ricerca capitanati dal Presidente della Juventus, Andrea Agnelli e Nazionale Cantanti capitanata da Enrico Ruggeri. Dopo il caso "Aurora Leone" alla vigilia dell'evento, la giornata del 25 maggio è iniziata con le dimissioni Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Cantanti. Questo episodio non ha scalfito, per nulla, la gioia dei giocatori scesi in campo, in uno Juventus stadium deserto per ragioni di pandemia; una prima serata in diretta nazionale dedicata alla Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro. Tante le stelle presenti a Torino, dal socio fondatore della Nazionale Italiana Cantanti, il maestro Mogol ai mister Fabio Capello e Sinisa Mihajlovic. Tra i Campioni per la Ricerca si sono fatti notare in campo: John Elkann, Andrea Pirlo, Gigi Buffon, Pavel Nedved i piloti della Ferrari Charles Leclerc e Carlos Sainz.
Presenza d'eccezione anche la Juventus Women per lanciare un messaggio chiaro in favore delle donne da parte degli organizzatori dell'evento che hanno dovuto rimediare numerose defezioni a causa dell'episodio di discriminazione nei confronti di Aurora Leone. Suggestivo, inoltre, l'arrivo del pallone dal cielo grazie ai paracadutisti della Folgore mentre sul campo suona l'inno d'Italia. Altri Momenti toccanti della gara sono stati il minuto di silenzio per le vittime della funivia di Stresa Mottarone e l'omaggio al Maestro Battiato. La partita termina 7-5 ma il protagonista principale dell'evento benefico è il numero solidale 45527. Fino al 3 giugno e' possibile chiamare o mandare un messaggio per sostenere l’Istituto di Candiolo - Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro onlus presieduta da Donna Allegra Agnelli.

      ©RIPRODUZIONE RISERVATA                             StePio

NOTIZIE-NEWS- S.4734 del 18.03.2021
Le Bambole di Carla Visconti

CARA BARBIE , TI SCRIVO…..

PHOTO GALLERY tot.foto 7






Cara Barbie, ti ho vista per la prima volta quando avevo 6 anni : una bambina mia coetanea stava giocando con una bambola meravigliosa che aveva una sua valigetta e un suo guardaroba completo.Da allora sei diventata l’oggetto dei mie sogni.
Forse non sai che io e te siamo coetanee : nel marzo del ’59, quando tu venivi presentata sul mercato, io nascevo.
Ho potuto averti per la prima volta solo all’età di 13 anni, quando ho traslocato con i miei genitori in una casa dove abitavano altre 2 bambine che già giocavano con te e che divennero subito mie amiche. La prima bambola fascion della Mattel, la tua casa costruttrice, che riuscii a farmi regalare dopo molte insistenze, in realtà non fosti tu ma Christie, la tua amica mora e riccioluta, con il costume da bagno colorato, che considero ancora oggi la più bella delle tue amiche more e che compare in queste foto con un abito di Oscar de la Renta degli anni’80. Seguirono il trio di Barbie hippies-rock di quelli anni’70, con i relativi sostegni ondeggianti per farvi ballare, e molti tra gli abiti più belli dell’epoca, che ho conservato con tutti gli accessori. Non ebbi altre Barbie fino a quando non cominciai a comprarle io, a metà degli anni’80, colmando il “vuoto” che mi mancava di quelle passate, nei mercatini dei collezionisti. Ora ho una collezione quasi completa di Barbie degli anni ’60 e’70 e delle edizioni che mi sono piaciute di più dagli anni’80 al nuovo millennio.


Continua a leggere


NOTIZIE-NEWS- S.4735 del 22.04.2021
Centro Vaccinale di Bollengo dell'Unione Comuni della Serra
Albiano d'Ivrea, Bollengo, Burolo, Chiaverano

Fotografato:Alberto Cirio presidente Regione Piemonte,
Tezzon Venerina Sindaco di Albiano,Ricca Luigi Sergio
Sindaco di Bollengo,Cominetto Franco Sindaco di Burolo,Fiorentini Maurizio,Sindaco di Chiaveran

PHOTO GALLERY tot.foto 50







Inaugurazione Centro Vaccinale a Bollengo e i Sindaci Tezzon Venerina Sindaco di Albiano,Ricca Luigi Sergio Sindaco di Bollengo,Cominetto Franco Sindaco di Burolo,Fiorentini Maurizio,Sindaco di Chiaverano al servizio del territorio, con il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ed il Consigliere Cane, del Commissario dell’Unita’ di Crisi della Regione Antonio Rinaudo, del Commissario ASLTO4 Vercellino, della Direttrice Marchisio, dei Sindaci dell’Unione della Serra, della dirigenza dell’AslTo4. Inoculati 200 vaccini. Insieme, con spirito di collaborazione istituzionale, per vincere la sfida della pandemia. Un sentito ringraziamento al personale sanitario, ai collaboratori amministrativi, ai Volontari di Protezione Civile e ADOD e a quanti hanno collaborato alla realizzazione del centro. Da vedere Ricetto Albiano d'Ivrea,Castello Vescovile,Castello di San Giuseppe,Chiesa di Santa Marta,Chiesa Parrocchiale di San Martino,Santuario della Madonna della Crosa,Chiesa dei santi Pietro e Paolo,Parrocchiale di Sant'Eusebio,Cappella di Santa Maria Maddalena,Parrocchiale dei Santi Apostoli Pietro e Paolo,Castello di San Giuseppe,Chiesa di Santo Stefano di Sessano,Chiesa Parrocchiale di San Silvestro e Chiesa di Santa Marta,Ecomuseo "Orizzonte Serra"Monumenti:Torre campanaria,Museo delle fucine - Botega del Frer,Sacrari - Cappelle Votive - Edicole – Celle,Capella della Santissima Trinità,Cappella di San Rocco e San Sebastiano Prodotti tipici:Distilleria Revel Chion,Tomino di Chiaverano asciutto. Dove dormire:Agriturismo Cascina Mariale,Albergo Castello San Giuseppe
Aree di Sosta:CAMPER SERVICE (carico / scarico) Presso "Camping Garden Sport"
Bed & Breakfast:B&B La Civetta,B&B Le Viole Bianche,B&B Villa d'Azeglio
       Antonio Chiarenza               ©RIPRODUZIONE RISERVATA

   


NOTIZIE-NEWS- S. 4730 del 4 ‎dicembre ‎2020
‎‎‎‎ A Torino è stato inaugurato al pubblico Green Pea, il primo Green Retail Park al mondo dedicato al tema del Rispetto e della Sostenibilità
Fotografato:Giovanni Soldini,François Olivier,Chiara Appendino,Alberto Cirio,Oscar Farinetti,Francesco Farinetti,Federico Rigoni,Filippo Pappalardo
PHOTO GALLERY tot.foto 66



Green Pea è un luogo di bellezza e di Rispetto per dare vita a un nuovo modo di consumare: con ogni tuo acquisto puoi diventare parte del cambiamento.
From duty to beauty: 15.000 m² dedicati a cambiare il tuo rapporto con l’energia, il movimento, la casa, l’abbigliamento e il tempo libero.Da noi trovi prodotti belli e bellissimi a basso impatto sull’ambiente – di alta qualità, Made in Italy e dal mondo – esperienze, eventi e tutti i servizi necessari per vivere Green. In pratica, hai a disposizione 66 negozi, un museo, 3 luoghi di ristorazione, una piscina, una spa e un club dedicato all’ozio creativo. In totale, 72 luoghi in cui il Rispetto da dovere diventa piacere.
In Green Pea trovi prodotti di alta qualità, progettati per un utilizzo responsabile e realizzati in armonia con la Natura.
Prodotti fatti per essere durevoli, nel pieno Rispetto ambientale e sociale.
Prodotti studiati per durare a lungo e che, giunti a fine vita, si possano riutilizzare o riciclare. Le aziende che li realizzano sono nella maggior parte dei casi italiane e hanno già un profilo spiccatamente Green, altre, invece, hanno cominciato il percorso con ottimi risultati.I nostri Partners credono nella necessità di produrre e consumare in armonia con la Natura e, allo stesso tempo, lavorano per costruire prodotti belli e bellissimi, duraturi e rispettosi, in linea con i principi di bellezza e originalità del Made in Italy.
Si tratta di aziende – per la quasi totalità italiane – che hanno da tempo messo al centro della propria attività le politiche Green, o che si stanno rapidamente muovendo verso una produzione sostenibile con ottimi risultati. Tutti i prodotti che i nostri Partners propongono in Green Pea sono realizzati rispettando i massimi livelli di sostenibilità sociale e ambientale, garantiti dai Disciplinari di Fabbrica.
I Partners Green Pea si riuniscono nel Producers Pea Club, con l’obiettivo di continuare a crescere e migliorare grazie allo scambio di esperienze e di visioni. È così che nascono nuove idee, da Torino verso il mondo. 


NOTIZIE-NEWS-S.4720 del 8 ‎ottobre ‎2020 Premio Internazionale Bronzi di Riace
PHOTO GALLERY tot.foto
Fotografato: Barosio Guido Direttore “Torino Magazine”
Bitonti Salvo Professore-Regista
Costas Varotsos Scultore Greco Internazionale
Cavallo Rossana Medico Ricercatore
Ceniti Francesco Giornalista Sportivo
Geuna Stefano Rettore Università di Torino
Giugiaro Fabrizio Designer
Glanuzov Ivan Presidente Accademia di Mosca
Gribaudo Paola Editore - Presidente Accademia Albertina
Leo Giampiero Vice Presidente Diritti Umani Regione Piemonte
Lucidi Massimo Giornalista-Professore Università
Pompeo Laura Archeologa
Mangialardi Piergiorgio Imprenditore settore ricettivo
Martini Alviero Stilista
Maurilio Garola Chef “ La Ciau del Tornavento”
Meluzzi Alessandro Psichiatra
Munnia Roberto Gerla Imprenditore “Industria Pasticceria “
Pelliccia Danilo “Du Cesari” Ristoratore
Pignatelli Carlo Stilista
Rossi Guido Direttore Centro Produzione Rai Torino
Salizzoni Mauro Direttore Centro Trapianto di Fegato “Ospedale Molinette” Torino
Serravalle Gabriella Giornalista
Signoretti Riccardo Giornalista Direttore del settimanale “Nuovo”
Maria Pia Ursida Campionessa di Sci
Michele Giuseppe Vietti Professore – Avvocato civilista







La manifestazione, giunta oggi alla sua XIX edizione, nasce da un’idea di Giuseppe Tripodi, Presidente dell’associazione “Proloco città di Reggio Calabria” ed è patrocinata dal Comune di Reggio Calabria, dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria e dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria. L’intento del Presidente, di quello onorario Giuseppe Viceconte e del suo staff è sempre stato quello di voler valorizzare l’amata terra di Calabria promuovendo le sue innumerevoli risorse artistico – archeologiche sparse su tutto il territorio nazionale e allo stesso tempo esaltare le personalità che si sono distinte, in Italia e nel mondo, per competenza e professionalità portando alto il nome della propria nazione. Idea trainante fu una ricorrenza: l’anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace.
Due pregiatissime statue rinvenute nel mare Jonio a circa 300 metri dalle coste calabrese in provincia di Reggio Calabria, inabissate in località “Riace”. Correva l’anno 1972 quando Stefano Mariottini, chimico romano con l’hobby delle immersioni, compì la scoperta del secolo, ovvero le due opere di incommensurabile valore artistico, datate tra il 460 e il 450 a.C. Due imponenti corpi maschili nudi, plasmati nel bronzo ed anatomicamente perfetti, uno formalmente più giovane, l’altro più maturo. Due personaggi tra l’umano e il divino, tra realtà e mito, ancora oggi dopo 48 anni dal ritrovamento se ne sa pochissimo ma le ricerche sono sempre attive e ricche di novità. Nasce così il Premio dedicato ai Bronzi di Riace
La cerimonia di consegna che ci apprestiamo a svolgere nasce quindi con l’intenzione di celebrare la ricorrenza del ritrovamento dello opere e di valorizzare le personalità che verranno insignite quali fieri guerrieri nel proprio ambito personale e professionale.
La cerimonia, della durata complessiva di circa 90 minuti,gratifica, quindi, le eccellenze scelte, tra una rosa di papabili personaggi con un prestigioso CV, dal nostro comitato d’onore. L’evento approva per la prima volta a Torino, dopo essersi svolto in numerose location della Capitale tra cui: Campidoglio Sala degli Arazzi nel 2008, Amministrazione Provinciale di Roma nel 2009, Sala Paolina di Castel S.Angelo nel 2012, Principato di Monaco nel 2013, Antico Circolo “Tiro a Volo” a Roma nel 2016, Maison de l’Italie a Parigi nel 2017, Auditorium della Casa Madre del Mutilato ed Invalidi di Guerra a Roma nel 2018, presso la sede del Consiglio Regionale della Lombardia e presso la sede del Coni a Roma nel 2019.


NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎S.4713 del 27 ‎Settembre ‎2020 TORINO OSE'
PHOTO GALLERY tot.foto 10






Torino osè
Anni fa, Alessia Orofino, imprenditrice visionaria, decise di affrontare una nuova sfida: chiedere ad una sua guida di preparare un tour sul tema delle case chiuse/della prostituzione a Torino. Scelsi una mia collaboratrice altrettanto visionaria come me, intraprendente e pronta alle nuove sfide. inizio a documentarsi attraversi fonti bibliografiche (es. "Bordelli Torinesi" di Massimo Centini", a intervistare ex frequentatori e a trovare fonti archivistiche documentarie che potessero rintracciare cenni storici
documentati e documentabili.Piccoli cenni per darne un inquadramento sommario: da quadro statistico dei locali adibito al meretricio, attivi sul territorio nazionale (1892)
apprendiamo che ola provincia di Torino risultava quella con maggior numero di bordelli in rapporto al n.di abitanti.
Le tariffe fissate dallo Stato andavano dalle 2 alle 5 lire per
prestazione, con ulteriori sconti per le mezz'ore, i quarti d'ora e le "svelte". Una statistica rivela che, subito dopo l'abolizione dei lupanari voluta dalla senatrice Merlin, circa il 20% delle prostitute convolarono a nozze con i clienti più affezionati.
Queste e tante altre curiosità verranno raccontate in un tour ricco di racconti, colpi di scena, storie di città e personaggi negati al mondo della prostituzione a Torino.

 Prossimo Tour 8 Novembre 2020
CulturalWay propone un percorso che vuole affrontare un tema molto suggestivo e di grande interesse popolare: la Torino degli amori, più o meno leciti, delle situazioni licenziose e delle case chiuse. Fra il romanzato e lo spaccato di vita quotidiana, la passeggiata affronterà il tema dell’amore e della parte più erotica della nostra Torino, in maniera complessiva, attraverso le testimonianze giunte a noi attraverso i secoli.8 Novembre 2020 Ritrovo h.10.30 davanti alla Chiesa della Consolata in p.zza della Consolata (Torino), con chiusura alle h.12.45 in via Fratelli Calandra 15. Costo€ 13 visita guidata. Per informazioni e prenotazioni contattare
info@culturalway.it o 339.388 5984.


NOTIZIE-NEWS- S.4715 del ‎2-3 ‎ottobre ‎2020 Inaugurazione Casa don Bosco TorinoCasa don Bosco

PHOTO GALLERY tot.foto 60

Fotografato:Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Ángel Fernández Artime;
Vittorio Sgarbi, ospite d’onore;
Sergio Sabbadini, Responsabile progetto architettonico;
Massimo Chiappetta, Responsabile progetto museografico;
Don Cristian Besso e Stefania De Vita, Responsabili progetto museologico







“La nostra Congregazione dei “Salesiani di Don Bosco” ha la gioia e la responsabilità di consegnare, per il bene di tutta la famiglia salesiana del mondo, per i pellegrini e i turisti della Città di Torino, il nuovo allestimento museale, completamente rinnovato, dei luoghi delle origini, dell’avventura educativa e spirituale di don Bosco. Sono stati ristrutturati gli ambienti collocati sotto il cortile e la Casa Madre, ma è anche stata restaurata integralmente la collezione di oggetti appartenuti sia a don Bosco che alla prima comunità salesiana. È un patrimonio da scoprire e da gustare, apprezzandone il valore culturale, devozionale e d’identità salesiana”.
Don Ángel Fernández Artime, Rettor Maggiore dei Salesiani

Il progetto del nuovo museo ha seguito una linea filologica, rimettendo in luce gli ambienti originali della seconda metà ‘800. A tutto questo è stata aggiunta l’esposizione di collezioni mariane, liturgiche, devozionali e artistiche. Un notevole lavoro di restauro è stato applicato ad arredi, tessuti, oggetti di pregio artistico e devozionale.Il Museo Casa don Bosco gode del patrocinio di Regione Piemonte e Città di Torino e racconta la storia di un uomo, don Bosco, e di un luogo, Valdocco, che hanno cambiato la storia di una città e la vita di migliaia di ragazzi dando loro una casa, una famiglia, un futuro.L’apertura del nuovo Museo rappresenta un’occasione unica per avvicinarsi alla storia salesiana e a quella della città di Torino. In occasione dell’inaugurazione, e fino al 31 gennaio 2021, sarà esposto in museo il dipinto “Don Bosco a Valdocco” di D. P. Corbì, gentilmente concesso in prestito dal Colegio Salesiano San Juan Bosco di Valencia.A partire da gennaio 2021 il Museo Casa Don Bosco, insieme al Museo Etnografico Missioni Don Bosco, sarà presente nel circuito Abbonamento Musei.


NOTIZIE-NEWS-S.4706 del 16 ‎luglio ‎2020 CERVIA-MILANO MARITTIMA-SALINE-CASA DELLA FARFALLE

PHOTO GALLERY tot.foto 60








IL MIELE DEGLI ANGELI - 14^ edizione dal 19 al 30 agosto 2020 Casa delle Farfalle a Milano Marittima(RA)

E' un evento a scopo benefico finalizzato alla raccolta fondi a favore di A.I.T.C. (Associazione Italiana per i Tumori Cerebrali ONLUS). L’iniziativa, dedicata alla memoria di Matteo Li Puma, sarà caratterizzata da numerosi appuntamenti per tutti, in particolare per i più piccoli, che si svolgeranno a Casa delle Farfalle, Milano Marittima. Da mercoledì 19 agosto L’iniziativa Il miele degli Angeli, organizzata da Atlantide con il Patrocinio del Comune di Cervia e in collaborazione con P.A.I.M Snc e Apicoltura Brusi, è dedicata alla memoria di Matteo, nipote del designer

 Ugo Li Puma, curatore degli allestimenti di Casa delle Farfalle & Co
IL MAGICO POZZO DI MATTEO E L’ASTA DI BENEFICENZA
L’asta di beneficenza del Miele di Casa delle Farfalle per la prima volta si sposta sui social per dare la possibilità a tutti di partecipare, anche a chi ci segue da lontano! Sarà possibile seguire l’asta sulle pagine Instagram e Facebook di Casa delle Farfalle Milano Marittima con l’hashtag #mieledegliangeli2020 e i rilanci saranno effettuabili sotto i post di ciascun lotto.Il ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione Italiana per i Tumori Cerebrali (A.I.T.C.).
Al termine dell’asta i vincitori potranno scegliere se farsi spedire il premio direttamente a casa o di venirlo a ritirare presso la Casa delle Farfalle domenica 30 agosto. La pesca sarà aperta tutti i giorni negli orari di apertura di Casa delle Farfalle. La “Casa delle Farfalle”, nata nel 2002, costituisce un’esperienza unica per gli amanti della natura e degli insetti: la struttura, immersa nella Pineta di Cervia,è composta da una serra di 500 mq al cui interno sono state riprodotte le condizioni ambientali delle foreste pluviali, grazie a piante esotiche quali ficus, arbusti e altre piante che realizzano un microclima tale da permettere alle centinaia di farfalle tropicali, provenienti da tutto il mondo,di riprodursi dallo stato di bruco a crisalide e poi volare libere: per il visitatore vedersi volare intorno contemporaneamente farfalle di varie dimensioni e
molteplici colori è veramente spettacolare; le farfalle si posano di preferenza su indumenti colorati, a tale scopo viene consigliato di indossare vestiti di colore rosso o blu.
Il Centro Visite Salina di Cervia propone vari tipi di visita alle saline, da quelli suggestivi all’alba e al tramonto, dove ne viene esaltato il tipico colore rosso a quello con il trenino, con cui è possibile addentrarsi fra i bacini con la guida di persone molto competenti e soprattutto appassionate e ciò ne rende molto piacevole la visita. La storia della città è infatti legata alle sue saline, risalenti
probabilmente all’età etrusca, da cui si estrae quello che veniva chiamato oro bianco, per la sua importanza nella conservazione degli alimenti. La riserva naturale delle saline insieme alla pineta è parte del Parco regionale del delta del Po: qui presso le saline è possibile vedere parecchie specie di animali e vegetali che hanno scelto questo ambiente come habitat: parecchie varietà di uccelli, come i cavalieri d'Italia,anatre, germani,gabbiani, garzette, aironi e fenicotteri rosa: questi ultimi devono il loro colore ad un piccolo crostaceo di cui si nutrono, l’artemia salina; anche le piante che qui si osservano sono particolari come il limonio comune, oppure il prugnolo,arbusto piantato dall’uomo lungo gli argini della salina a protezione della erosione.Il Museo del Sale, situato nel centro storico di Cervia, all’interno del Magazzino del Sale “Torre“, custodisce il ricordo del lavoro in salina.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

NOTIZIE-NEWS- ‎‎S.4702 del 25 Giugno ‎2020 San Giovanni e gli Ambasciatore a Torino

PHOTO GALLERY tot.foto 60

Fotografato:
Maria Lodovica Gullino, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, Paolo Pininfarina, Sergio Momo, Ernesto Olivero
 e don Luigi Ciotti,Luciano Borghesan,
Chiara Appendino,Sala Rossa Comune Torino








Torino, un San Giovanni al cubo con gli ambasciatori nel mondo Per la prima volta in Italia tre città unite dallo stesso santo patrono hanno unito le forze per ritrovarsi in un'unica piazza virtuale. La festa di San Giovanni, di quest'anno, è entrata nella storia per alcune ragioni: dall'emergenza covid all'innovazione dei centri urbani nonostante il triste periodo. Il distanziamento sociale, il divieto di assembramento, i forti limiti sociali (e non solo) hanno rappresentato tuttavia un'opportunità per la Mole in occasione del ventesimo anno del Museo del Cinema. Proprio dal suo interno è partita la diretta "virtuale" dello spettacolo "La notte di San Giovanni" con la conduzione di Arianna Ciampoli.
Il gran direttore dell'evento è stato Duccio Forzano in persona, uno dei nomi più noti nel panorama televisivo, regista di tre edizioni del Festival di Sanremo e di celebri programmi tv. Uno show in grado di unire Torino, Genova e Firenze in una narrazione 4.0 e con aspetti multidisciplinari e dialoganti tra loro. Il fulcro della serata e' stato uno spettacolo dei droni. 200 tutti volo nel grembo della Mole Antonelliana in sincronia con un favoloso corpo di ballo. Oltre a questa bella e diversa serata di San Giovanni, il Comune di Torino ha organizzato un altro nuovo momento di grande valore simbolico: il premio a sette ambasciatori nel mondo dell'eccellenza del territorio torinese. La Sala Rossa nella tarda mattina di ieri ha riaperto le sue porte dopo mesi di chiusura proprio per dare lustro all'eccellenza Umana di Torino nel mondo. Un "export di valore" che passa dell'imprenditoria al sociale e dalla creatività alla giustizia. I 7 ambasciatori torinesi di San Giovanni 2020 sono: Maria Lodovica Gullino (ricerca scientifica), Patrizia Sandretto Re Rebaudengo (arte contemporanea), Paolo Pininfarina (creatività), Lorenzo Sonego (giovane sportivo, assente), Sergio Momo (made in Italy), Ernesto Olivero (solidarietà) e don Luigi Ciotti (impegno nella lotta alla mafia e alla criminalità organizzata).          StePio

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Torino saluta l'anno del Topo con tre giorni di festeggiamenti, dal 24 al 26 gennaio. Via Lagrange e la Rinascente saranno il fulcro del Capodanno Cinese 2020. Dal 24 al 26 gennaio le associazioni che riuniscono la comunità cinese in Piemonte daranno vita a un ricco calendario di appuntamenti per celebrare la più importante ricorrenza del Paese del Dragone. Un evento che coinvolge tutta la cittadinanza realizzato grazie all’impegno dei presidenti storici della comunità cinese a Torino, che conta quasi 11mila residenti.  “Il Capodanno per la comunità cinese di tutto il mondo è un importante momento di incontro, di cultura, di tradizione. La comunità cinese in questa occasione vive non solo un momento di condivisione, ma sottolinea l’importanza del riconoscimento della propria Storia. Il 2020, l’anno del Topo, abbiamo la consapevolezza che sarà un anno di crescita, di sviluppo, di cooperazione sociale con le istituzioni del territorio e al livello nazionale”, sottolinea Paolo Hu Shaogang, Presidente della Federazione Nazionale Italia - Cina (Fenaic).

当晚,意中事协联盟主席胡少刚博士邀请本次活动的所有协会代表于金悦宾馆共赴新春晚宴。晚宴上各协会代表积极讨论中国疫情,大家一致达成共识:统一行动、统一步骤、统一筹物、统一募捐,与当地亲华派主流人士共同合作,与祖国一起,共度难关!
1、本站(网址:52hrtt.com )为用户提供信息存储空间等服务,用户保证对发布的内容享有著作权或已取得合法授权,不会侵犯任何第三方的合法权益。
2
、刊载的文章由平台用户所有权归属原作者,不代表同意原文章作者的观点和立场。

3
、因平台信息海量,无法杜绝所有侵权行为,如有侵权烦请联系我们(福建可比信息科技有限公司邮箱:hrtt@52hrtt.com),以便及时删除

SERVIZI GIORNALISTICI FOTOGRAFICI E VIDEO 2019

NOTIZIE-NEWS- S.4678 del 21 ‎dicembre ‎2019
Inaugurazione Fashion T Palazzo Saluzzo Paesana
la buonissima torta in onore di Ron Moss è stata offerta dalla famosa pasticceria ‘Rosario’

PHOTO GALLERY tot.foto 39
Fotografato:Rosario Vecchione,Mirella Rocca,Ron Moss








Inaugurazione di FASHION T, presso l’antico Palazzo settecentesco Saluzzo Paesana di Torino, in via della Consolata 1bis. Si tratta di una società di organizzazione di eventi, Moda e Cinema, nota alle cronache per l’evento di moda HOAS History Of A Style, svoltosi a maggio, di cui già avevamo parlato in un precedente articolo. Ne fanno parte: Mirella Rocca del coordinamento CDH (Cinema District Hub), Pietro Antonio Nevolo regista e attore, Claude Ledoux, maestro della fotografia e Giancarlo Carrisi, Filmaker. Ospite della serata è stato l’attore americano Ron Moss, il famoso ‘Ridge’ della fortunata serie televisiva Beautiful che molte donne ha fatto innamorare, il quale nel corso della serata ha elargito interviste e selfie a gran parte del pubblico presente; la serata è stata animata da canti e musica e il coro Castagnole Gospel si è esibito nel cortile interno del palazzo con canti di natale; nelle sale erano esposte creazioni di moda di alcuni stilisti e alle pareti erano appesi i quadri con i bellissimi ritratti femminili creati dall’artista Cesare Bruno. E’ stato offerto un banchetto di dolce e salato, la torta in onore di Ron Moss è stata offerta dalla famosa pasticceria ‘Rosario’ di Torino mentre il vino Primitivo di Manduria ‘Moss’ riserva 2015 è prodotto dallo stesso Ron. Bellissima la serata, come bellissimi erano i modelli e le modelle; il pubblico è intervenuto numeroso, molti gli ospiti illustri.

S.4662 del 26 ‎novembre ‎2019 EnjoyBook presentazione del Libre di Roberto Maroni " IL RITO AMBROSIANO"

PHOTO GALLERY tot. foto 92
Fotografato:Roberto Maroni,Giuseppe Culicchia,Alberto Cirio,Marco Francia,Maurizio Conti,Sara Berruto,Luca Ferrua







Benvenuti in Enjoycom ENJOYCOM è l'agenzia che garantisce e fornisce un ambiente positivo e di supporto per lo sviluppo e lo scambio di referenze di business di qualità. ENJOYCOM è una agenzia che cerca di coniugare interessi commerciali e felicità d'animo e la gioia di poter lavorare ad un progetto condiviso. Diventiamo i migliori partner di un cliente perchè prima di essere dei professionisti siamo degli uomini. Marco Francia,Torinese, con 30 anni di esperienza in ambito commerciale nel mondo della comunicazione e gestendo budget pubblicitari delle più grandi realtà industriali italiane. Grande competenza nelle relazioni pubbliche ed istituzionali, responsabile commerciale, Socio e fondatore con Maurizio Conti di Enjoycom srl. Appassionato di sport, predilige il golf, il tennis e il calcio Maurizio Conti,milanese, laureato all’Università Cattolica in Economia e Commercio, inizia la sua attività professionale facendo esperienza in società di revisione. La professionalità acquisita diventa un servizio alle aziende offrendo consulenza nel campo dell’audit, amministrazione, finanza e controllo di gestione. Ha ricoperto ruolo di CFO e AD all’interno di aziende ben strutturate. Socio e fondatore con Marco Francia di Enjoycom srl.Dietro le sue competenze si nasconde la tenacia di un vero sportivo. Lo sci, il padel e il calcio restano le sue principali passioni. Eventi,Consulenza & Sponsorizzazioni Un team di professionisti sarà a tua disposizione nel suggerirti strategie economiche e finanziarie. Siamo specializzati nella ricerca di sponsorizzazioni e partnership soprattutto nel mondo dello spettacolo, della moda, del cinema e dello sport. Gestiamo una struttura capace di costruire attorno ad un marchio, un prodotto, una azienda, un evento personalizzato e in grado di rafforzare il messaggio verso il punto di mercato che interessa per implementare le vendite. Attraverso la nostra esperienza sul campo, garantiamo la massima efficienza e le migliori capacità trasformando l’evento in una occasione unica di sviluppo. Dietro le quinte di ogni evento di Enjoycom, incontriamo Cristiana Ferrini, donna eclettica legata da sempre al mondo della moda e degli eventi. Fin dal primo incontro si è travolti dal suo entusiasmo perchè lei è passione, arte, fantasia e creatività. La cura del dettaglio e dell'armonia con la professionalità si percepiscono sedendosi alla sua scrivania. Crede che la sinergia del team costruito e selezionato nel tempo con la sua amica Sara Berruto, sia il vero successo di ogni loro evento.....
Connessioni
Sulla base di quanto abbiamo avuto modo di vivere professionalmente, ci riproponiamo di essere un mezzo di connessione per le aziende che vogliano crescere e svilupparsi attraverso nuove o altre realtà. Curiamo non solo il contatto tra più identità ma siamo in grado di fornire servizi legati al mondo della grande comunicazione.
Il nostro obiettivo primario è creare un network di collegamenti aziendali tra le diverse realtà imprenditoriali presenti sul territorio italiano ed estero e diventare il punto di riferimento principale per le connessioni rivolte ad ogni tipo di business


NOTIZIE-NEWS- S.4643  Massari apre la sua Galleria "dolce" a Torino
PHOTO GALLERY tot.foto 41
Fotografato: Iginio Massari,Chiara Appendino,Debora Massari,Locali Pasticceria Iginio Massari,Michele Cutro,Maria Luisa Coppa






Lo chef stellato Iginio Massari ha inaugurato lunedì sera, 28 ottobre 2019, la nuova pasticceria in piazza Cln 232, nel "cuore" della città. Il locale si estende su una superficie di 300 metri quadrati con 70 posti a sedere. La particolarità della "Galleria I.Massari", oltre all'essenzialita' del design, sono i due piani; il superiore con bancone, vetrine, il banco del caffè ed un piccolo ma grazioso "corridoio" della degustazione mentre al piano inferiore vi sono tavolini, specchi decorati e laboratorio a vista. Con i suoi 26 dipendenti, la Galleria  garantirà una piena attenzione al cliente puntando interamente sull'offerta: dalla colazione all'aperitivo serale. Infatti si potranno degustare ben 12 categorie di prodotti: dalle torte ai mignon, dal salato ai plumcake per poi giungere alla specialità in omaggio alla prima capitale d'Italia, il "Dolce Torino", un plumcake al cioccolato gianduia. Il Maestro Massari sarà affiancato dai figli Nicola e Debora. In particolare Debora Massari sottolinea: "l'apertura torinese è accompagnata dal re-branding del marchio e del packaging in versione pop elegante, studiato con l'agenzia Robilant associati". Nuove aperture sono previste in altre città d’Italia e non solo, la firma di Massari arriverà anche all’estero. In ogni nuova apertura verrà realizzato un dolce dedicato alla città ospitante. La "casa madre" del marchio è la Pasticceria Veneto a Brescia aperta nel 1971. Il più noto pasticcere italiano è stato festeggiato, con tanto di red carpet, dalla città. All'inaugurazione si sono visti numerosi volti della mondanità torinese ed alcuni vip nazionali. Tra questi spiccava sicuramente il simpatico ed eccentrico Michele Cutro, Cavaliere dei vip dell'Ordine di Malta O.S.J critico enogatronomico italiano. La madrina dell'inaugurazione è stata la sindaca Chiara Appendino, estimatrice dello chef e sostenitrice della nuova Galleria Iginio Massari a Torino.
                                    
StePio
      


NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎S.4626 del 16 ‎ottobre ‎2019 Biraghi Spa a Torino nel salotto buono e famosa Piazza San Carlo,sono arrivati formaggi Biraghi 100% Solo Latte Italiano insieme ad altri notevoli marchi di prodotti freschi

PHOTO GALLERY
tot.foto 22
Fotografato: Claudio Testa, Davide Sannazzaro






L'Azienda,situata nella provincia di Cuneo, ai confini con le Langhe, la Biraghi S.p.A. nasce nel 1934, fondata da Ferruccio Biraghi. Da caseificio artigianale si dota ben presto di tecnologia avanzata diventando un’azienda moderna e innovativa. Grazie al connubio tra la tradizione artigianale e l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia Biraghi conquista una posizione prestigiosa nella produzione di formaggi e prodotti caseari. La Biraghi S.p.A. continua ad attuare massicci investimenti in tecnologie e risorse umane, volti a garantire il massimo della qualità dei suoi prodotti per i propri clienti. Biraghi diventa sinonimo di alta qualità e bontà non solo in Italia, ma a livello internazionale.L’attenzione al Consumatore si evidenzia nella continua proposta di nuovi prodotti, nell’offerta di confezioni e porzionature in grado di garantire il migliore stato di conservazione del prodotto ma soprattutto nella ricerca di nuovo occasioni di consumo e modalità d’uso dei nostri formaggi.Gli elementi vincenti della strategia Biraghi sono quindi: l’innovazione tecnologica e la continua diversificazione dell’offerta, la riconosciuta qualità e bontà dei prodotti ma soprattutto l’attenzione alle esigenze dei nostri Consumatori.Gli stabilimenti della Biraghi S.p.A. si trovano in Piemonte, a Cavallermaggiore, provincia di Cuneo e si estendono su una superficie di 166.500 mq. Al loro interno avvengono tutti i processi di lavorazione, dalla raccolta del latte alla produzione finale del formaggio GranBiraghi, del Gorgonzola D.O.P., del Burro e della Ricotta. Il tutto con metodologia e criteri igienici di assoluta garanzia.Sia le forme di GranBiraghi che le forme di Gorgonzola D.O.P. vengono messe a stagionare in appositi magazzini. Alla fine del periodo di stagionatura di entrambe le tipologie di formaggio, le forme vengono tagliate e confezionate, formando così la gustosissima linea GranBiraghi (Biraghini, Grattugiato, Spicchi, Snack e Petali) e le prelibate e pratiche confezioni di Gorgonzola D.O.P.

 


NOTIZIE-NEWS- S.4628 del 17 Ottobre 2019 Inaugurazione Hotel Principi di Piemonte
L'albergo continua il connubio con città di Torino in modo innovativo e coinvolgente rispettando le esigenze dell'aristocrazia, della borghesia e dei "nuovi" ricchi

PHOTO GALLERY
tot.foto 53





Principi di Piemonte, la storia dell'albergo di lusso continua. Maxi inaugurazione dell'hotel 5 stelle. Torino e Principi di Piemonte, Principi di Piemonte e Torino: un connubio che ha fatto la storia dell'ospitalità extralusso del Novecento in Piemonte. Negli anni '30, del secolo scorso, l'edificio prendeva il nome di "Grande Albergo" ed era infatti un palcoscenico maestoso della classe, dell'eleganza e della finezza tipicamente sabauda. Lo spirito affascinante del luogo è rimasto intatto in questi 15 mesi di ristrutturazione che hanno richiesto 6 milioni di investimenti da parte del Gruppo Una, consociata del Gruppo assicurativo UnipolSai. L'hotel 5 stelle torinese  è considerato un acceleratore allo sviluppo del Gruppo che in occasione della presentazione dei lavori svolti, dichiara di puntare con convinzione al marchio:"Una Esperienze". Prossime aperture a Milano, Roma e Sicilia. L'albergo è uno dei gioielli architettonici più raffinati della citta' ed è l'eccelenza del settore alberghiero infatti l'opening party, attesissimo, ha visto la partecipazione di oltre 500 persone, rigorosamente invitate. Il restauro ha riconsegnato lo splendore delle origini, tra razionalismo italiano all'esterno ed art d'eco all'interno, pur aggiornando l'offerta di qualità dei servizi, degli arredi-design e delle ampie sale per eventi; arricchite da tocchi di contemporaneità. La sala delle feste, costruita dai maestri vetrai di Murano e la Presidential Suite, di 140 mq situata al piano più alto dell'hotel, sono le due straordinarie punte di diamante del nuovo restauro. Altri spazi d'eccellenza sono il ristorante "Casa Savoia" (guidato dallo chef torinese Michele Griglio), il bistrot "Bonadé" ed il bar "Salotto dei Principi". Con la nuova gestione questi luoghi intendono essere uno spazio aperto, ed accessibile, alla città ed ai suoi abitanti. Gian Luca Santi, manager del Gruppo Unipol dichiara: "Questo hotel è un open point per la città. Un punto di incontro qualitativo aperto a tutta la città. Il nostro gruppo è molto soddisfatto di questo investimento che è valso 6 milioni di euro. Siamo leader in assicurazione auto e salute, ma anche la più grande catena di hotel italiana. Con il Principi di Piemonte confermiamo questo primato". La visibilità della consociata di UnipolSai si traduce con una presenza sul territorio nazionale di 38 strutture, di cui 9 appartenenti al brand Una Esperienze, 21 Una Hotel e 8 al marchio Unaway. Il gruppo Una intende promuovere e valorizzare l'ospitalità d'eccellenza al mercato italiano, rafforzare il mercato europeo  ma in modo particolare guardare ai mercati emergenti: Cina, Russia, India e Far East. Per agganciare l'attrattività del lusso, il Principi di Piemonte ha realizzato un centro benessere in partnership con alkemy. La spa è uno spazio aperto che intende puntare sulla rigenerazione fisica e mentale dell'ospite. Il gestore di queste attività, svolte seguendo la cosmesi naturale, è il Gruppo Building della famiglia Boffa che ha creato Arkaviva, laboratorio per la cura della salute e della bellezza. L'Alkemy Spa, del Principi di Piemonte, è un'oasi di pace che offre bagno turco in stile mediorientale, la sauna finlandese, la piscina riscaldata con idromassaggio e getti d'acqua, la palestra per il fitness e percorsi specifici con l'aiuto del cerimoniere per rituali con prodotti naturali estratti da piante e frutteti. Tutto questo, e molto altro ancora, nell'albergo Principi di Piemonte che continua il connubio con la sua città in modo innovativo e coinvolgente rispettando le esigenze dell'aristocrazia, della borghesia e dei "nuovi" ricchi. Un cambio di rotta che servirà ad aprire in modo pop il "quartier generale" della mondanità e del lusso torinese ormai situato nel quadrante tra piazza Castello e Porta Nuova. Il Turismo e la vocazione di Torino internazionale sono le due più  importanti scommese della Città che tra luci e molte ombre, ingombranti, cerca di rimettersi in marcia con valide suggestioni sul futuro, politiche pubbliche d'avanguardia e forti investimenti privati che mirano allo scacchiere internazionale pur tutelando l'eccellenza locale. In questa situazione l'Hotel Principi di Piemonte "Una Esperienze" è una novità che profuma di storia, una storia di "buona societá" fatta principalmente di tre segreti secolari:cortesia, rapidità e riservatezza. 

                                              StePio


NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎S.4620 del 12 ‎ottobre ‎2019 ACIDO - Eleonara Manara - San Giuseppe
‘Acido’ un toccante monologo della durata di un’ora in cui l’attrice Eleonora Manara con grande passione e professionalità , ha narrato le riflessioni di una donna!

PHOTO GALLERY tot.foto 47

A Torino è andato in scena ‘Acido’, con Eleonora Manara: un toccante monologo della durata di un’ora in cui l’attrice, con grande passione e professionalità , ha narrato le riflessioni di una donna ricoverata in una clinica in attesa dell’intervento di ricostruzione plastica del viso, a seguito dello sfregiamento arrecatole con l’acido dal suo ex amante, che prima l’aveva lasciata per un'altra donna, ma che quando lei ha iniziato una nuova relazione con un altro uomo, ha reagito drasticamente. Si tratta purtroppo di un tema che riveste grande attualità nella società, in cui è frequente la violenza di genere verso la donna e che a volte sfocia drammaticamente in quello che viene definito femminicidio. Sul palco la riflessione spazia dal personale rapporto di innamoramento, trasformatosi col tempo in delusione, poiché il suo uomo non rispondeva più alla immagine ideale che lei si era creata, fino a considerare la competizione che da sempre contrappone il maschio con la femmina nei ruoli ricoperti nella società; le sue riflessioni la condurranno alla fine a optare per una scelta diversa da quella di farsi ricostruire il volto, in favore di quella di rimanere volutamente deturpata, per poter diffondere la testimonianza della violenza subita. Eleonora Manara, torinese ma romana di adozione, coltivava fin da bambina il sogno di recitare, ha frequentato la scuola di recitazione ed ha fatto cabaret, radio e cinema, con noti registi italiani, prima di affermarsi con umiltà passione e continua dedizione in quella che è la sua più grande passione, il teatro, che  le permette un interscambio emozionale con il pubblico: prima con ‘Emma B’, ora con ‘Acido’, spettacoli che vengono replicati con successo nei teatri di molte città. L’autrice è Enza Li Gioi e la regia di Margarita Smirnova; l’evento è stato organizzato da ‘La Città delle Donne’ e ‘Anna Cuculo Group’, associazione culturale teatrale
       


NOTIZIE-NEWS-‎‎‎S.4618 del ‎5 ‎ottobre ‎2019
Alla Reggia di Venaria (Torino) LA NUIT ROYALE
Gran Ballo di corte indossando bellissimi costumi d’epoca che li hanno trasformati, per una notte, in sovrani, principi!

PHOTO GALLERY tot.foto 459

Foto della Pagina 1

Foto della Pagina 2


Anche quest’anno, dopo il successo delle edizioni precedenti, è arrivato alla splendida Reggia di Venaria, patrimonio dell’Unesco, Nuit Royale, l’attesissimo evento di ballo e spettacolo in costumi del settecento. Diverse centinaia di persone, molte delle quali provenienti da altre regioni, come Lombardia e Liguria, e alcune da oltre alpe, hanno potuto dar vita al sogno di partecipare al romantico Gran Ballo di corte indossando bellissimi costumi d’epoca che li hanno trasformati, per una notte, in sovrani, principi, sultani, nobildonne e principesse: è stato bello vedere con quale maestosità i partecipanti facevano il loro ingresso con sfarzosi abiti, ventagli, cappelli e piumaggi, atteggiandosi come dei veri reali. Il Gran ballo, preceduto da un aperitivo, si è svolto nella Galleria Grande, accompagnato dalle musiche dell’epoca e dai brani resi celebri dal Rondò Veneziano, suonati dalla bravissima orchestra di violiniste e violoncelliste; il Royal Dinner ha invece avuto luogo nella Sala di Diana. A partire dalle ore 23.30 la Galleria si è poi trasformata in dancefloor con dj e musica contemporanea, e i più giovani, che continuavano ad affluire, hanno potuto ballare fino all'alba, sono poi seguiti esibizioni di gruppi storici e spettacoli di acrobati. La serata è stata bellissima, unica nel suo genere: complimenti all’organizzazione, che è stata curata da Royal Events, Reggia di Venaria, Prince Experience  e Toga Party People, specializzate e già note per l’organizzazione di eventi e feste a tema.



NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎S.4612 del 28 ‎settembre ‎2019 Palestra Calisthenics Gran Madre
Allenamento avanzato obliqui👉ponte laterale su disco con sovraccarico che aumenta e di molto l’intensità dell’esercizio


Fotografato: Romano Perrucci,Lele Mora,Roberto Novarese,Cristian Audino,Calisthenics Gran Madre

PHOTO GALLERY tot.foto ‎‎35



Inaugurata la palestra Calisthenics gran madre.
Allenamento avanzato obliqui ponte laterale su disco con sovraccarico che aumenta e di molto l’intensità dell’esercizio, per diminuire il livello di difficoltà eseguito con il braccio piegato a 90 gradi a terra e senza sovraccarico perché ricordate che è la tecnica che vi farà fare sempre la differenza. Romano Perrucci ti darà i consigli per una buona alimentazione, tecniche di allenamento perfetto, le tecniche più utilizzate, ed impara ad eseguire correttamente tutti gli esercizi migliorando da subito le tue performance in palestra. Romano Perrucci è personal trainer da oltre 10 anni, ed è anche titolare della Palestra Gold's Gym Fitness.


 

 

 
NOTIZIE-NEWS- ‎‎S.4601 del12 ‎settembre ‎2019
Unione Industriale Torino Restyling
Bella impresa Sala Giovanni Agnelli
PHOTO GALLERY
tot.foto 105

Fotografato: Arturo Brachetti,Dario Gallina,Ugo Nespolo,Francesca Leon,Alessandra Comazzi,Luca Bono,Marco Aimone,Giancarlo Bonzo,Le2eunquarto


Restyling Sala Giovanni Agnelli | Special guest: Arturo Brachetti

 PRESENTAZIONE COMICA
con Le due e un quarto del teatro Le MusicHall di Torino

MADE IN ITALY
Le ragazze dell’Ateneo dello Spettacolo, guidate dalle Maestre Grazia Esposito e Maddalena Sara danzano su basi musicalidi indimenticabili brani della canzone italiana

IL BUSINESS È ANCHE CULTURA
Ne parlano:
Dario Gallina, Presidente Unione Industriale Torino
Francesca Leon, Assessore alla Cultura Città di Torino
Ugo Nespolo, Artista
Luisa Papotti, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Città Metropolitana Torino

Conduce Alessandra Comazzi, Giornalista e Critico TV

BALLROOM DANCING
con i campioni italiani della Scuola di ballo Arte Danza Torino
e i Maestri Maria Grazia Lavezzi e Daniele Peretti

MOMENTI MAGICI
con l'illusiaonista Luca Bono e Marco Aimone, presidente del Circolo Amici della Magia

DALLA CLASSICA AL ROCK
con il Quartetto Effe, in collaborazione con
l’Orchestra Sinfonica Femminile di Ivrea


     


NOTIZIE-NEWS- S.4597 del 7 Settembre 2019
L’Azienda Agricola Scaglia, fornitore della carne utilizzata dall’hamburgheria.
MAC BUN –GRANDI FESTEGGIAMENTI PER IL DECENNALE! -
l’utilizzo di prodotti a km zero e della filiera corta si è mostrata vincente.


PHOTO GALLERY tot.foto 195
Fotografato: Agricola Scaglia,Luca Ferrua,Francesco Bianco,Graziano Scaglia,Paola Pellichero,Andrea Tragaioli (sindaco di Rivoli)Beppe Minello (giornalista),Roberto Moncalvo (Coldiretti),Silvio Barbero (Slow Food),Antonio Biella (soc. Acqua S.Bernardo),razza piemontese
 Fassoni,Giorgio Cravero
 







Nato nel 2009 come Slow FastFood di qualità, da un’idea dei soci Francesco Bianco e Graziano Scaglia, a cui si è aggiunta Paola Pellichero, il locale Mac Bun di Rivoli, in provincia di Torino, festeggia 10 anni di attività. Sabato 7 Settembre 2019 nel locale di Corso Susa 22, presso il piazzale interno della Galleria Vart, a partire dalle ore 17 sono state allestite l’animazione per i bambini a cura di Circowow, i banchetti espositivi a cura dei fornitori, la mostra fotografica di Giorgio Cravero; un Bus gratuito ha poi permesso agli interessati di visitare l’Azienda Agricola Scaglia, fornitore della carne utilizzata dall’hamburgheria. Verso le h 19:30 si è svolto il convegno sulle origini di Mac Bun, con Luca Ferrua moderatore, a cui hanno partecipato importanti personalità del territorio e del settore agroalimentare: Andrea Tragaioli (sindaco di Rivoli), Beppe Minello (giornalista), Roberto Moncalvo (Coldiretti), Silvio Barbero (Slow Food), Antonio Biella (soc. Acqua S.Bernardo): ne è emersa la centralità che riveste la valorizzazione del territorio e i suoi prodotti di qualità e la scelta che l’azienda ha fatto in questo senso fin dalla sua nascita, con l’utilizzo di prodotti a km zero e della filiera corta si è mostrata vincente. La filosofia di Mac Bun consiste infatti nell’utilizzo di prodotti freschi di qualità, senza l’aggiunta di coloranti né conservanti, quindi non serve prodotti surgelati: utilizza carni prodotte dalla vicina Azienda Agricola Scaglia, associata CO.AL.VI, ora gestita da 3 fratelli, che da generazioni cura l’allevamento di bovini di razza piemontese, i Fassoni, con passione secondo metodi naturali e si occupa essa stessa della coltivazione di mais e della produzione del fieno, che vengono utilizzati come mangimi ; anche la macellazione avviene in loco, secondo i disciplinari e sotto il controllo di un veterinario; nella stessa Azienda Agricola vengono allevati anche maiali, galline e conigli; le farine utilizzate per il pane, i formaggi, le verdure, le salse e le bevande, birra e vini, utilizzati da Mac Bun provengono da piccoli produttori artigianali del  territorio. A quello di Rivoli si sono aggiunti negli ultimi anni 2 nuovi locali in Torino, in Via Rattazzi e in Corso Siccardi. Lodevole la scelta fatta da Mac Bun di utilizzare materiali riciclabili, con l’introduzione di stoviglie biocompostabili , con l’intento di ridurre sempre più l’utilizzo della plastica, a tutela dell’ambiente e importante anche l’impegno sociale, a fianco della Ugi Onlus,l’introduzione di stoviglie biocompostabili , con l’intento di ridurre sempre più l’utilizzo della plastica, a tutela dell’ambiente e importante anche l’impegno sociale, a fianco della Ugi Onlus, presente anch’essa all’evento. Grande presenza di pubblico alla serata che è proseguita con il taglio della torta ed il brindisi augurale, dopodichè è partito l’intrattenimento musicale: sul palco si sono esibiti gli artisti dei migliori gruppi musicali emersi dalla selezione dei concorsi Mac Talent, recentemente promossi dallo stesso locale, che hanno scaldato il pubblico. Mac Bun rappresenta un bell’esempio di imprenditorialità creativa che sa unire qualità e continua innovazione e noi e la redazione gli auguriamo i migliori auguri di Buon Compleanno e nuovi successi per il futuro !

(servizio promozionale)

Benessere Tour - Terme, Salute & Benessere
IL Progetto Editoriale “Benessere Tour” interviene su una tematica “Terme, Salute & Benessere” particolarmente presente nel mercato turistico nazionale ed estero.




La nuova piattaforma online www.benesseretour.it è
interamente dedicata al turismo del benessere.
Oltre agli aspetti “curativi”, legati all’uso delle acque termali e dei fanghi per una clientela affetta da disagi e problemi fisici, cresce sempre più l’esigenza, da parte di vari strati della popolazione (giovani, donne, uomini) di una “vacanza benessere” in cui dominano i fattori estetici ed antistress, la cura del corpo e della mente, nuovi stili di vita legati ad una alimentazione corretta e salutare ed alla forma fisica.
La nostra Azienda è particolarmente attenta, da oltre quindici anni, alle dinamiche ed ai mutamenti del mercato termale e del benessere e ha creato, per la parte “consumer”, una Rete di Turismo Associato (RTA) particolarmente sensibile ai soggiorni ed alle vacanze termali e wellness.
Abbiamo sempre presente che la propensione del consumatore a cercare la migliore offerta su internet, richiede per ogni Azienda una crescente visibilità sul web e la possibilità di interagire direttamente con il consumatore stesso.
E’ da qui che nasce www.benesseretour.it, una piattaforma online che aiuta le Aziende ad aumentare la propria visibilità in rete, promuovendo il proprio brand e le proprie offerte commerciali e, nel contempo, offrendo ai consumer, singoli e associati, l’opportunità di conoscere, scegliere, comprare direttamente dall’Azienda, senza alcuna intermediazione.
All’interno della piattaforma ogni Azienda che decide di inserirsi può:Avere un proprio spazio aziendale di presentazione con testi e foto scelti autonomamente.
Inserire proprie OFFERTE commerciali che verranno posizionate nel proprio spazio aziendale e in Home Page, rinnovabili alla loro scadenza temporale.
Vedere le proprie offerte commerciali canalizzate, il primo ed il quindici di ogni mese, tramite newsletter, alla ns Rete di Turismo Associato, composta da oltre 4.200 Buyer dell’associazionismo italiano.
Vedere aumentato il traffico online sul proprio sito aziendale.
Avere contatti diretti, senza alcuna intermediazione, con Buyer professionali e Consumer.
Avere un articolo promozionale sul nostro Blog del Benessere che verrà da noi inserito anche sulla pagina Facebook di Benesseretour
Partecipare al “Benesseretour Workshop” di sabato 16 novembre 2019 a Bologna.
La sezione di maggiore importanza per la commercializzazione è certamente quella dell’inserimento e della canalizzazione delle Offerte Aziendali.
Il funzionamento si basa su un concetto di “funnel marketing”. L’operazione porterà l’utente che riceve e vede l’offerta ad arrivare al sito della Azienda proponente, aumentando le possibilità di una sua prenotazione/richiesta informazioni, generando traffico sul sito Aziendale, curiosando anche oltre l’offerta presentata. L’utente di www.benesseretour.it, sia che visiti il sito per gli articoli del blog, sia che lo faccia per la sezione “Località Termali” o “Hotel, SPA e Centri termali”, sia perché immediatamente interessato alle “Offerte”, verrà veicolato proprio verso questa sezione ed il sito dell’Azienda proponente l’offerta.
I punti di forza di questo sistema sono:
La canalizzazione delle “Offerte” alla RTA – Rete Turismo Associato, permette anche a chi non va sulla piattaforma, di conoscere le Offerte Aziendali tramite mail e/o social.
Tramite il “social media marketing” anche gli utenti individuali verranno a conoscere le Offerte commerciali aziendali e entrare in contatto con le Aziende proponenti.
L’utente viene informato dell’offerta completa e quindi conosce già periodo, prezzo e servizi.
Non ci sono costi di intermediazione per gli utenti e per la struttura.
Chi riceve e apre l’Offerta commerciale va direttamente sul sito dell’Azienda proponente, con possibilità, da parte dell’utente, di prenotare direttamente o lasciare i dati per chiedere informazioni.
Aumento di traffico sul sito della Azienda proponente, con una riduzione dei tempi di ricerca dell’utente e con sviluppo di relazioni dirette.
Centri Termali, Hotel, SPA, Beauty Farm, Centri Benessere, Aziende della Cosmesi e del Food, Territori, potranno trovare una opportunità di visibilità plurima su più strumenti, ma, anche, sviluppare una innovativa attività di promotion e commercializzazione attraverso strumenti interattivi ed attività social.
PROMOTOUR DI NICOLA UCCI con sede legale in Via Riva di Reno, 6 e uffici operativi in Piazza F.D. Roosevelt, 4 - 40122 Bologna - BENESSERE TOUR
Piazza F.D. Roosevelt, 4 – 40121 | BOLOGNA
Telefono:+39 051 0560261
Mobile: +39 333 2903692
E-mail: info@benesseretour.it

NOTIZIE-NEWS- ‎S.4596 del 31 ‎Agosto ‎2019 Villanova D'Asti (AT) LA CITTA’ DELLA BIONDA
FESTEGGIA IL PATRONO SAN ISIDORO
nasce come centro agricolo e zootecnico. E' sito nel cuore della fertile pianura che collega la collina torinese a quella astigiana


PHOTO GALLERY
tot.foto 104

Fotografato: Maria Anna Butere,Villanova D'Asti,Chiesa dei Batù,Chiesa Confraternita dell'Annunziata
Municipio Villanova d'asti,chiesa di S.Martino,Bruno Toniolo,Bionda di Villanova,Starlights







Nella città di Villanova D’Asti, che conta circa 6000 abitanti, l’economia è prevalentemente agricola: è molto sviluppata la coltivazione dei cereali; particolare importanza riveste l’allevamento zootecnico, tipico quello della gallina bionda piemontese o Bionda di Villanova: si tratta di una razza ovaiola, ma molto apprezzata anche per la sua carne, resistente, che ben si adatta all’allevamento a terra. E’ grazie alla vicinanza della stazione ferroviaria e del casello autostradale che la città ha potuto conoscere anche uno sviluppo di tipo industriale. La Festa Patronale dedicata a San Isidoro è cominciata venerdì 30 agosto 2019 e proseguirà fino a lunedì 2 settembre : nella centrale piazza Supponito, fra la chiesa di San Pietro e la Torre Civica, è stato allestito lo stand della Pro Loco, capace di c.a 200 coperti, che sabato sera sotto l’organizzazione del presidente Bruno Toniolo, coadiuvato da Maria Anna Butera tesoriera,titolare di un'impresa di pulizie ad Asti, e da attivisti e volontari molto attivi, hanno servito la Grigliata di fine estate di pesce e carne ed altri gustosi piatti. Dalle h 21:30 è cominciato l’intrattenimento musicale sul palco della stessa piazza: in una scenografia surreale di luci laser ed effetti speciali si è esibito il gruppo degli Starlights , che ha proposto dal vivo, con vera passione, celebri brani della disco-dance degli anni 70, 80, 90, sino a quelli contemporanei: bravissimi i cantanti Chiara e Federico, che a un certo momento sono anche scesi dal palco, per coinvolgere maggiormente il pubblico, e molto bravi i 3 musicisti del quintetto che li accompagnava. Nel pomeriggio si era svolto l’evento ColorRunMe ed era stato aperto il Banco di beneficenza presso la Confraternita dei Batù, antica chiesa ricca di affreschi, ora sconsacrata. I festeggiamenti proseguiranno domenica 1 settembre con la rituale benedizione dei buoi e l'incanto del cappello a cui farà seguito la Corsa del Carro con i buoi e alle ore 13 ci sarà il pranzo presso la Tensostruttura della Pro Loco. L’ultimo giorno, lunedì 2 settembre, sarà ricco di eventi: nel pomeriggio ci sarà la Caccia al tesoro per le vie del paese e dopo la cena la serata danzante con l'Orchestra di Sonia De Castelli; poi alle ore 22:00 ci sarà esibizione di Danza del Ventre di Franca Anbar Sciolla, e alle ore 22:30 l’elezione di Miss&Mister e Lady Villanova d'Asti; un Grandioso Spettacolo Pirotecnico a tempo di musica concluderà i festeggiamenti: vi invitiamo quindi a partecipare numerosi! La fondazione della città di Villanova D’Asti risale al 1248; le chiese principali sono San Pietro, Sant'Isidoro, San Martino e il
 
Santuario della Beata Vergine delle Grazie,che non si capisce perchè sono chiuse in una festa patronale della città, celebre per l'Infiorata dell'ultima domenica di luglio, quando lungo il viale di accesso vengono realizzate immagini religiose con petali di fiori.


NOTIZIE-NEWS-S.4594 del 17 ‎agosto ‎2019
Il più piccolo comune di pianura della provincia di Torino
ISOLABELLA (TO) - FESTA PATRONALE DI SAN BERNARDO dal 17 al 20 AGOSTO 2019
la sindaca SILVIA COLOMBATTO al suo terzo mandato, svolge con grinta e impegno il suo incarico!!!

Fotografato:FABIO DELLA FERRERA-SILVIA COLOMBATTO - DJ SIMON FINIX - MEL MENZIO -ELENA TANZ-ROBERTO MOLINARO – ISOLABELLA (TO)
PHOTO GALLERY tot.foto 94




L’attesissima Festa Patronale di SAN BERNARDO a ISOLABELLA, piccola cittadina agricola della provincia di Torino ai confini con l’astigiano, che conta 383 abitanti. Alle h 19:30 sono stati aperti il padiglione gastronomico e lo street-food sulla centrale piazza Cavour, di fronte al Palazzo del Municipio (dove la sindaca, SILVIA COLOMBATTO, svolge con grinta e impegno il suo incarico): è stato piacevole vedere con quanto entusiasmo diverse decine di volontari della Pro-Loco, presieduta da FABIO DELLA FERRERA, giovanissimi e non, si siano attivati per prestare il loro servizio all’evento, sia nelle cucine che nel servizio ai tavoli: a questo proposito c’è da lodare l’organizzazione che si è adoperata per il coinvolgimento di molti ragazzi, inclusione che li rende già protagonisti nella vita della comunità locale. Il menù della serata si è ispirato alla tradizione classica: sono stati serviti gustosi antipasti misti (acciughe al verde, carne cruda di fassone, lingua in salsa, lonza tonnata, tomini in diverse salse) seguiti dagli immancabili agnolotti, al ragù o al burro e salvia, accompagnati da barbera e dolcetto; pesche ripiene e gelato artigianale hanno completato il menù. Verso le h 21 ha avuto inizio l’intrattenimento musicale dedicato ai giovani: dal palco allestito di fronte al campanile, fra giochi di luci ed effetti elettronici, si sono alternati alla consolle, in staffetta fra di loro, prima DJ SIMON FINIX, poi la bella e brava ELENA TANZ, e infine il più atteso, il famoso DJ ROBERTO MOLINARO , che con la loro musica ispirata alla Techno degli anni 90 hanno acceso i giovani, circa settecento, che hanno gremito la piazza ed hanno cominciato a ballare: i cocktail e i panini serviti dallo street-food hanno fatto da cornice alla ‘discoteca’: la prima serata è stata un successo. La festa proseguirà domenica 18 (quando lo stand gastronomico servirà per cena il Fritto di Pesce e la serata musicale proporrà l’orchestra di liscio LUIGI GALLIA); lunedì 19 (con menù Fritto Misto alla Isolabellese e l’orchestra di LORIS GALLO)e si concluderà martedì 20 (sempre con menù Fritto Misto alla Isolabellese e la musica dell’orchestra GIULIANO E I BARONI: e allora non ci resta che augurare buon appetito e buon divertimento a tutti!


NOTIZIE-NEWS- S.4593 WEB del 10 ‎agosto ‎2019 CITTA' DI SANTENA – FESTA PATRONALE DI SAN LORENZO



SANTENA, città a vocazione agricola, famosa per la produzione degli asparagi, conta circa 10.000 abitanti: vanta la bellissima Chiesa in stile neobarocco dedicata ai Santi Pietro e Paolo e sono sul suo territorio Villa Cavour e il Castello dei Cavour. Ieri, sabato 10 agosto, si sono svolti i festeggiamenti in onore del patrono, San Lorenzo, organizzati dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune di Santena, con la Parrocchia Santi Pietro e Paolo ed il circolo San Luigi: i festeggiamenti sono cominciati al mattino con la Santa Messa e la benedizione del pane e delle noci a cui sono seguiti la processione e il saluto del Sindaco; alle h 20 presso il cortile dell’attrezzatissimo oratorio San Luigi, messo a disposizione per l’occasione il parroco Don Beppe Zorzan , è stata organizzata la tradizionale cena di San Lorenzo, cui hanno aderito circa 200 persone: Piero, Gianni e con loro alcune decine di volontari della Pro-Loco, sorta due anni fa e presieduta da Fabio Grollino, si sono prodigati affinchè l’evento riuscisse nel migliore dei modi, dalla preparazione dei cibi fino al servizio ai tavoli. La serata è stata allietata dalla musica della instancabile Orchestra Luca Panama. Verso le ore 23:30 il cielo è stato illuminato dal lancio delle Lanterne volanti, a cui hanno partecipato con passione grandi e piccini. La partecipazione dei cittadini è stata numerosa ed erano presenti oltre al sindaco, Ugo Baldi, anche altre cariche dell’amministrazione, come gli assessori Lidia Pollone, Paolo Romano, il consigliere Giovanni Le Donne e altri. La serata, all’insegna della semplicità e della tradizione, si è rivelata Conviviale e divertente.

 


NOTIZIE-NEWS-S.4592del1Agosto ‎2019 Apertura Consolato d'Austria aTorino

PHOTO GALLERY
tot.foto 17
Fotografato: Marcello Marzano,Wolfgang Spadinger,Fabrizio Ricca,Andrea Tronzano,Federico Menzio,Gudrun Hager,Cesar Jordan Palomino,Claudio Limondini,Massimo Demaria




L'Austria ha una nuova sede di rappresentanza ed un nuovo Console sotto la Mole. Austria e Piemonte; una storia fitta di relazioni internazionali che non sono venute meno neppure nel periodo del Risorgimento dove le due "potenze" hanno vissuto momenti di tensione ed antagonismi. Tuttavia i proficui rapporti dinastici tra le Case Reali e le interazioni delle imprese, delle due aree, ricche di distretti industriali, sono state fondamentali per le attuali dichiarazioni di cooperazione tra macroregioni europee. Per ribadire questo ultimo aspetto, l'Austria ha voluto riaprire dopo un anno, circa, una sede consolare situata in corso Francia 11 a Torino presso lo studio del nuovo, Console onorario del Piemonte e della Valle d'Aosta: l'avvocato Massimo Demaria. Giovane professionista del capoluogo piemontese che dichiara: "sono entusiasta di questa nuova opportunità di servizio alla comunità austriaca e penso di mettermi subito al lavoro per incentivare lo sviluppo commerciale, gli scambi culturali ed i flussi turistici". Hanno preso la parola durante il ricevimento il Console generale dell'Austria di Milano, Wolfgang Spadinger e Gudrun Hager, Console commerciale austriaco in Italia. Cerimoniere della serata è stato Marcello Marzano che ha portato i saluti alle autorità presenti in sala. Tra gli altri, sono intervenuti: Tronzano (Assessore regionale), Ricca (assessore regionale), Cesar Jordan Palomino (Decano Corpo Consolare e Console Perù), Badini Confalonieri (Console Portogallo), Pellegrino (Console Jugoslavia) e Cavallo (Console Filippine). Il 1 agosto nelle sale dell'hotel Ac è nato un nuovo corso per i rapporti bilaterali tra Torino ed Innsbruck, infatti il Console Demaria ha ricordato dopo gli incoraggianti dati economici, che vedono l'Italia come secondo partner commerciale dell'Austria, la significativa intesa politica e programmatica dei due Paesi così come dichiarato di recente dal vice presidente del consiglio italiano Matteo Salvini.



NOTIZIE-NEWS- S.4590 testo 1del 21-29 ‎luglio ‎2019 Cattolica-Urbino-San Marino

PHOTO GALLERY
tot.foto





CATTOLICA MUSEO DELLA REGINA :
Il museo si trova presso l’antico Ospedale dei Pellegrini, che risale al 1584 e si compone di 2 sezioni: la Sezione Archeologica (sita al 1° piano) e la Sezione Marineria (situata al 2°piano).Nella Sezione Archeologica sono esposti materiali rinvenuti nel corso di scavi nella ex Piazza del Mercato Ortofrutticolo e successivamente in quelli di casa Filippini-De Nicolo’ risalenti all’epoca romana: Lucerne, anfore,ceramiche,boccali,monete, parecchi in discreto stato di conservazione, che accreditano l’ipotesi che la città di CATTOLICA, trovandosi a metà del percorso fra RIMINI e PESARO, sulla Via Flaminia, possa essere sorta attorno ad una ‘Mansio’, cioè una antica stazione per la sosta di uomini e di animali; anche i resti murari tuttora visibili ne sarebbero testimonianza. Altre anfore e boccali derivano invece da ritrovamenti in mare; curiosa la stele in pietra visibile all’ingresso, recentemente ritrovata, sulla cui origine non vi sono dati certi. Il piano superiore è invece dedicato alla Marineria Adriatica, con particolare riferimento a CATTOLICA : qui è possibile vedere modelli e parti di imbarcazioni da pesca con i relativi strumenti e attrezzature: reti, motori, particolare trattazione è riservata alle vele: forma, colore e araldica che le riconduce alle famiglie di appartenenza della barca; è possibile vedere riassunte le fasi di progettazione e costruzione delle imbarcazioni; viene inoltre dato spazio all’aspetto sociale e religioso della vita dei marinai e delle loro famiglie. Il museo è di notevole interesse e merita una visita.
THE SHOW CATTOLICA (Mercoledì 24 Luglio) : dopo il successo di RICCIONE della estate scorsa approda quest’anno a CATTOLICA il Musical Viaggiante ideato da MATTIA GUIDI sotto la direzione artistica di ELENA RONCHIETTI: si tratta di un format Americano, rivisitato dalla The Show Production, dove gli spettatori, a bordo di un treno turistico, assistono a spettacoli di ballo e canto in cui gli artisti (5 coppie di ballerini: i ragazzi in divisa da marinaio, le ragazze vestite con dei bellissimi abiti anni ’60) si esibiscono
durante ciascuna delle 6 tappe. Alla partenza del trenino in piazza 1° Maggio si è svolto il primo spettacolo, sulle note del celebre ‘Surfin Usa’ dei Beach Boys e di un mambo, dopodichè il trenino si è avviato verso il porto, dove lo spettacolo ha avuto come scenografia la grande rosa dei venti sulla piazza, per poi dirigersi verso il palazzo del Municipio, dove l’esibizione, davanti alla bellissima fontana, ha reso prima un omaggio a Mina sulle note di ‘Tintarella di Luna’ e poi durante una tappa successiva a Domenico Modugno, sulle note di ‘Meraviglioso’; l’instancabile cicerone ANDREA, microfono alla mano, ha narrato durante tutto il percorso storie e miti sulla città di CATTOLICA ed ha intrattenuto il pubblico con una serie di quiz a premi; una breve sosta davanti allo storico locale ‘CARLETTO’ per una degustazione di birra offerta e poi all’interno del piazzale dell’Acquario, per una degustazione della tipica Piadina Romagnola, e il trenino si è diretto verso Piazzale Nettuno, dove lo SHOW ha raggiunto il clou concludendosi con la più spettacolare delle esibizioni, dove le ballerine(GIADA,GIULIA,NICOLE,VANESSA e VINCENZA)hanno anche indossato degli elegantissimi costumi da bagno.Lo spettacolo è veramente entusiasmante, unico nel suo genere e lo consigliamo vivamente. Complimenti agli organizzatori e agli artisti!ESCURSIONE IN BARCA CON IL CUTTER KONTIKY – ( Venerdì 26 Luglio): siamo stati invitati a bordo del Cutter KONTIKY, per una delle escursioni giornaliere lungo il litorale Romagnolo-Marchigiano: è un veliero di 13 metri e della capienza di circa 40 persone, spinto da un motore di 150 cavalli, con cui i giovani skipper ANDREA e ALESSANDRO, gente di mare da generazioni, svolgono con passione escursioni per allietare i turisti. Alle h 16,15 siamo partiti dalla spiaggia dei Bagni 86/87/88 per un tour sottocosta in direzione di Pesaro: oltepassata la foce del fiume Tavollo, che delimita il confine fra le regioni Emilia-Romagna e Marche, abbiamo potuto ammirare il Parco Nazionale del Monte San Bartolo: caratteristiche la spiaggia sassosa della Baia Vallugola e le pareti a strapiombo delle falesie; il tragitto è stato allietato da una sosta, per poter fare il bagno, e da una graditissima merenda a base di ciambella e bevande, offerta a tutti. E’ stata una interessante e bella esperienza che consigliamo ai turisti, per provare un po’ di refrigerio e per avere modo di socializzare con gli altri partecipanti, oltre che come rimedio alla monotonia della vacanza da spiaggia.


NOTIZIE-NEWS S.4580 del 29 ‎giugno ‎2019 Il Prof. Michele Rosboch al Centro Culturale San Francesco a Moncalieri (TO)



Il Centro Culturale San Francesco del Carlo Alberto è una associazione costituita nel 1998 da padre Antonio Maria Bianchi, rettore del Real Collegio, e un gruppo di amici, per non dissipare il patrimonio di cultura e tradizione profuso dai Barnabiti nel territorio di Moncalieri (TO) Nella certezza che la fede è una esperienza umana, capace di rispondere alle attese e alle domande degli uomini del nostro tempo e di generare cultura e aggregazione, il Centro Culturale nel corso degli anni è diventato luogo e occasione di incontri e testimonianze.Sviluppando l’amicizia creativa degli esordi, si è trasformato in una associazione di volontariato che realizza molte iniziative culturali quali mostre, rappresentazioni teatrali, conferenze, dibattiti, presentazioni di libri, momenti conviviali.La serata di sabato 29 giugno 2019, prima della sospensione estiva, nella sede del Centro Culturale, via Real Collegio 28, Moncalieri, Michele Rosboch, professore di storia del diritto italiano ed europeo presso l’Università degli Studi di Torino, dipartimento di giurisprudenza, ha tenuto una conferenza dal titolo “ In compagnia di san Benedetto: le radici di una nuova Europa”.Benedetto da Norcia, uomo di Dio, uomo di pace, santo protettore dell’Europa, è il fondatore del monachesimo occidentale che ha dato origine allo sviluppo e alla costruzione della civiltà e della cultura europea. In un mondo stravolto da barbari, crisi di valori e decadenza Benedetto e i suoi monaci, con la regola “ora et labora”, hanno edificato presidi di preghiera e lavoro nei luoghi più devastati e incolti dell’Europa. Con la preghiera, la vita e l’esempio hanno suscitato, gradualmente, una nuova unità spirituale e culturale, avendo ben chiari i bisogni dell’uomo.Oggi è più che mai urgente e necessario che l’Europa, in crisi e alla ricerca della propria identità, si rinnovi attingendo alle proprie radici cristiane.L’incontro, molto partecipato, si è concluso con un momento conviviale.

 
NOTIZIE-NEWS- S.4573 del 16-19 ‎Giugno ‎2019 Assisi-Cascia SLOW WAY FESTIVAL e BTRI-ASSISISLOW WAY FESTIVAL e BTRI – Borsa Turismo Religioso Internazionale

PHOTO GALLERY
 

La Borsa del Turismo Religioso Internazionale - BTRI, ideata da Nicola Ucci, è ormai giunta alla sua quinta edizione e si è svolta nell’ambito dello SLOW WAY FESTIVAL di Assisi, inaugurato domenica 16 giugno presso l’antico Palazzo Monte Frumentario di Assisi, alla presenza del sindaco della Città Stefania Proietti e di autorità locali e regionali.
Nicola Ucci, professionista con oltre 30 anni di esperienza nel campo turistico, è Amministratore Unico e Direttore Generale di Rete System srl, società Leader in Italia nel campo dei servizi promo-commerciali per il turismo.
L’obiettivo del format BTRI è quello di
offrire una opportunità di incontro tra i vari attori del mercato turistico, buyer e seller, ovvero: associazioni, tour operator, agenzie di viaggio, da una parte; strutture ricettive, alberghiere, dell’arte e servizi dall’altra, affinchè si possano unire le eccellenze professionali e culturali del turismo; il momento cardine dell’evento è stato appunto il Workshop turistico BTRI svoltosi nei giorni di lunedì e martedì che ha visto circa 50 buyer, locali e non solo, prendere contatto con un gran numero di seller intervenuti: un successo. L’evento ha avuto come cornice un’area espositiva
riservata gli Enti e alle Associazioni, allestita nello stesso Palazzo Monte Frumentario, dove si sono anche svolte diverse Tavole Rotonde con ospiti, fra le quali: ‘L’Europa dei cammini. Le migliori esperienze a confronto’ e ‘Camminare è salute’: tema dell’evento era appunto ‘IL CAMMINO’, inteso sia come Pellegrinaggio religioso
verso i luoghi di culto, con riferimento alle mete classiche (Santiago di Compostela, le vie Francigena e Romea) , ma inteso da alcuni come percorso non prettamente di fede, che può essere associato allo sport, con il fine di raggiungere il benessere psico-fisico oppure inteso da altri come percorso alla scoperta del patrimonio storico e artistico piuttosto che culturale ed enogastronomico; sono intervenuti sul tema esperti, medici ed anche camminatori che hanno voluto divulgare la loro esperienza personale, come lo scrittore Fabrizio Ardito.Il Responsabile Ufficio Turismo del Comune di Assisi, Dr. Giulio Proietti, ha poi presentato i dati del Progetto Turistico della Città di Assisi, ricordando che grazie a 13 siti la città di Assisi
dall’anno 2000 è stata inserita nel Patrimonio mondiale dell’UNESCO; ha riferito che il movimento turistico tende ad aumentare rispetto all’anno precedente ed ha sottolineato come Assisi sia trainante per il turismo in Umbria, essendo la prima città quanto a presenze turistiche nella regione (21%); è stata inoltre sottolineata l’importanza della Tassa di Soggiorno introdotta dal 01/01/2018 che ha permesso di realizzare importanti introiti da poter destinare a cultura e turismo.
ISNART e Vaticano.com hanno presentato l’analisi dei dati emersi dai loro studi su quelli che sono ‘I grandi numeri del turismo’ con lo scopo di poter meglio individuare dare risposte alla domanda turistica.
A margine dell’evento si è svolto il Press Tour “Assisi città delle acque e di luoghi segreti: vivi l’esperienza e cammina con noi”, interessante passeggiata lungo le vie della città, con la guida della Proloco di Assisi, con cui è stato possibile visitare il Duomo di Santa Maria Maggiore, Santa Chiara, San Rufino e la parte alta della città di Assisi.Nei giorni del Festival abbiamo avuto modo di visitare varie strutture alberghiere e ristoranti di Assisi e di apprezzarne l’alta qualità e le peculiarità, luoghi indimenticabili, fra questi:Hotel Fontebella,Ristorante Il Frantoio,Hotel Giotto,Hotel Cenacolo,Hotel Valle di Assisi; inoltre durante il Press Tour a CASCIA abbiamo visitato le modernissime strutture turistico –alberghiere-sportive:Hotel Monte Meraviglia,Hotel La Reggia.
Ringraziamenti particolari sono andati a Elena Angeletti, Presidente Discover Assisi Convention Bureau, organizzatore Slow Way Festival, a Erminia Casadei, Direttore Artistico, e a Tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento.Il festival è stato organizzato da Rete Assisi Turismo+, Discover Assisi Convention Bureau, in collaborazione con Rete System Srl e con il patrocinio e la partecipazione della Regione Umbria, del Comune di Assisi, ENIT, Federalberghi Umbria, Fiavet e Sviluppumbria.


NOTIZIE-NEWS- S.4567 del ‎8 ‎giugno ‎2019 Banco Alimentare a Moncalieri in prov. di Torino
per festeggiare il Trentennale in Italia

PHOTO GALLERY tot.foto 17




Perché Compagni di Banco “Compagni di Banco” è il grande evento nato per celebrare i trent’anni di Banco Alimentare in Italia, anni animati dall’incontro con migliaia di persone, volontari e operatori attivi nei differenti ruoli nella filiera alimentare; nell’incontro con l’esperienza di Banco Alimentare, essi hanno cambiato il loro atteggiamento nei confronti dello spreco e mutato il loro sguardo sulla realtà dei poveri, perseguendo spesso nuovi comportamenti e diventando loro stessi promotori di innovazione aziendale in risposta a questi fenomeni. L’incontro con i “Compagni di Banco” avverrà in circa 30 località italiane, piazze, magazzini BA, teatri, dove transiteranno i furgoni con le insegne di Banco Alimentare e si svolgeranno feste, open-day, convegni spettacoli, momenti celebrativi.
Banco Alimentare IN NUMERI
RISULTATI PIEMONTE Nella nostra regione, il Banco Alimentare del Piemonte sostiene e aiuta, tramite l’azione di 586 Strutture Caritative a cui vengono distribuiti i generi alimentari raccolti, 106.424 persone in difficoltà, attraverso l’impegno quotidiano di 187 volontari che hanno reso possibile nel 2018 la distribuzione di 7.650 tonnellate di prodotti alimentari. RISULTATI NAZIONALI Nel 2018 sono state 1.500.000 le persone assistite dalla Rete Banco Alimentare, attraverso 7.569 strutture caritative a cui sono state distribuite 90.000 tonnellate di cibo. Raddoppiano negli ultimi dieci anni gli alimenti recuperati. L’osservazione della realtà indica poi un dettaglio drammatico: l’incremento della povertà assoluta colpisce sempre più gravemente le famiglie con minori e i minori stessi. La diffusione della povertà assoluta tra i bambini e i giovani in minore età (da 0 a 17 anni) è aumentata di 4 volte tra il 2007 e il 2017. Nel rapporto Istat sulla povertà nel 2017 (ultimo anno disponibile) l’incidenza della povertà assoluta fra i minori supera ancora il 12% e colpisce 1 milione 208mila unità (superiore al numero degli anziani indigenti). La Rete Banco Alimentare ha risposto in modo importante alle evidenze della povertà assoluta raddoppiando i volumi di cibo recuperato che in questi ultimi 10 anni è passato da 18.000 tonnellate (2008) a 36.000 (2018). A questi alimenti recuperati dalla filiera agroalimentare (agricoltura,
industria, trasformazione, distribuzione e ristorazione) si aggiungono gli alimenti provenienti dai piani di intervento sociale della UE e nazionali e quelli donati dai cittadini durante la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Un modo per festeggiare la nostra Associazione che è nata da un incontro ed è cresciuta, un incontro dopo l’altro, creando una storia lunga 30 anni fatta di persone, amicizie, speranza, e vita. Perché non sono le parole a cambiare il mondo e nemmeno le promesse. Il mondo è cambiato dalle persone e dai gesti che compiono.

 


NOTIZIE-NEWS S.4560 del 30 ‎maggio ‎2019 FV Frangivento al Mauto
Frangivento Asfanè è la prima hypercar full electric italiana, prodotta interamente a mano in italia. Design, tecnologia e prestazioni si fondono per creare ...




La casa automobilistica FV Frangivento ha presento in anteprima mondiale al MAUTO - Museo Nazionale dell’Automobile di Torino il primo esemplare di ASFANÈ DIECIDIECI che poi raggiungerà, domenica 2 giugno, l’Ambasciata d’Italia di Montecarlo, in occasione della festa della Repubblica Italiana, su richiesta dell’Ambasciatore Cristiano Gallo. L’auto sarà mostrata al Principe Alberto II di Monaco e ai più importanti nomi dell’imprenditoria. Sviluppata dai fondatori del brand Giorgio Pirolo e Paolo Mancini, la FV Frangivento ASFANÈ DIECIDIECI è il primo prototipo di produzione, evoluzione del concept presentato al Salone di Torino 2016 come anticipatore della propulsione ibrida e elettrica ad alte prestazioni su una piattaforma tutta italiana, in sfida ai grandi marchi dell’industria automobilistica mondiale. Il nome Asfanè è composto di tre termini del dialetto piemontese “as” “fa” “nen”, cioè “non si fa”, una provocazione che allude all’aver reso possibile un concept apparentemente impossibile. L’aggiunta di “DieciDieci” si riferisce invece alla potenza complessiva di 1010 cavalli fornita dal propulsore turbo benzina e dai due motori elettrici.
CUORE, TESTA, MANI."CASA Frangivento è la nostra sede operativa.Dove si sogna, si disegna, si inventa, si costruisce.Uno sguardo verso il futuro. Una sfida tutta italiana, che dopo 100 anni di storia ci permetterà di traghettare nel nuovo secolo dell'auto ecosostenibile tutta la nostra esperienza manifatturiera."Paolo Mancini, Giorgio PiroloFrangivento



NOTIZIE-NEWS- S.4556 del25 ‎maggio ‎2019 Hoas Sfilata Moda OGR THE FASHION SHOW a TORINO da mercoledì 22 a sabato 25 maggio 2019




Si è conclusa ieri sera presso le OGR, nota location torinese, la kermesse della moda HOAS – History Of A Style.In quattro giorni, a cominciare da mercoledì 22, sono stati protagonisti i brand : Eleventy, Bagutta, Tom Rebl, e l’evento si è concluso ieri sera con la sfilata degli eleganti abiti di Carlo Pignatelli, con la presentazione di Cristina Chiabotto; Carlo Pignatelli da 50 anni si dedica alla sartoria da cerimonia e la sua griffe è nota in tutto il mondo.
Torino quindi protagonista della moda e dello stile artigianale Made in Italy.
Erano presenti anche tante celebrità della moda e dello spettacolo e la serata si è conclusa con un bellissimo party; lunghe file all’ingesso ma, a causa dei posti limitati, non tutti hanno potuto accedere per assistere alla manifestazione.



NOTIZIE-NEWS- ‎S.4553 del 18 ‎maggio ‎2019 MASTER OF MAGIC Reggia di Venaria

PHOTO GALLERY
tot.foto 31





La convention approda a TORINO
La città più Magica del mondo!



NOTIZIE-NEWS-S.4545 del 1 Maggio 2019

Stelle al merito del lavoro Torino

PHOTO GALLERY pagina 1

PHOTO GALLERY pagina 2

PHOTO GALLERY pagina 3

PHOTO GALLERY pagina 4

PHOTO GALLERY pagina 5

PHOTO GALLERY pagina 6

PHOTO GALLERY pagina 7

PHOTO GALLERY pagina 8

PHOTO GALLERY pagina 9

tot.foto 2500





Stelle al Merito del Lavoro, onorificenze conferite con decreto del Presidente della Repubblica ai nuovi Maestri del Lavoro del Piemonte.La cerimonia si è svolta Domenica 1 Maggio 2019, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose del Piemonte, il Prefetto di Torino è intervenuto in rappresentanza del Governo


NOTIZIE-NEWS-S.4540 del ‎24 ‎aprile ‎2019
Lovers Film Festival Gay
Piena soddisfazione per questo dato del presidente del Museo Nazionale del Cinema Sergio Toffetti, della direttrice alla fine del suo mandato triennale Irene Dionisio e di Giovanni Minerba, fondatore della rassegna e attuale consulente scientifico.


PHOTO GALLERY tot.foto 72



Lovers Film Festival Gay
Si è appena concluso il 34° Lovers Film Festival – Torino LGBT (24-28 aprile 2019) che ha visto un aumento del 30% degli incassi – pari a 26.323,30 € a fronte dei 20.450,00 € indicati nel bilancio previsionale della manifestazione – e un + 30% di afflusso in sala.
Piena soddisfazione per questo dato del presidente del Museo Nazionale del Cinema Sergio Toffetti, della direttrice alla fine del suo mandato triennale Irene Dionisio e di Giovanni Minerba, fondatore della rassegna e attuale consulente scientifico.
Il 34° Lovers Film Festival ha potuto contare sulla partecipazione di ospiti di fama internazionale come Helmut Berger, Serra Yilmaz, Asia Argento, Giancarlo Giannini, Alba Rohrwacher, Monica Guerritore, Arturo Brachetti, Piera Detassis, Pino Strabioli, Neri Marcoré, Iaia Forte, CarolynChristov Bakargiev e molti altri.Importante l'apporto al festival anche di molte personalità legate al mondo LGBTQI come Franco Grillini.Globalmente soddisfacenti tutti i dati che attestano che Lovers è una manifestazione in crescita e sempre più amata dal pubblico.



NOTIZIE-NEWS- S.4503 del 3 marzo 2019 JUST THE WOMAN I AM Camminata non competitiva "Just the woman I am" a Torino

PHOTO GALLERY
tot.foto 72




JUST THE WOMAN I AM, chiamato anche Torino Donna, è l’evento di sport, cultura, benessere e socialità a sostegno della ricerca universitaria organizzato in occasione dell’8 marzo.Lo sport universitario è ancora una volta in prima linea con lo scopo di comunicare i propri valori formativi, di strumento di prevenzione e salvaguardia della salute dell’individuo e soprattutto, grazie alla propria componente aggregativa, di sensibilizzare l’opinione pubblica diventando veicolo di cultura a sostegno dell’eliminazione della violenza di genere.L’evento ha visto oltre 80.000 presenze in piazza San Carlo e 16.000 partenti alla corsa non competitiva e camminata di 6 chilometri. Il traguardo per questa edizione: 20.000 iscritti alla corsa/camminata


NOTIZIE-NEWS-S.4497 del ‎21 ‎febbraio ‎2019 Festival del Giornalismo Alimentare a Torino
TORINO 21-23 FEBBRAIO 2019 Nasce a Torino, e anche in questo caso non può essere altrimenti, sempre più capitale e guida di questa eccellenza italiana

Tot.foto 73




Il cibo può essere scienza, salute, sicurezza, politica, economia, agricoltura e industria ma può essere anche moda, divertimento, lusso, turismo e spettacolo. Il cibo può essere oggetto di polemiche, di tavole rotonde a tema, causa di malattie e di truffe internazionali ma può essere anche un momento di convivialità, di relax, di fratellanza tra popoli e di cultura.Il Festival del Giornalismo Alimentare nasce con l’obiettivo di unire tutti questi innumerevoli mondi e di raccontarli, in un modo diretto, semplice e attento, grazie alla presenza di esperti di settore, di alimentaristi, di aziende, di Associazioni, di semplici cittadini interessati e, soprattutto, di giornalisti, blogger e comunicatori.Il Festival del Giornalismo Alimentare è luogo di incontro, di dibattito e di analisi, un centro di cultura e di informazione, di comunicazione e di opportunità per tutti. Tre giorni “intensi” in cui il cibo non sarà soltanto “mangiato” ma sarà “assaporato” in ogni minimo dettaglio attraverso tavole rotonde, workshop ma anche show cooking, degustazioni, press trip e iniziative ludico-didattiche. A raccontarlo, e a raccontarsi, saranno personaggi noti e meno noti al grande pubblico. Personaggi provenienti da realtà e paesi differenti, con esperienze di vita analoghe o completamente opposte, con idee e progetti spesso discordanti ma uniti, tutti, dalla medesima grande passione.Il Festival nasce in Italia e non può essere altrimenti, perché il nostro Paese è la culla dell’alimentazione e della cultura enogastronomica a livello internazionale. Nasce a Torino, e anche in questo caso non può essere altrimenti, sempre più capitale e guida di questa eccellenza italiana, la città dove sono nati e continuano nascere progetti importanti legati al cibo, esportati poi in ogni angolo del mondo. Una “Torino da mangiare”, insomma, in contrapposizione o, più probabilmente, in conseguenza alla mitica “Milano da bere” degli anni ’80.


NOTIZIE-NEWS- ‎S.4492 del ‎8 ‎febbraio ‎2019 FINDOMESTIC al Circolo dei lettori di Torino

PHOTO GALLERY tot.foto 9

Osservatorio dei Consumi 2019
LO SCENARIO ECONOMICO I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE




Nel 2018 la ripresa della spesa delle famiglie italiane è proseguita attenuandosi. In base ai dati di Contabilità Trimestrale dell’Istat, nel secondo trimestre del 2018 i consumi hanno rallentato il passo in termini congiunturali, in un quadro di incertezza politica alimentata dai tempi resisi necessari per la formazione del nuovo governo. Le informazioni quali-quantitative per la seconda parte dell’anno indicano una prosecuzione della crescita dei consumi, ma a ritmi relativamente moderati, che potrebbe tradursi in un incremento in media d’anno dello 0,8% in volume e del 2% in valore, in rallentamento rispetto agli elevati incrementi registrati nel biennio 2016-’17. Nel 2018, pur in presenza di una positiva dinamica del mercato del lavoro e di un rafforzamento dei redditi (sostenuto dagli aumenti retributivi connessi al rinnovo dei contratti del pubblico impiego e dalle misure di politica di bilancio volte al sostegno dei redditi delle famiglie con figli e al contrasto della povertà), il clima di incertezza e gli effetti dell’instabilità dei mercati finanziari sulla componente finanziaria della ricchezza (prevista in calo del 2.7% in termini reali) manterranno caute le decisioni di spesa delle famiglie. L’evoluzione dei consumi delle famiglie prevista per il 2018 risulterebbe inferiore a quella del potere di acquisto, riflettendo quindi un incremento della propensione al risparmio, che si era attestata nel 2017 su livelli relativamente bassi e assai inferiori a quelli del decennio scorso.


NOTIZIE-NEWS- S.4490 del ‎4 ‎febbraio ‎2019 Capodanno Cinese al Golden Palace FENAIC – Federazione Nazionale Italia Cina

PHOTO GALLERY tot.foto 86




La FENAIC – Federazione Nazionale Italia Cina – è un’associazione culturale che ha finalità sociali ed umanitarie e gli associati condividono un impegno concreto sia dal punto di vista morale che sociale. L’associazione non ha scopi di lucro. Si propone di sviluppare l’amicizia e la solidarietà tra il Popolo italiano e quello cinese, la conoscenza della cultura, gli usi e costumi per una più approfondita conoscenza della cultura dei due popoli. Favorisce l’estensione di attività culturali, sportive, ricreative ed incentiva forme consortili tra le associazioni e le altre organizzazioni democratiche. Sviluppa, anche tramite collaborazioni con altri Enti o associazioni in Italia o all’estero, iniziative intese a promuovere e sviluppare principi di solidarietà e di partecipazione democratica alla vita sociale, alla promozione socio-culturale di ogni espressione artistica.
Nell'immagine i due fondatori, Giovanni Firera e Shaogang Paolo Hu.
5 Febbraio si festeggerà il Capodanno Cinese 2019, con l’entrata ufficiale nell’anno della Cane. Denominata anche Festa di Primavera, questa ricorrenza è molto sentita dalle comunità cinesi di tutto il mondo che festeggiano in Cina e non solo, l’entrata nel nuovo anno. Il calendario a cui fanno riferimento è quello lunisolare nel quale i mesi iniziano in contemporanea con ogni novilunio, proprio per questo la data del Capodanno non è mai la stessa e può variare anche di 29 giorni. Solitamente coincide con la seconda luna nuova subito dopo il solstizio d’inverno, fra il 21 gennaio e il 19 febbraio.
A ogni anno corrisponde un animale. Il 2018 è stato l’anno del Cane, mentre quello che inizia sarà l’anno del Maiale.
Secondo la mitologia cinese la Festa di Primavera avrebbe avuto origine dal mostro Nian che ogni anno strisciava fuori dalla sua tana per uccidere e spaventare gli umani. L’unico modo per allontanarlo era quello di spaventarlo con tanto rumore e il colore rosso, da qui la tradizione di festeggiare con fuochi d’artificio e una sfilata con drappi rossi e un mostro con la faccia da leone che rappresenta Nian.
Capodanno Cinese
I festeggiamenti di solito durano due settimane e il culmine, i momenti fondamentali di questa festa, scandita da tradizioni ben precise, si raggiunge il primo giorno, con lo spettacolo dei fuochi d’artificio e la sfilata e con la festa delle lanterne, che invece chiude il capodanno.
Durante tutto questo periodo i membri della comunità cinese indossano abiti di colore rosso e si scambiano delle buste dello stesso colore con soldi e piccoli regali, si appendono festoni della fortuna alle finestre e si organizzano cene in cui il piatto principale è il Nian gao, ossia il riso del Capodanno.



NOTIZIE-NEWS-S.4485 del 23 ‎Gennaio ‎2019 La Francia
LA FRANCIA 2019 NOVITA' ED EVENTI
UN ITINERARIO FRA CULTURA,INOVAZIONE E ART DE VIVRE


PHOTO GALLERY tot.foto 37



L’Hotel Turin Palace di Via Sacchi 8 a Torino è stato sontuosa cornice all’evento che apre il 2019 turistico-culturale francese. Organizzato da ATOUT FRANCE nelle persone di Barbara Lovato (Ufficio stampa e PR ATOUT FRANCE) e di Frédéric Meyer (Direttore Italia-Grecia e coordinatore regionale Europa del Sud) ha visto la partecipazione di 30 PARTNERS arrivati da ogni parte della Francia. Le preparate e professionali rappresentanti hanno esposto le offerte qualitative dei loro territori con l’ausilio di supporti digitali, depliants, gadgets, splendide presentazioni video, tutto all’insegna dello slogan che accomuna città, regioni, località aderenti: IL RINASCIMENTO. Questo grande movimento artistico-culturale nato in Italia, e di cui si celebrano i 500 anni in Francia, è simbolicamente rappresentato dalla cruciale data del 1519, anno in cui inizia la costruzione del Castello di Chambord (Valle della Loira), in cui muore al Clos Lucé di Amboise il genio LEONARDO DA VINCI. Nello stesso anno nasce a Firenze CATERINA DE’ MEDICI che sarà una delle più importanti Regine di Francia.
UN NUOVO RINASCIMENTO inteso come nuova spinta propulsiva attraverso INNOVAZIONE E TRASFORMAZIONE, concetti che la Francia ha storicamente sempre espresso con capacità innata. Il futuro promosso da ATOUT FRANCE è INTIMAMENTE LEGATO AL RISPETTO di Storia, Tradizioni, Paesaggi, Città e Natura, Arte e Artigianato, senso dell’accoglienza “alla francese”, caratteristiche che restano cuore pulsante dell'Exagone, come è chiamata familiarmente la Francia per la forma geometrica richiamante l’esagono. Su questi valori fondanti si inserisce l’energia del cambiamento: architetture e musei, castelli e centri storici, percorsi culturali e naturali, recupero ambientale, hotel e strutture di accoglienza, centri shopping, sistemi di trasporto… L’offerta è molto variegata e di alto livello qualitativo nei settori dell’enogastronomia, territorio, artigianato, accoglienza complessiva in città e luoghi storici rinomatissimi o da ri-scoprire alla luce dello slogan che ha fatto da linea-guida all’importante evento.

                                 continua a leggere


NOTIZIE-NEWS- ‎‎S.4482 del 15 ‎gennaio ‎2019 Conferenza Stampa A&T Unione Industriale

13a EDIZIONE | 13-15 FEBBRAIO 2019
LA FIERA DEDICATA A INDUSTRIA 4.0, MISURE E PROVE,
ROBOTICA, TECNOLOGIE INNOVATIVE
TORINO, OVAL LINGOTTO FIERE

PHOTO GALLERY
tot.foto 42


Fotografato: Dario Gallina,Luciano Malgaroli,Giuliana Mattiazzo,Laura Milani,Lamberto Mancini




Industria 4.0: non solo iperammortamento
Vieni ad A&T 2019
Il 60% delle aziende italiane ha avviato progetti 4.0, nella maggior parte dei casi acquistando
tecnologie di produzione tramite l’iper-super ammortamento.
Il passo successivo è l’integrazione dei sistemi di produzione e la formazione del capitale umano.
Il Comitato Scientifico di A&T sta lavorando per realizzare un progetto innovativo,
il Programma Uomo-4.0, dedicato a imprenditori, manager e tecnici industriali.
Innovazione e concretezza
A&T è il luogo ideale per conoscere, testare e valutare le tecnologie industriali innovative, avvicinare l’eccellenza della ricerca applicata ai processi e alla produzione, capire in pratica quali sono i “percorsi” per accrescere le competenze ed essere più competitivi sul mercato.
Esponi ad A&T 2019
Se stai cercando un evento che dia un forte impulso alla tua attività, A&T offre vantaggi esclusivi e imperdibili
Esporre ad A&T è un ottimo investimento, come ha dichiarato il 91% delle società espositrici.
A&T è la fiera di riferimento per Industria 4.0 e Affidabilità dei prodotti: qui trovi tutte le risposte utili alla tua azienda, in un contesto professionale e non dispersivo
Il team di A&T offre un’assistenza a 360° grazie alla quale ogni espositore è sempre seguito e aiutato sia nella preparazione dell'evento sia nel successivo follow up: le persone per noi sono importanti
A&T ha mantenuto un costante trend di crescita, nell’ultima edizione si sono registrati più di 14.000 visitatori profilati (+20%), per la maggior parte decisori aziendali e responsabili tecnici di aziende
Durante l’edizione 2018 dell'evento è stato proposto un Percorso formativo 4.0, un programma di 40 eventi che ha visto la partecipazione di oltre 3.000 persone.



NOTIZIE-NEWS-S.4481 del 14 ‎gennaio ‎2019 Formaggio Robiola di Roccaverano
PHOTO GALLERY 40

Fotografato: Fabrizio Garbarino,Giorgio Ferrero,Fabio Vergellano,Filippo Mobrici,Roberto Arru,Mario Busso

La DOP del Roccaverano fa 40
La Denominazione d'Origine Protetta(DOP) del Roccaverano festeggia i suoi 40 anni e per la circostanza sono in programma eventi e manifestazioni con l'obiettivo di celebrare il delizioso formaggio caprino piemontese che di anni ne vanta ben di più.
Già all'epoca dei Celti infatti si produceva un formaggio simile al Roccaverano e altre traccie e riferimenti alla robiola si trovano in epoca romana tant'è che nei suoi scritti lo cita Plinio il vecchio.
Ma per tornare ai giorni nostri, il 14 gennaio al Circolo dei Lettori di Torino è stata presentata l'agenda 2019 degli eventi che ruotano intorno al Roccaverano con un talk show che ha visto l'intervento tra gli altri dell'Assessore all'Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero, del Sindaco di Roccaverano Fabio Vergellato.del Presidente del Consorzio di Tutela del Roccaverano Fabrizio Garbarino, del Direttore di Assopiemonte Roberto Arru.
In programma, a fine primavera, l'inaugurazione a Roccaverano di uno Show Room in pza Barbero: un punto per la degustazione e per l'acquisto del prodotto, ma anche una vetrina sull'area di produzione che interessa 10 comuni della Provincia di Asti e 9 della provincia di Alessandria.
Poi nel corso dell'anno il 29 e 30 giugno a Roccaverano la NOSTRA FESTA, una due giorni che da anni fa registrare da anni numeri da record per le presenze di pubblico.
A settembre inoltre il Raccaverano sarà protagonista al Cheese di Bra ed a fine anno ad una manifestazione in programma ad Acqui Terme.
                                                    LC

 
HOME - PAGINA INIZIALE  - AGGIORNA 
INFORMAZIONI PER LE FOTO (Infomation for Photo)
       Prendi il numero completo sotto la foto !

       COMPILA IL MODULO
  O TELEFONA AL 338 58 11 550
         (CLICCA QUI PER LA COMPILAZIONE !)
PUBBLICITA'
MEDIA PARTNER
info@notiziefoto.it
cell.338 581 1550
 

Affiliato Tecnocasa Immobiliare Nuova Vanchiglietta S.A.S.
Corso Belgio, 34, 10153 Torino
Tel.011 88 33 57
Cell.392 241 91 66
 
 
 
 



Benessere Tour - Terme, Salute & Benessere www.benesseretour.it
PROMOTOUR DI NICOLA UCCI con sede legale in Via Riva di Reno, 6 e uffici operativi in Piazza F.D. Roosevelt, 4 - 40122 Bologna -
 BENESSERE TOUR
Piazza F.D. Roosevelt, 4 – 40121 | BOLOGNA
Telefono:+39 051 0560261
Mobile: +39 333 2903692
E-mail: info@benesseretour.it
 
HOTELS GS
consigliati dal nostro Giornale!

CESENATICO (FC)
Hotel Laura
Viale Anita Garibaldi, 17 - 47042 Cesenatico (Fc)
Tel. +39 0547/80516 - Fax +39 0547/1956441
E-mail: info@laurahotel.it


Valverde di Cesenatico (Fc)
Hotel Raffaello
Via Melozzo da Forlì, 39 - 47042 Valverde di Cesenatico (Fc) - Tel. +39 0547/86262 - Fax +39 0547/1956441
E-mail: info@h-raffaello.com


Pinarella di Cervia (RA)
Club Vacanze In
Viale Italia, 316 - 48015 Pinarella di Cervia (RA) Prenotazioni Tel. 0547-80516
Fax prenotazioni 0547-1956441

 


Intervista a Beppino Occelli
Titolare OCCELLI AGRINATURA S.r.l.
S.4039 del 22 ‎settembre ‎2016 SALONE DEL GUSTO
Quella di Beppino Occelli è una personalissima storia del gusto ricca di intuizioni, progetti e soddisfazioni, ma anche di sacrifici ed incomprensioni a causa di una mentalità e di uno stile di vita imposto dalla logica industriale e dall'impoverimento culturale della campagna e della montagna.

 
 

Intervista a Massimiliano Torre
Amministrare Unico
DIGI Instruments srl-
tel.051 678 20 46
Sasso Marconi (BO)


 

Un libro di Michele Moraglio dedicato a tutti i Carabinieri
Il 25 Febbraio 1917 con regio decreto viene istituita la figura professionale del carabiniere ausiliario. In questo libro è raccontata la storia dell'autore realmente vissuta durante il servizio militare di leva, anzichè fare un mese di addestramento reclute si poteva scegliere per il servizio volontario presso una scuola allievi carabinieri. Un'esperienza unica e indimenticabile: indossare una divisa amata dagli italiani, indossare una divisa ricca di storia e tradizione
per info:
michele.moraglio@alice.it

 



 

LUISET-AGRISALUMERIA
info@agrisalumeria.it
tel punto vendita Alba (CN) 0173 229134
tel punto vendita Torino 011 8170652
tel punto vendita Ferrere (AT) 0141 93432
 
 
  SITI  AMICI

Ciao, vuoi collaborare con
 il nostro giornale web www.notiziefoto.it accesso libero senza registrazione,
come giornalista
di notizie 
dicultura,
spettacolo,
sport,tempo libero,
convegni e congressi,
sport, tempo libero ed eventi, anche part-time, invia un curriculum a info@notiziefoto.it -
 tel.338 58 11 550
 
 

 MOSTRA    FOTOGRAFICA

 di Antonio Chiarenza