GIORNALE  WEB
    notiziefoto.it
                          
NOTIZIE - FOTOGRAFIE - VIDEO INTERVISTE
 
                       CULTURA - CONGRESSI - ATTUALITA' - SPORT - TURISMO
                         PERSONAGGI -INTERVISTE VIDEO - SPETTACOLO - ARTE - FOOD
                          
Archivio con oltre 30 milioni di fotografie
                         
 
                                  

        

 HOME

 Antonio  Chiarenza
 Giornalista e    Fotoreporter
presente su Facebook


GIORNALE web notiziefoto.it

Registrato al Tribunale di Torino n. 5608 - 10/06/2002
Direttore Responsabile : Antonio Chiarenza

 info@notiziefoto.it
 telefono 338 58 11 550antonio.chiarenza@tiscali.it


 
REDAZIONE
 MEDIA PARTNER
 PUBBLICITA' 

Segnala i servizi più interessanti
ai tuoi amici, li farai felici! 

 informazioni per le foto

 information for photos
 
o telefona al 338 58 11 550

Segnala i servizi più interessanti
ai tuoi amici, li farai felici!
 
 ARCHIVIO FOTOGRAFICO
  E VIDEO INTERVISTE
 di ANTONIO CHIARENZA TORINO
 con oltre 30 milioni di immagini
 di attualità e storiche 
per  l'editoria
 e la pubblicità
 
IDEAZIONE E REALIZZAZIONE
 MOSTRE FOTOGRAFICHE
 
antonio.chiarenza@tiscali.it      
 Telefono 338 5811550

 ARCHIVIO GIORNALISTICO
 E FOTOGRAFICO  -
 
VIDEO  INTERVISTE
 
 anno  2004
  "      2005
  "      2006
  "      2007
  "      2008
  "      2009
  "      2010
  "      2011

  "      2012

  "      2013

  "      2014
  "      2015
 Servizi del nostro giornale
 www.notiziefoto.it

 • ATTUALITA' - CRONACA
 • MODA
 • DANZA
 
• SPORT
 • ARTE
 • FOOD
 • TEATRO
 • CONGRESSI
 • ARCHITETTURA
 • ARTIGIANATO
 • MOSTRE 
 • MUSICA
 • MOTORI
 • SPETTACOLI-TV
 • SALUTE
 • CRONACA
 • SPETTACOLO
 • CULTURA
 • TURISMO
 • PERSONAGGI
 • POLITICA
 • AGRICOLTURA
 • INDUSTRIE
 • CINEMA
 • SALONI-FIERE
 
  MOSTRA FOTOGRAFICO
di Antonio Chiarenza - Torino

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE
 MOSTRE FOTOGRAFICHE
























































































































Segnala i servizi più interessanti
ai tuoi amici, li farai felici!

 
   I Servizi Giornalistici,Fotografici e video
     sono in ordine cronologico decrescente.

  
     scorri la pagina e clicca sopra ! Archivio Servizi nella colonna a sinistra.
   
Per cercare i servizi,le foto o il video inserire nominativo in
   "CERCA NEL GIORNALE"
   
Informazioni:  info@notiziefoto.it  -  Telefonare al  338 58 11 550
   
oppure  inviare un SMS  e sarete richiamati. Grazie

   CERCA NEL GIORNALE
Loading
INFORMAZIONI PER LE FOTO (Infomation for Photo)
      
Prendi il numero completo sotto la foto !
       COMPILA IL MODULO
  
O TELEFONA AL 338 58 11 550
         (CLICCA QUI PER LA COMPILAZIONE !)
     
ARCHIVIO 2004 2005 2006 2007 2008 2009 
2010    2011 2012  2013 2014 2015 2016
I nostri servizi Giornalistici, fotografici e video Interviste
CULTURA SPETTACOLO SPORT POLITICA ARTE
MODA DANZA TEATRO ARCHITETTURA MOSTRE 
MUSICA MOTORI SALUTE TURISMO CINEMA
AGRICOLTURA PERSONAGGI INDUSTRIE ANIMALI
SERVIZI GIORNALISTICI-FOTOGRAFICI-VIDEO INTERVISTE 
SONO IN ORDINE CRONOLOGICO DECRESCENTE


“Dolce Autunno”. la dolcezza incontra l’arte con le opere di Alessia Rodari Dal 6 al 15 ottobre presso l’Atelier, area espositiva de La Torinese S.p.A., in via Avellino 8 a Torino.
Dal 6 al 15 ottobre 2016, si terrà  la mostra “Dolce Autunno” - La dolcezza incontra l’arte con le opere di Alessia Rodari, presso l’Atelier, area espositiva de La Torinese S.p.A., in via Avellino 8 a Torino.L’arte per Alessia Rodari, ha tre filoni fondamentali, la natura, le metropoli e l’astratto. 20 opere per una mostra dove natura e mondanità spiccano in una libertà espressiva. Sin dal primo impatto visivo ci si avvede di quanto la talentuosa pittrice, sia portata all’interpretazione del paesaggio, nelle sua diverse declinazioni tematiche, ben calibrando l’oggettività alla spinta emozionale. Ne nascono tele raffinate, caratterizzate da una gestualità sicura e immediata, e da una scelta cromatica suadente ed efficace nel definire le forme. All’inizio della sua carriera artistica, Alessia Rodari per le sue opere, si è ispirata a Jackson Pollock, uno dei maggiori rappresentanti americani dell'espressionismo astratto o action painting. Ne è derivata una tecnica forte, impetuosa, aggressiva in movimento. A differenza del suo ispiratore, dedito agli astratti, l’artista ha unito queste tre tecniche. L’intensità delle pennellate e la grande forza espressiva, all’occhio del visitatore risultano piene di forza, personalità. Non manca un elogio alla natura, molto amata dall’artista. L’esposizione, è stata resa possibile dalla Torinese S.p.A., azienda leader nell’arte dolciaria dal 1932.Il vernissage della mostra, avrà luogo giovedì 6 ottobre, alle ore 18. L’esposizione rimarrà aperta, tutti i giorni dalle ore 9 alle 19. Domenica chiusa.




NOTIZIE-NEWS- S.4035 del 11 settembre 2016 Il fascino dell’artigianato delle Valli di Lanzo organizzato del CNA Torino, primo tour del percorso “In viaggio tra mestieri e territorio”

PHOTO GALLERY Le foto sono 299
Il fascino dell’artigianato delle Valli di Lanzo ha lasciato il segno nella piccola comitiva di torinesi che domenica 11 settembre hanno aderito all’invito della CNA Torino partecipando al primo tour del percorso “In viaggio tra mestieri e territorio”, nato da un bando della Regione Piemonte cofinanziato con il Fondo di sviluppo e coesione. “Il cosiddetto turismo industriale – spiega il Presidente di CNA Torino Nicola Scarlatelli – rappresenta una carta importante per la valorizzazione del territorio e delle piccole imprese artigiane, eppure è ancora poco sfruttato al di fuori della città di Torino”. All’interno della Città metropolitana, Lanzo e le sue Valli sono senza dubbio un territorio ancora poco esplorato da chi non possiede una seconda casa ed alle bellezze naturalistiche e architettoniche si uniscono le specificità dell’artigianato tipico, nel settore gastronomico, ma anche con riferimento alle lavorazioni del legno, del ferro e della pietra dove i mestieri non di rado si trasmettono da generazioni. ininterrotta da oltre centocinquant’anni. Il progetto “In viaggio tra mestieri e territorio” è stato curato da Vitaliano Alessio Stefanoni in qualità di responsabile della comunicazione della CNA Torino e proseguirà a breve con le visite del 24 settembre a Pinerolo (con visita al forte di Fenestrelle) e del 16 ottobre con la visita alla 56esima Mostra della Ceramica di Castellamonte e alla sesta Mostra del Gioiello ceramico e ad alcune botteghe che lavorano la ceramica. Le gite costano solo 25 euro e includono sempre il pranzo in un ristorante tipico (informazioni e prenotazioni cel. 335.7430744, 011.1967.2190). (Vedi tutte le Foto)



NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎S.3665 del 23 maggio 2016  Convegno ANACI a Torino
  PHOTO GALLERY    tot.foto  62
Fotografato: Francesco Burrelli,Giovanni Marenco,Enrico Ferreri,Piero Fassino,Lucia Centillo,Giuseppe Merello,Paolo Smania

ANACI è la più grande associazione a livello nazionale che raggruppa 8.000 amministratori di condominio, amministratori professionisti che seguono nelle varie città dai 50 ai 100 condomini ciascuno.
ANACI, Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, è la sigla nella quale è racchiuso il patrimonio di storia ed esperienza di trent’anni di associazionismo degli amministratori immobiliari italiani. Nata nel gennaio del 1995, dall’unione dell’ANAI (Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari, costituita nel 1970) con l’AIACI (Associazione Italiana Amministratori di Condominio ed Immobili, costituita nel 1974), è oggi presente in tutte le province italiane



NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎‎‎‎S.3646 del 3 maggio 2016 Torino in Europa e nel Mondo Gemellata con Colonia in Germania

PHOTO GALLERY  tot.foto 148

Fotografato:
Giulio Ferratini,Caterina Fioritti,Costantino Antonio,Mariangela Minio,Carmelina Novembre,Silke Gorsch,Claudia Heithorst







NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎S.3644 del 1 ‎maggio ‎2016 Cerimonia di consegna delle Stelle al Merito del Lavoro a Torino

 PHOTO GALLERY P1
 PHOTO GALLERY P2
 PHOTO GALLERY P3
 PHOTO GALLERY P4
 PHOTO GALLERY P5
 PHOTO GALLERY P6
 PHOTO GALLERY P7
         Totale foto 2063

Consegnate le stelle al Merito del Lavoro a 85 piemontesi al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino si è svolta la cerimonia di consegna delle
“Stelle al Merito del Lavoro”, onorificenzeconferite con decreto del Presidente della Repubblica ai nuovi Maestri del Lavoro del Piemonte.

Finalità
Premiare singoli meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale dei lavoratori dipendenti da imprese pubbliche o private.

Struttura
L'accertamento dei titoli di benemerenza è svolto da una Commissione nominata e presieduta dal Ministro del Lavoro e composta dal Presidente della Federazione Nazionale Maestri del Lavoro d'Italia, dal Presidente dell'Associazione Nazionale Lavoratori Anziani d'Azienda, da cinque funzionari designati dalla Presidenza del Consiglio e dai Dicasteri degli Esteri, Agricoltura, Industria, Lavoro, da sei membri designati dalle organizzazioni sindacali di categoria, da quattro membri in rappresentanza dei datori di lavoro.

Destinatari
Cittadini italiani che abbiano prestato attività lavorativa ininterrottamente per un periodo minimo di venticinque anni alle dipendenze della stessa azienda o di trent'anni alle dipendenze di aziende diverse; lavoratori italiani all'estero, senza l'osservanza dei predetti limiti di anzianità.
 






NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎‎‎S.3642 del 29 ‎aprile ‎2016 Donne nel Turismo Hotel Genova di Torino
L’Associazione nazionale DONNE NEL TURISMO (DnT) è stata fondata a Roma nel 1992. E’ costituita principalmente da donne, ma anche da uomini, professionisti che operano in tutti i settori del turismo da almeno 5 anni ricoprendo ruoli importanti.

  
PHOTO GALLERY
         tot.foto 70
DONNE NEL TURISMO
L’Associazione ha lo scopo sia di migliorare la professionalità dei propri associati, attraverso la realizzazione di educationals e di seminari di formazione, sia di costruire modularmente un vero network a livello nazionale e internazionale, divenendo un punto di riferimento per tutte le Istituzioni, pubbliche e private, dell’imprenditoria turistica.
L’Associazione è divisa, sul territorio nazionale, in delegazioni regionali, costituite a loro volta da segreterie e da Governatrici regionali.
Obiettivo principale dell’Associazione DONNE NEL TURISMO è la valorizzazione e la promozione del settore turistico, dal segmento produttivo a quello dei servizi, dagli eventi e dalle manifestazioni alle strutture ricettive.
Altri obiettivi fondamentali sono:
– rendere più efficace il ruolo della donna nell’industria turistica attraverso lo scambio di idee e la partecipazione personale
– formare un network di donne impegnate nel turismo a livello nazionale ed internazionale
– creare opportunità per partecipare con maggior peso allo sviluppo dell’industria turistica
– censire e valorizzare il patrimonio artistico, culturale e il know-how enogastronomico delle regioni in cui l’Associazione è presente;
– la formazione delle persone associate e la creazione di eventi tematici, di gruppi di studio e di tavole rotonde dove si possano interfacciare le singole professionalità;
– la concretizzazione del motto People are more important than places (le persone sono più importanti delle destinazioni).




NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎S.3614 del ‎ 31 ‎marzo ‎2016 Alberghi controllo di Gestione alla Camera di Commercio di Torino

PHOTO GALLERY tot.foto 27


Fotografato: Filippo Lanteri,Antonio Scarabosio,Andrea Coppo,Marcello Scarabosio,Alberto Chiappa,Caterina Fioritti

Cos’è Yes!
Yes! non dipende dal numero di stelle dell’albergo, non misura il prestigio o l’eleganza ma la rispondenza ai massimi standard di accoglienza della categoria. È un percorso basato sul principio del miglioramento continuo rivolto agli operatori: aderendo all’iniziativa potranno contare su un’analisi approfondita e gratuita della propria struttura. Per questo sta al management dell’hotel candidarsi per aderire al progetto, accedendo così gratuitamente ai corsi di formazione e alle procedure di valutazione della propria struttura.
Yes! è il marchio di qualità che seleziona ogni anno gli alberghi, le residenze turistico-alberghiere e i rifugi della provincia di Torino in base ai massimi standard qualitativi riconosciuti a livello internazionale.
I CRITERI DI SELEZIONE PER HOTEL E RESIDENZE TURISTICO ALBERGHIERE
Possono chiamarsi Yes! solo le aziende alberghiere di Torino e provincia che rispondono a oltre 700 requisiti appartenenti a tre ambiti principali: strutturale, di accoglienza e servizio e ambientale.





NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎‎‎‎‎S.3616 del ‎4 ‎aprile ‎2016
LAVORARE NEL TURISMO alla Camera di commercio di Torino
Hanno aderito 7 scuole con oltre 400 allievi
 Scuole Alberghiere

PHOTO GALLERY   tot.foto  27
Fotografato: Nicola Caterina_Fioritti,Delvecchio,Michela Garis

Opportunità per i giovani
Perché scegliere il settore turismo
Il turismo è un settore in crescita (2,1%) nella provincia di Torino e rappresenta un’opportunità professionale entusiasmante per i giovani. Le attività che questo settore offre sono molteplici: strutture ricettive ed extraricettive, tour opeator, agenzie di viaggio, eventi congressuali, ristorazione, intrattenimento,servizi di assistenza ai turisti (accompagnatori, guide turistiche). Negli ultimi anni il mondo del turismo è evoluto ed ha creato nuove figure professionali legate al settore del turismo responsabile, al settore della comunicazione digitale e al travel design. Le possibilità di lavoro sono talmente tante che la domanda più ricorrente tra i giovani è: “qual è il settore turistico più adatto a me? In quale settore posso esprimere al meglio le mie competenze? Come posso orientarmi?”. Come investire il proprio futuro L’iniziativa prevede un incontro mattutino dedicato alle opportunità del mondo del turismo, al fine di orientare i giovani studenti nell’individuazione del settore turistico più adatto alla loro preparazione per avviare una carriera in cui il proprio talento e la propria inclinazione possano esprimersi al meglio.Tutto quello che c’è da sapere

· Le opportunità occupazionali che offre il settore del turismo
· Le nuove figure professionali più richieste oggi e in futuro dal mondo dell’ospitalità
· Le conoscenze e le competenze per avere successo nel turismo
· Le ultime tendenze dell’ospitalità
· Scegliere, amare e svolgere bene il proprio lavoro



NOTIZIE-NEWS- S.3609 del 23 marzo 2016 Onorificenze Merito Repubblica

 PHOTO GALLERY P1
   PHOTO GALLERY  P2
  
PHOTO GALLERY  P3
        
tot.foto  755

Presso il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito a Torino, alla presenza delle massime Autorità della provincia, si svolgerà la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite con decreto del Presidente della Repubblica, a 36 insigniti della provincia di Torino che si sono distinti per benemerenze verso la Nazione in svariati campi nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.




NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎‎ ‎‎‎‎‎‎S.3589 del ‎06 Marzo 2016 Le visioni di Alessandri alla Galleria Narciso di Torino,ospite Vittorio Sgarbi

PHOTO GALLERY tot.foto 246
Fotografato: Sally Paola Anselmo Pinottini,Ferdinando Viglieno Cossalino,Vittorio Sgarbi,Aldo Proserpio,Lorenzo Alessandri,Claudia Porchietto


Le visioni di Alessandri
Per la terza volta, nell’arco di poco più di un decennio, la prestigiosa e storica Galleria d’arte Narciso, diretta da Sally Paola Anselmo, ospita numerose opere del visionario Alessandri (1927-2000). Sono visibili oltre 40 dipinti appartenenti ai diversi cicli pittorici del pittore torinese: le Bambole, le Doppie, le Tavolette con le Veneri Surfanta, i Pascal, i Posti e le Camere. Dopo Il Tibet di Alessandri, mostra voluta dal Consiglio regionale del Piemonte presso Palazzo Lascaris e che si conclude venerdì 4 marzo, la curatrice delle opere di Alessandri, Concetta Leto, propone un percorso significativo in cui è evidente la maturazione artistica del pittore, allievo di Guarlotti. Fondatore del gruppo Surfanta a Torino nel 1964, Alessandri propone una pittura fantastica e surreale le cui ascendenze sono da ricercare in Bosch, Bruegel, nella tradizione fiamminga, romantica e surrealista.
La mostra è dedicata al Professor Marzio Pinottini (1939-2016), docente di Estetica presso l’Università di Torino e curatore di numerose mostre presso la Galleria Narciso.
Al vernissage sarà presente il critico d’arte Vittorio Sgarbi che da molti anni sostiene la valorizzazione dell’arte di Alessandri.


Dal 6 Marzo al 30 aprile 2016
Piazza Carlo Felice, 18 - Torino
Orari della mostra:
da martedì a sabato, 10.30 -12.30 / 16.30 -19.30
domenica: 16.00- 19.00 – lunedì chiuso







NEWS- ‎‎‎‎‎‎S.3585 del ‎03 Marzo 2016 ‎2016 Samantha Cristoforetti all’Altec di Torino

PHOTO GALLERY tot.foto 220


Fotografato: Andrea Zanini,Vincenzo Giorgio,Donato Amoroso,Enzo Lavolta,Fabio Massimo Grimaldi,Samantha Cristoforetti,Armando Ciampolini,Franco Bonacina

Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana in orbita per 200 giorni, che porta a casa anche il primato della più lunga permanenza femminile nello Spazio.

È tornata a Terra con un bagaglio enorme la nostra Samantha Cristoforetti, quello di prima donna italiana nello Spazio e di più lunga permanenza in orbita al femminile: 199 giorni, 16 ore e 42 minuti, battendo di circa 4 giorni la collega statunitense Sunita Williams. A far da compagnia ad AstroSamantha, a bordo della Soyuz che l’ha riportata a Terra, c’erano anche l’americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov. Atterraggio nella steppa del Kazakistan.
Nata a Milano ma cresciuta a Malè in provincia di Trento, Samantha Cristoforetti è uno dei sei astronauti ESA classe 2009, gli Shenanigans. Si è laureata a Monaco in ingegneria meccanica con una specializzazione in propulsione spaziale e strutture leggere e, come parte dei suoi studi, ha frequentato sia l’Ecole Nationale Supérieure de l’Aéronautique et de l’Espace di Tolosa sia, per dieci mesi, la Mendeleev University of Chemical Technologies a Mosca, conseguendo il Master con una tesi in propellenti solidi per razzi. La sua carriera di pilota in Aeronautica Militare comincia nel 2001, con la frequenza del Corso Regolare presso l’Accademia di Pozzuoli. Nel 2005, con grado di Tenente, viene inviata alla scuola di volo
Euro-NATO Joint Jet Pilot Training negli USA, dove consegue il brevetto di pilota militare. Tornata in Italia, è assegnata al 51° Stormo di Istrana su velivolo caccia bombardiere AM-X. È stata selezionata come astronauta ESA nel 2009 e ha completato l’addestramento di base nel novembre del 2010. Nel 2011, in qualità di Reserve Astronaut per ESA, ha iniziato il suo addestramento ai sistemi della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), quello per le EVA (le “passeggiate spaziali”) e quello per le operazioni robotiche. Si è inoltre qualificata come primo ingegnere di volo sui veicolo Soyuz, un ruolo simile a un co-pilota. A luglio 2012 è stata assegnata alla missione “Futura” dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) a bordo della ISS. 



NOTIZIE-NEWS- ‎‎‎‎‎‎S.3582 del 18 ‎febbraio ‎2016 Cerimonia delle Candele Fidapa-BPW Italy Principi di Piemonte di Torino

PHOTO GALLERY tot.foto 188
Fotografato: Anna Lamarca,Giuseppina Sabatucci,Monica Negro,Augusta Bassi,
Patrizia Nazzaro,Maria Teresa Fissore,
Bianca Vetrino


La FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) nasce a Roma nel 1930 dal
circolo “Donne Professioniste ed Artiste”, fondato nell’Atheneum romano l’8 gennaio 1929
dalla dott.ssa Adele Pertici Bacci, e dai circoli di Milano e di Napoli.
La prima Presidente Nazionale fu la prof.ssa Maria Castellani, che aveva conosciuto la
dott.ssa Lena Madesin Phillips, Presidente fondatrice della FBPW degli Stati Uniti d’America,
condividendone gli scopi e le idee.
Nell’agosto del 1930, fu tenuto a Ginevra il 1° congresso internazionale delle donne impegnate
negli affari e nelle professioni. Alla fine del congresso fu costituita la International
Federation of Business and Professional Women “per la loro emancipazione e l’aumento
del loro prestigio nell’ambiente sociale del loro Paese ma anche per instaurare un’adeguata
comprensione tra le donne appartenenti a diverse nazioni e civiltà”.
La seconda guerra mondiale, scoppiata in Italia nel 1940, portò allo scioglimento della Federazione italiana. Ricostituita il 14 febbraio 1945, ha avuto un continuo successo di attività
e proselitismo raggiungendo alla conclusione dell’ultimo biennio (ottobre 2013-settembre
2015) il numero di circa 300 sezioni distribuite
SCOPI E FINALITÀ (art. 3 dello Statuto)
La FIDAPA-BPW Italy è un movimento di opinione indipendente; non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione e di opinioni politiche.
La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne
che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione
con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti.

Intervista Avv.Roberto Loi
Presidente ASI
Automoto Club Storico Italiano
video © Antonio Chiarenza Torino
S.
S3581 - del 14 Febbraio2016





NOTIZIE-NEWS-  ‎‎‎‎‎‎S.3581 del 14 febbraio 2016
Automotoretrò e Automotoracing 2016 al Lingotto di Torino: un’edizione da record
Sono circa 63.000 i visitatori che hanno affollato gli spazi del Lingotto Fiere e dell’Oval per le manifestazioni dedicate al motorismo storico e alle auto da corsa
   PHOTO GALLERY tot.foto  294
Alle undici di domenica mattina si registra un aumento del 5% nell’affluenza del pubblico: questo il traguardo raggiunto dalla 34esima edizione della fiera dedicata al motorismo storico, organizzata da Bea srl in collaborazione con GL events Italia - Lingotto Fiere. Dopo il record di 60.000 ingressi toccato l’anno scorso, quest’anno Automotoretrò migliora se stessa, toccando i 63.000 visitatori. Distribuita su una superficie di oltre 100.000 metri quadri, che accoglie 1200 espositori, la manifestazione abbinata ad Automotoracing, rappresenta oggi un indiscusso polo di attrazione per un pubblico sempre più variegato: collezionisti, appassionati di auto d’epoca e da corsa, addetti ai lavori e semplici curiosi.
“Siamo soddisfatti” afferma Beppe Gianoglio organizzatore di Automotoretrò “anche quest’anno abbiamo avuto un incremento di pubblico e di espositori. Un dato in controtendenza, se si pensa alla crisi economica che sta attraversando il mondo del collezionismo. Siamo felici che l’iniziativa continui a crescere, attraendo ogni anno addetti ai lavori, così come appassionati e gente comune. Ancora una volta la Città di Torino si conferma capitale del motorismo storico, ma non solo.” I numerosi eventi che si sono susseguiti in questa tre giorni hanno coperto un largo ventaglio di offerte: dalla gara ad eliminazione Master città di Torino,
passando ai libri presentati nello stand della Casa editrice Ephedis, ai contest, alle celebrazioni di importanti traguardi - tra cui la  50° anniversario del modello Alfa Romeo Spider e Lamborghini Miura - agli immancabili giri di drifting che hanno animato il piazzale antistante l’Oval del Lingotto. Non solo auto e veicoli, la fiera dedicata al motorismo storico e alle alte prestazioni chiude le porte con un’iniziativa a grande valore sociale che vedrà protagonisti i bambini in degenza presso la struttura CASA U.G.I.

VIDEO Intervista al Dott. Claudio Bardazzi
Responsabile Osservatorio Findomestic
Findomestic Banca S.p.A.
S3566-19.01.2016 © Antonio Chiarenza Torino
Nel 2015, la crescita dell’economia mondiale è prevista in rallentamento,particolarmente penalizzata dalla debolezza del commercio internazionale riconducibile essenzialmente
alla contrazione degli scambi commerciali
con le economie emergenti.Le tensioni geopolitiche in Nord Africa ed in Medio Oriente, l’embargo della Russia, la minore crescita dei
paesi emergenti (Brasile in primis) nonché la turbolenza sui mercati finanziari e valutari della Cina offuscano gli effetti positivi del miglioramento dei paesi industrializzati (USA
e Uem), che la revisione della contabilità
nazionale sui dati del primo trimestre
restituiscono tra l’altro più dinamici di quanto osservato nei mesi passati.




NOTIZIE-NEWS- ‎‎S.3556 del 19 Dic. 2015 Gran Galà del Ghiaccio al  Palavela di Torino
GOLDEN SKATE AWARDS


   PHOTO GALLERY P1
   PHOTO GALLERY  P2
  
PHOTO GALLERY  P3
 Fotografato: Hot Shivers,
Elenoire Casalegno, kiira korpi,Nicole Della Monica+ Matteo Guarise,Charlene Guignard+ Marco Fabbri,Giada Russo,Valentina Marchei +Ondrej Hotarek,Ivan Righini,Anna Cappellini e Luca Lanotte,Roberta Rodegliero,Meryl Davis e Charlie White,Evgenij Pljuščenko

Torna, nella magnifica cornice del Palavela di Torino, uno degli appuntamenti più attesi nel mondo del pattinaggio artistico: il Golden Skate Awards – Gran Galà del Ghiaccio.Giunto alla sua nona edizione, quest'anno l’evento illuminerà il Palavela di Torino il prossimo 19 Dicembre 2015 dalle ore 20.30. Ci saranno grandissimi campioni internazionali tra cui lo zar Evgeni Plushenko, la principessa del ghiaccio Kiira Korpi e i campioni Olimpici in carica Meryl Davis e Charlie White. Durante i Golden Skate Awards si esibiranno anche i primi due classificati di tutte le categorie dei campionati italiani di Pattinaggio di Figura 2016, che accenderanno il palavela proprio fino a poche ore prima dell’inizio dello spettacolo, il 19 Dicembre. E quest’anno un’altra grande sorpresa ad allietare il pubblico presente: Bianca Atzei e i Dear Jack canteranno dal vivo e accompagneranno le esibizioni dei pattinatori in un’atmosfera unica di festa.

Intervista video al Prof.Paolo Gontero
Associato di Urologia Ospedale San Giovanni Battista (Molinette) di Torino
video © Antonio Chiarenza Torino
IL TUMORE DELLA PROSTATA È LA NEOPLASIA PIÙ COMUNE NELLA POPOLAZIONE MASCHILE OCCIDENTALE.

Il 30% della popolazione maschile al di sopra dei 50 anni contrae il tumore a livello microscopico, il 10% di questi sviluppa la malattia clinica.Attualmente, non esiste un informazione ed una sensibilizazione della popolazione sufficiente ad attuare una buona prevenzione: troppi pazienti, purtroppo, arrivano all'osservazione del medico con un tumore avanzato della prostata.
ASMA ALLERGIE
Novità di diagnostico-terapeutiche in Allergologia
e Immunologia Clinica
Intervista video al Prof. Gianni Cadario
Direttire SC Allergologia e Immulogia clinica
AOU Città della Salute e della Scienza di Torino
Presidio Molinette
video © Antonio Chiarenza Torino
S.3510 del 29 Ott.2015
Intervista video al
Professore Gianni Cadario

Direttore Struttura Complessa Allergologia e Immunologia Clinica
Azienda Ospedaliera  Città della Salute e della Scienza di Torino


"L'Orticaria a alle nuove Prospettive Terapeudiche per i Pazienti
"  


    







LA LUCE DI MILLY MIOLA al Teatro Ariston di Sanremo (IM)
 le opere della famosa pittrice di Bussana racconta il suo mondo con i colori
Apertura: 29 ottobre - 11 novembre 2015, 
   esposizione aperta la pubblico il pomeriggio dalle 15.30 alle 20.00
In un importante articolo, la Critica Anna Nannini, nel commentare le opere di MILLY MIOLA, ha considerato quanto poco la storia abbia lasciato spazio alla creatività pittorica al femminile; a parte la ben nota Artemisia Gentileschi (1593 - 1653) e pochi altri nomi, il principale ruolo femminile è stato quello di musa ispiratrice per artisti maschi.Il cosiddetto secolo breve, pur con gli orrori di guerre e dittature, ha finalmente tolto questa intollerabile menomazione del genio umano, accettando con vigore l’apporto artistico di una metà del cielo rimasta muta per millenni, con produzioni sempre più massive, spesso di buona qualità - sui mercati di tutto il mondo - sia dalla semplice appassionata di tele e pennelli, fino a nomi altisonanti di incontrastate dive del calibro di Frida Kahlo e Tamara de Lempicka. Questa ‘irruzione’ partita con gli albori del XX secolo ha modificato radicalmente l’offerta d’arte, portando una nuova sensibilità in questa realtà, un inaspettato ‘altro da sé’ rispetto al passato, di ancora mai esperita grazia, tonde armonie, modi nuovi di leggere l’esistenza.Frida Kahlo ne è altisonante esempio: una vita passata al limite, scivolata di dramma in dramma, che comunque passa leggera sui suoi pennelli con argomentazioni, stili, cromìe solari, vivaci e spesso vicine al mondo gioioso dell’arte naif. Chi potrebbe capire la cupezza di quest’animo tormentato, se non leggendo le incredibili esperienze della sua non lunghissima vita?Milly Miola appartiene a questa schiera di donne in grado di regalare gioia con la loro pittura, oltre che essere lei, con i suoi lavori, insostituibile viatico, anzi ambasciatrice nel mondo delle meraviglie della sua amatissima riviera. Come spesso diciamo, prima di vederne i lavori, bisogna cercare di conoscere personalmente chi li crea (quando possibile, chiaramente). Questo abbiamo fatto e continuiamo a fare ogni anno, rivedendo Milly nei mesi caldi, per il saluto a una cara amica e per vedere le sue ultime produzioni.Abbiamo notato più volte i primi contatti di appassionati d’arte con l’artista sanremese. Milly Miola ha sempre trasmesso quanto sopra espresso sull’arte femminile: personaggio solare e volitivo, dolce ma contemporaneamente caparbio nel perseguire i propri obiettivi, porta l’appassionato ad aspettarsi da lei lavori non banali, non scontati, non dozzinali. E nessuno rimane mai deluso.Le sue tele sono un’esplosione di luce e di colore, sia per la pittura più classica, sia animando materiali grezzi e amorfi come tela e lavagna, la pietra dura e nera simbolo della sua terra; da quest’amore per la materia, scaturiscono soggetti floreali, o singolari scorci della Liguria.
NB:Le foto ci sono state forniti dal cliente

clicca qui!!!!
1) continua a leggere
2) vedi tutte le opere






NOTIZIE-NEWS- S.3469 del 25 ‎settembre ‎2015 Mellà pittrice e scrittrice
al caffè Fiorio di Torino


PHOTO GALLERY tot.foto 120
Fotografato: Angela Bernardo,Giusy Trapani,Mellà Giusi Giunta,Melchiorre Masali,Patrizia Balbo,Davide Indalezio,Andrea Turchetto,Attilio Lauricella
Ciao, sono MELLA' sono nata in Sicilia col nome Giusi Giunta, e sono cresciuta a Torino dove ho studiato con il prof Carlo Terzolo. Dal 1985 al 1990, mi sono trasferita nei Caraibi a ST. Lucie W.I. Qui ho avuto modo di conoscere personaggi delle più svariate culture provenienti da ogni parte del Mondo, arricchendo così la mia personalità. Ora vivo e lavoro a Chivasso. (Torino-Italy).L’ASTRAZIONE DI MELLA’
L’astratto non è che l’altra faccia della stessa medaglia della figura o materia, ne è quindi l’essenza spirituale è la sua base.Con questo principio tutto ciò che è animato, compresi noi è spirito composto da SPIRITO+MATERIA.
Materia che a mio avviso ci imprigiona, perlomeno è questa la mia percezione.
Proprio per questa ragione nella mia vita ho fatto una scelta, privilegiando il mio lato spirituale, assecondando tutte le sue inclinazioni future, creata che fosse li luogo dell’intelligenza e della sapienza.Cosi ho sviluppato l’attitudine al suo ascolto che mi ha fatto approdare molto giovane verso l’arte visiva, dapprima con la pittura figurativa, in seguito all’astratto concettuale, producendo sino ad oggi molte opere sempre chiare nel trasmettere concetti di alta consapevolezza, mirati all’evoluzione dell’uomo,
attraverso una presa di consapevolezza raggiunta dentro un percorso luminoso e semplificato.Quindi l’astrazione è intelligenza ed ha un PROGETTO per noi tutti.
Indicandoci la strada per conquistare la libertà la meta è liberazione spirituale. Fa tutto questo, usando codici e archetipi sulle mie tele o carte, sapendo d’essere comprensibile a tutti e così che risveglia le nostre coscienze assopite, a volte anche deviate per portarci in un attimo alla nostra origine e ad una memoria eterna.
La realizzazione di questo progetto riguarda tutti, nessuno escluso e sono felice di contribuire con il mio lavoro e coraggio al suo compimento.
Nel futuro ci sarà sempre più astrazione nell’arte perché il nostro spirito desidera realizzarsi nella sua innata natura geniale e divina di cui ancora poco sappiamo e conosciamo. L’astratto con la sua forza e la sua chiarezza ci guiderà verso la nostra liberazione e quindi verso la nostra completezza solo raggiunto questo contesto saremo veramente felici senza più alcuna utopia.
Con Amore.    Mellà







NOTIZIE-NEWS- S.3464 del 21 settembre 2015 UCID al campo Cenisia e I soliti Ignoti a Torino

   PHOTO GALLERY  tot.foto 234    Fotografato: Alberto Carpinetti,Don Alberto Zanini,Giovanni Maria Ferraris,Antonio Comi,Marco Cena,Silvano Benedetti,Gruppo UCID Torino,Duda Casari
Una serata per ricominciare. Cena ai “soliti ignoti” in Corso Vittorio, “derby della fede” prima di sedersi a tavola. In porta il giovane Luca, portiere del Torino FC, classe 2001, sul dischetto gli amici dell’UCID divisi in fans granata e gobbi. Un goal per parte: scarsi. Potevano mandare un portiere dei pulcini, sarebbe stato in linea con il livello dei rigoristi. A bordo campo Antonio Comi, dirigente del Torino FC e Silvano Benedetti, responsabile del settore giovanile. Un centrale difensivo ed un regista del Toro di 30 anni fa. Io ci sono arrivato per un incontro fortuito in occasione della visita alla Sindone e dell’assemblea presso gli Artigianelli di Corso Palestro. Stavo lavorando alla elaborazione di un liceo per imprenditori ed ero curioso di annusare l’aria di un gruppo che si caratterizza come cattolico. Conobbi allora Alberto, il presidente, e mi chiese una serata con don Aldo Rabino,
storico cappellano del Torino calcio. Don Aldo ci ha improvvisamente lasciato il 18 agosto, per un infarto con cui sorella morte lo ha raggiunto a Maen, la casa in Valtournanche costruita con l’OASI, il gruppo giovanile nato negli anni ’70, per sostenere il lebbrosario di Campo Grande che si trova nel Mato Grosso – Brasile. Data la sua mancanza ho chiesto agli amici del Toro di sostituirlo. In questi ultimi 4 anni ho frequentato l’ambiente del calcio torinese, non gli stadi, in cui non sono andato nemmeno una volta per vedere una partita, ma il settore giovanile, specialmente quello di Vinovo dove Marotta mi chiese di inventare una scuola per gli sportivi tra i 14 ed i 19 anni. Così nacque 4 anni fa il Jcollege, premiato a Ginevra come la miglior idea formativa dei club europei. Nessuna squadra ha la scuola dentro al centro sportivo, solo la Juventus. E non è un diplomificio. Ho trovato ragazzi che faticano a studiare e ragazzi che leggono romanzi nell’intervallo del mattino. Quando facemmo le prove INVALSI per le seconde superiori. 4 anni fa, la media fu superiore a quella nazionale. Allora perchè “criminalizzare” ragazzi che si allenano come professionisti a 14 anni ?  Sapendo inoltre che pochi di loro continueranno nei grandi club, con il rischio di essere stati messi ai margini di una scuola che è centrata sui docenti e non sulla singolarità dei ragazzi,Comi e Benedetti mi hanno confermato le sensazioni positive respirate con i ragazzi, intanto hanno segnalato, con spirito di autocoscienza, il rischio della serie A che può montare la testa di un ragazzo di 20 anni, poi il senso dei rapporti umani, considerando che un calciatore normalmente cambia società e città e dunque vive la nostalgia di casa, della famiglia.
                  Don Alberto Zanini


 

 

 

 







NOTIZIE-NEWS- S.3456 del 16 settembre 2015
 Gran Galà Sabaudo Org. Lions
a Villa Sassi di Torino
  
S.A.R. EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA E I LIONS CLUB TORINES
PER IL PROGETTO LAVORO GIOVANI
PHOTO GALLERY  tot.foto 133 Fotografato: Lions club Torino,Emanuele Filiberto di Savoia,Federico Gai,Ornella Gazzera,Paolo_Lasagna di Montemagno,Benedetto Nicotra,Carlo Buffa,Ubaldo Revel Chion


Nella splendida cornice di Villa Sassi la sera del 16 scorso si è svolto il “Gran Galà Sabaudo”:ospite d’onore S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia.La serata a cui hanno preso parte Lions di 23 Clubs oltre ai soci del Circolo Padano, aveva lo scopo di raccogliere fondi per finanziare stage di lavoro per neolaureati eccellenti da inserire in aziende innovative che possono svilupparsi e accrescere le possibilità di occupazione.Oscar Bocca Delegato al Service Nazionale del Distretto 108Ia1 del Lions presentando il service ha dichiarato: “E’ una metodologia messa a punto dal Lions Club Torino Host che ha già dimostrato di essere efficace e ha portato a creare nuova occupazione”.La serata è stata allietata da esibizioni in costume del Circolo di Danza Storica di Torino e resa interessante dalla intervista che la d.ssa Campana, giornalista appassionata di storia sabauda, ha effettuato a S.A.R.Tra altro ha colpito i presenti il rammarico del Principe perché numerosi defunti della dinastia più longeva dell’Europa riposano ancora fuori della madre patria; S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia ha ribadito il suo fermo impegno per traslare le salme possibilmente in Torino insieme agli altri antenati.L’evento ha permesso di raccogliere fondi ben oltre le aspettative e nei prossimo giorni i 12 Club Lions promotori dell’evento destineranno in maniera mirata i finanziamenti per l’occupazione giovanile come previsto dal service nazionale.




NOTIZIE-NEWS- S.3437 del 11 Agosto 2015 EXPO MILANO 2015 Esposizione Universale 1 Maggio -31 Ottobre 2015 Nutrire il pianeta –Energia per la vita

PHOTO GALLERY
              tot.foto 86

Fotografato:Pad.Nepal,Pad.Italia,Pad.Kazakhstan

Il Padiglione Italia mette in mostra le eccellenze italiane: la cultura e le tradizioni nazionali legate al cibo e all’alimentazione, caratterizzate dall’alta qualità delle materie prime e dei prodotti finali. Il Padiglione Italia si compone del Palazzo Italia, dei quattro edifici sul Cardo e della Lake Arena, per un totale di 14.000 metri quadri.
Palazzo Italia-È il cuore dell’intero spazio, destinato a rimanere anche nel periodo post-Expo come polo dell’innovazione tecnologica al servizio della città. Il progetto è stato concepito dallo Studio Nemesi & Partners S.r.l., insieme a Proger S.p.A. e BMS Progetti S.r.l., seguendo il concetto ispiratore del Direttore Creativo Marco Balich: quello dell’Italia come Vivaio di Energie Nuove, nido del futuro, ricco di passato, ma non malinconico museo delle proprie grandezze.
La mostra dell’Identità Italiana nel Palazzo Italia e l’Albero della Vita
Padiglione:Kazakhstan -Tema della partecipazione "La terra delle opportunità"
In Kazakhstan l’ancestrale connessione dell’uomo con l’ambiente affonda le sue radici nella tradizionale cultura nomadica,
caratterizzata da una forte comprensione dell’ambiente, da un uso razionale del suolo e delle risorse naturali, e dalla visione del cibo come dono da offrire e condividere con gli altri. Questo legame unico può essere rintracciato in molti usi e costumi e si riflette nel motto distintivo “un Paese così grande, di cui sappiamo così poco”. Il padiglione kazako ad Expo Milano 2015, che occupa un’area complessiva di 2396 metri quadri, mira a sensibilizzare il visitatore sul tema della tutela delle risorse agricole e naturali, sulla cultura e l’idea dello sviluppo sostenibile, sulla cui rotta il Paese vuole decisamente incamminarsi. Da non perdere: le attrazioni del Padiglione Paese in rapido sviluppo economico, nel 2017 il Kazakistan ospiterà un’Esposizione Internazionale dedicata all’Energia del Futuro.




NOTIZIE-NEWS- S.3434 del 30 luglio 2015 Festa del Trono di Sua Maestà il Re Mohammed VI a Torino

PHOTO GALLERY P1
             tot.foto 77

 
Fotografato: Abdel,Shaki Abdelaziz e altri invitati

La celebrazione del 16° anniversario dall’intronizzazione di SM il Re Mohammed VI offre l’opportunità a tutto il popolo marocchino di ricordare con orgoglio gli sforzi profusi sotto la guida illuminata del Sovrano nel proseguire sulla strada della costruzione di un futuro prospero per il Regno.Questa commemorazione, che testimonia l’attaccamento e la simbiosi tra il popolo e il Trono, vuol essere anche l’occasione per evidenziare i risultati e i progetti di sviluppo avviati nelle diverse regioni del Regno e ribadire la determinazione di tutti i cittadini marocchini nel continuare a contribuire a questo processo, fedeli in questo al loro motto eterno “Dio, la Patria, il Re”. La celebrazione della Festa del Trono ha sempre simboleggiato l’unità dello Stato marocchino e la fiducia in un futuro che risponda alle aspirazioni del popolo per lo sviluppo e la prosperità.
La monarchia ha anche un ruolo di promozione delle condizioni sociali della popolazione attraverso il lancio e l’inaugurazione di importanti progetti in campo economico, industriale, agricolo ed energetico, con l’obiettivo di garantire un avvenire alle generazioni future.Questo anniversario assume quindi significati profondi tra cui il rinnovamento, attraverso la fedeltà, del patto che lega il trono al popolo, tanto più che la monarchia è il simbolo dell’unità della nazione e garante della perennità e della continuità dello Stato.A questo proposito, la cerimonia di fedeltà, che corona ogni anno i festeggiamenti per la celebrazione di tale anniversario, riflette l’impegno dei cittadini marocchini nel patto della “Beia” che costituisce, da secoli, una delle basi della singolarità del modello politico marocchino a livello istituzionale e pratico.




NOTIZIE-NEWS- S.3433 del 28 ‎luglio ‎2015 GLOBAL ISLAMIC ECONOMY SUMMIT- Modest Fashion
 PHOTO GALLERY P1
         tot.foto 60

Fotografato:
Alberto Brugnoni,Daniela Silvi,Dilyara Sadrieva,Nicola Scarlatelli,Stefania Coni
    
TURIN MODEST FASHION ROUNDTABLE
Thomson Reuters e Dubai Chamber con il supporto del Dubai Islamic Economy Development Centre (DIEDC), scelgono Torino per una tavola rotonda sulla moda islamica e gli investimenti in un settore in crescita.Dopo il Turin Islamic Economic Forum 2014, la Città di Torino ha accolto la proposta di Thomson Reuters e Dubai Chamber di organizzare una tavola rotonda a Torino sul tema del Modest Fashion.Sostenuta dal Dubai Islamic Economy Development Centre (DIEDC), la tavola rotonda farà emergere opportunità di crescita nell’ambito della moda che le autorità di Dubai considerano un asset strategico. L’evento farà incontrare attori di altissimo livello della moda Italiana con operatori internazionali della moda islamica, imprenditori, produttori, organizzatori di eventi, fashion media e rappresentanti delle istituzioni provenienti dai cinque continenti che per una intera giornata potranno confrontare le proprie strategie e acquisire conoscenza delle caratteristiche del settore in altri paesi del mondo.Il format della tavola rotonda assicurerà una proficua interazione tra i partecipanti e condurrà attori chiave del fashion a concretizzare buone pratiche e soluzioni organizzative che verranno raccolte in un documento ufficiale che Thomson Reuters condividerà con la sua rete mondiale.
 




NOTIZIE-NEWS- S.3423 del 1 Luglio 2015
L’accademia delle Belle Arti di Torino, presenta dal 1 al 26 luglio, la prima edizione del Festival Internazionale delle Scuole d’arte e di Design FISAD ,allestimento e scenografie di Ugo Li Puma- conferenza stampa alla Sandretto e Inaugurazione Scalone Pinacoteca Albertina Torino


PHOTO GALLERY P1

 PHOTO GALLERY P2

tot.foto 392.

Fotografato:Ugo Li Puma,Emanuela Minucci,Marina Paglieri,Salvo Bitonti,Fiorenzo Alfieri,Stefano Gallo,Nino Boeti,Piero Fassino,Patrizia Sandretto,Fulvio Gianaria,Matteo Bagnasco,Ruben Abbattista,Antonella Parigi,Mauro Laus,Patrizia Rossello

Torino,01 Luglio 2015
 il primo festival delle accademie internazionali.
L’accademia delle Belle Arti di Torino, presenta dal 1 al 26 luglio, la prima edizione del Festival Internazionale delle Scuole d’arte e di Design. Il tema di questa rassegna dal sapore giovanile e futuristico è il “senso del corpo”. Sessantacinque Accademie e Scuole d’Arte e di Design di tutto il mondo hanno aderito all’appello dei promotori subalpini. In queste giornate saranno presenti giovani di Brasile, Cina, Cipro, Egitto, Finlandia, Francia, Giordania, Grecia, India, Lituania, Perù, Polonia, Romania, Russia, Spagna, Turchia e di tante altre nazioni che popoleranno il centro di Torino in queste settimane. Il “centro” di questa manifestazione di esplosione artistica giovanile è l’Accademia e Pinacoteca Albertina. In questa sede sono presenti mostre di pittura, scultura, fotografia. L’accoglienza del pubblico sarà garantita dallo spettacolare scalone dell’edificio restaurato sotto l’attuale direzione, di Fiorenzo Alfieri, che porterà il visitatore all’interno del salone d’onore della Pinacoteca (che deve ancora essere imbiancato e sistemato). In queste settimane è possibile vederlo inserito nel circuito del Festival perché il guizzo intuitivo di Ugo Li Puma ha permesso di addolcire le difficoltà dello “scorrere del tempo”. La soluzione applicata al salone, dal designer, è stata di tipo minimalista, con un richiamo simbolista poiché la volta è costituita da lenzuola bianche “sospese ed intrecciate”. La mostra allestita in Pinacoteca, per l’occasione, è all’insegna della innovazione, formazione e internazionalità. La giovane creatività contemporanea presente nel mondo è racchiusa da cornici speciali realizzate in cartone da Ugo Li Puma, noto designer torinese e inguaribile sperimentatore. La mano di questo scenografo è inconfondibile perché la sua lavorazione artigianale trasforma il cartone in arte povera, con forme essenziali e non invasive nel contesto delle giovani leve artistiche....continua a leggere





NOTIZIE-NEWS- S.3419
 del 27 Giugno 2015 Torino Gay Pride –Gay –Lesbian-bissexual-transgender a
  Torino -
PHOTO GALLERY P1
PHOTO GALLERY P2
PHOTO GALLERY P3
PHOTO GALLERY P4
        tot.foto  922
Il "Coordinamento Torino Pride LGBT" è un raggruppamento di associazioni cui aderiscono le realtà associative Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender (LGBT) operanti nel territorio della Regione Piemonte, insieme ad associazioni non LGBT impegnate nel sostegno dei valori della laicità, del rispetto e della valorizzazione della differenze.
Il Coordinamento:
•progetta e organizza iniziative politiche, sociali e culturali sul tema dei diritti delle persone LGBT, a difesa della loro identità e dignità e per il superamento di ogni forma di pregiudizio e discriminazione legati all'orientamento sessuale e all'identità di genere.•Persegue rapporti di confronto e dialogo con le Amministrazioni pubbliche, le Istituzioni politiche e sindacali, le rappresentanze della pubblica istruzione e delle fedi religiose.
•Ricerca lo scambio e la sinergia con le realtà dell'associazionismo sociale, studentesco, giovanile e del movimento delle donne.Tra le tappe del suo percorso e le sue iniziative, ricordiamo l'organizzazione del Pride Nazionale del 2006 a Torino, i Pride regionali del 2007 a Torino e del 2008 a Biella (il primo Pride italiano in una cittadina di provincia) e l'ingresso nell'I.L.G.A. (International Gay and Lesbian Association) nel 2008.Il Coordinamento TorinoPride promuove annualmente, oltre al Pride (28 giugno), la celebrazione della "Giornata Mondiale contro l'Omofobia" (17 maggio) e il "TDOR-Transgender Day of Remembrance" (20 novembre).

 









NOTIZIE-NEWS- S.3413 del 21 Giugno 2015 Visita  Papa Francesco a Torino

PHOTO GALLERY P1
PHOTO GALLERY P2
PHOTO GALLERY P3
PHOTO GALLERY P4
PHOTO GALLERY P5
         tot.foto  1392
 
Fotografato: Tarcisio Bertone,
Cesare Nosiglia,Papa Francesco,Severin Poletto,Leonardo Sapienza,Koch Kurt,Chavez Pasqual,Guido Fiandino
VISITA PASTORALE DEL SANTO PADRE FRANCESCO A TORINO
21-22 giugno 2015
Piazza Vittorio - Domenica 21 giugno, ore 10.45
Celebrazione Eucaristica
Omelia del Santo Padre
Testo originale
Nell’Orazione Colletta abbiamo pregato: «Dona al tuo popolo, o Padre, di vivere sempre nella venerazione e nell’amore per il tuo santo nome, poiché tu non privi mai della tua grazia coloro che hai stabilito sulla roccia del tuo amore». E le Letture che abbiamo ascoltato ci mostrano come è questo amore di Dio verso di noi: è un amore fedele, un amore che ricrea tutto, un amore stabile e sicuro.Il Salmo ci ha invitato a ringraziare il Signore perché «il suo amore è per sempre». Ecco l’amore fedele, la fedeltà: è un amore che non delude, non viene mai meno. Gesù incarna questo amore, ne è il Testimone. Lui non si stanca mai di volerci bene, di sopportarci, di perdonarci, e così ci accompagna nel cammino della vita, secondo la promessa che fece ai discepoli: «Io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine del mondo» (Mt 28,20). Per amore si è fatto uomo, per amore è morto e risorto, e per amore è sempre al nostro fianco, nei momenti belli e in quelli difficili. Gesù ci ama sempre, sino alla fine, senza limiti e senza misura. E ci ama tutti, al punto che ognuno di noi può dire: “Ha dato la vita per me”. La fedeltà di Gesù non si arrende nemmeno davanti alla nostra infedeltà. Ce lo ricorda san Paolo: «Se siamo infedeli, lui rimane fedele, perché non può rinnegare sé stesso» (2 Tm 2,13). Gesù rimane fedele, anche quando abbiamo sbagliato, e ci aspetta per perdonarci: Lui è il volto del Padre misericordioso. Ecco l’amore fedele.
Il secondo aspetto: l’amore di Dio ri-crea tutto, cioè fa nuove tutte le cose, come ci ha ricordato la seconda Lettura. Riconoscere i propri limiti, le proprie debolezze, è la porta che apre al perdono di Gesù, al suo amore che può rinnovarci nel profondo, che può ri-crearci. La salvezza può entrare nel cuore quando noi ci apriamo alla verità e riconosciamo i nostri sbagli, i nostri peccati; allora facciamo esperienza, quella bella esperienza di Colui che è venuto non per i sani, ma per i malati, non per i giusti, ma per peccatori (cfr Mt 9,12-13); sperimentiamo la sua pazienza, la sua tenerezza, la sua volontà di salvare tutti. E quale è il segno? Il segno che siamo diventati “nuovi” e siamo stati trasformati dall’amore di Dio è il sapersi spogliare delle vesti logore e vecchie dei rancori e delle inimicizie per indossare la tunica pulita della mansuetudine, della benevolenza, del servizio agli altri, della pace del cuore, propria dei figli di Dio. Lo spirito del mondo è sempre alla ricerca di novità, ma soltanto la fedeltà di Gesù è capace della vera novità, di farci uomini nuovi.
Infine, l’amore di Dio è stabile e sicuro, come gli scogli rocciosi che riparano dalla violenza delle onde. Gesù lo manifesta nel miracolo narrato dal Vangelo, quando placa la tempesta, comandando al vento e al mare (cfr Mc 4,41). I discepoli hanno paura perché si accorgono di non farcela, ma Egli apre il loro cuore al coraggio della fede. Di fronte all’uomo che grida: “Non ce la faccio più”, il Signore gli va incontro, offre la roccia del suo amore, a cui ognuno può aggrapparsi sicuro di non cadere. Quante volte noi sentiamo di non farcela più! Ma Lui è accanto a noi con la mano tesa e il cuore aperto.





NOTIZIE-NEWS- S.3412 del 16 Giugno 2015 EXPANDERE PIEMONTE CDO Compagnie delle Opere Palavela di Torino
EXPANDERE PIEMONTE, 600 IMPRENDITORI AL PALAVELA PER UNA GIORNATA DI INCONTRI E DISCUSSIONE. OBIETTIVO: BATTERE LA CRISI

PHOTO GALLERY
Fotografato: Simona Radicci,Alberto Mina,Giancarlo Cirillo,Adriano Moraglio,Felice Vai,Monica Cosseta
* Responsabili per un nuovo inizio significa che l’impresa deve assumere un ruolo nuovo nella società, ma che serve la collaborazione di tutti: aziende, non profit, istituzioni, enti datoriali
* Felice Vai, Presidente CdO Piemonte: “Expandere è uno strumento per assistere gli imprenditori nella loro sfida di rinnovamento, più che mai necessaria in questo contesto storico ed economico”
Una grande conferma per Expandere Piemonte, l’evento realizzato dalla Compagnia delle Opere del Piemonte, quest’anno in collaborazione con API, per sostenere le imprese, i professionisti e gli operatori del sociale nella loro ricerca di opportunità di sviluppo. Oltre 600 persone, infatti, hanno partecipato alle iniziative di Expandere, bissando il successo ottenuto
nella prima edizione, lo scorso anno: migliaia di incontri singoli tra aziende, professionisti e Associazioni non profit, 3 workshop e 10 tavole rotonde sulle tematiche, dell’Internazionalizzazione, della Meccanica, dell’Energia, della Responsabilità Sociale di Impresa, del Turismo e del Sociale a cui hanno partecipato anche esponenti delle istituzioni come gli Assessori Regionali Giuseppina De Santis e Gianna Pentenero, il Vice Sindaco Elide Tisi, il Direttore della Caritas Pierluigi Dovis e Silvio Magliano, Vice Presidente Vicario del Consiglio Comunale e ospiti prestigiosi come numerosi relatori di Intesa Sanpaolo e Mediocredito.



Intervista a Massimiliano Torre
Amministrare Unico
DIGI Instruments srl-
tel.051 678 20 46
Sasso Marconi (BO) www.digi-instruments.it
S.3410 del 11-12 Giugno 2015
MOTUS FLEXY – Smart Belt
Flexy è una fascia elastica con inserti nei quali alloggiare gli accessori durante l’attività fisica
e il tempo libero. Grazie ai quattro inserti permette di distribuire smartphone, chiavi, integratori ed altro in modo pratico, comodo e sicuro.Flexy è piatta, non si sposta mentre ci si muove, il tessuto morbido e leggero e l’assenza di cerniere offrono il massimo comfort. Grazie alla sua versatilità Flexy può soddisfare diverse esigenze: dallo sport e fitness a tutti i livelli, al movimento come camminate e passeggiate, fino all’utilizzo quotidiano e nel tempo libero.Non ci sono limiti nell’uso di Flexy, visto che è utile e piacevole da indossare, grazie alle diverse taglie e colori disponibili.Flexy rappresenta il piacere di sentirsi liberi e di concentrarsi unicamente sulla passione per il movimento.
Motus Flexy è distribuita da Digi Instruments srl: www.motusport.com – info@digi-instruments.it tel.051 678 20 46
Prezzo consigliato al pubblico: € 24,90



NOTIZIE-NEWS- S.3404 del 6 Giugno 2015 Otorini Unione Industriale
-Vertigini e Acufeni


PHOTO GALLERY
Vertigini ed Acufeni–sintomi multidisciplinari
Torino, 6 Giugno 2015
Centro Congressi Unione Industriale di Torino
Le vertigini, unite o meno agli acufeni, sono sintomi che provocano allarme e profondo malessere nei pazienti i quali assai spesso giungono così in urgenza al Pronto Soccorso. In questa sede ci si trova a dover necessariamente interpretare rapidamente la sintomatologia acuta. Una vertigine può nascondere problematiche cliniche complesse e potenzialmente anche pericolose o anche rappresentare patologie specialistiche con vario grado di complessità, non sempre facilmente diagnosticabili e sovente non risolvibili in maniera certa. Necessita di conseguenza un approccio diagnostico mirato innanzitutto alla esclusione di cause potenzialmente pericolose e successivamente orientato alla comprensione di situazioni cliniche di squisito interesse Specialistico non solo Otorinolaringoiatrico. Vi è quindi una “scomoda” centralità del Medico dell’ Area di Emergenza al quale spetta la gestione acuta del paziente orientandolo dal punto di vista diagnostico e terapeutico. Sebbene lo Specialista ORL e/o Audiologo abbiano una competenza specifica proprio su vertigini ed acufeni, spesso il coinvolgimento di altri Specialisti (Neurologo, Cardiologo, Chirurgo Vascolare, etc…) si rende necessario in funzione delle varie comorbilità. Da questa complessità nasce l’idea di una discussione collegiale mirata alla individuazione dei punti di incertezza gestionale della vertigine al fine di orientare il processo clinico e renderlo più efficiente, sicuro e meno oneroso relativamente ai profili diagnostico e terapeutico.



NOTIZIE-NEWS- S.3403 del 2 Giugno 2015 Cerimonia di consegna delle onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e delle medaglie d'onore
presso la
Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino

PHOTO GALLERY P1
PHOTO GALLERY P2
PHOTO GALLERY P3
PHOTO GALLERY P4
PHOTO GALLERY P5
       tot.foto 1242

Fotografato: Giovanni Porcino,Sergio Chiamparino,Paola Basilone,Maura Fassio,Pierluigi Baima Bollone,Osvaldo Napoli
Il 2 giugno 2015 alle ore 11, presso il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, Via Arsenale n. 22, a Torino, in occasione della Festa Nazionale della Repubblica, si è svolta la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e delle medaglie d’onore conferite ai cittadini italiani deportati e internati nei campi di concentramento e di lavoro durante la seconda guerra mondiale.




NOTIZIE-NEWS –S.3383-foto WEB del 30 Aprile 2015-Li Puma-Sindone-Pinacoteca Albertina-Torino
PHOTO GALLERY tot.foto155 Fotografato: Torino Piazza Filiberto,Pinacoteca Albertina,Ugo Li Puma,Fiorenzo Alfieri,Giovanni Gazzaneo,Andrea Gianni,Don Paolo Tomatis,don Roberto Gottardo,Salvo Bitonti,Enrico Zanellati,Fabio Amerio
La mostra Giovani artisti e senso del sacro, organizzata in occasione dell’Ostensione della Sindone e dell’esposizione del Compianto del Beato Angelico al Museo Diocesano di Torino, rappresenta l’esito conclusivo del concorso promosso dall’Associazione Sant’Anselmo e dalla Fondazione Crocevia in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’Ufficio Nazionale Beni Culturali della Conferenza Episcopale Italiana, l’Arcidiocesi di Torino e il Comitato Organizzatore dell’Ostensione della Sindone.L’allestimento delle opere selezionate per il concorso è a cura del designer Ugo Li Puma, celebre per l’eleganza formale dei suoi apparati scenografici in cartone,noto designer e inguaribile sperimentatore. La mano di questo scenografo è inconfondibile perché la sua lavorazione artigianale trasforma il cartone in arte povera, con forme essenziali e non invasive. Un allestimento semplice che racchiude il segreto di una tridimensionalità giocata tra le luci a led e le levigature del materiale.Orari di apertura dal 1 maggio al 24 giugno 2015: lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi: 10.00 - 18.00 (ultimo ingresso 17.30). Mercoledì: chiuso. Visite guidate: sabato ore 16.00, domenica e giorni festivi ore 11.00 e 16.00.

 



Ugo Li Puma-Sindone-Accademia-Pinacoteca Albertina-S.3383 del 30 Aprile 2015
Mostra dal 1 Maggio-24 Giugno 2015


https://www.youtube.com/watch?v=Wck5A4KGlLc



NOTIZIE-NEWS –S.3384 del 1 Maggio 2015 cerimonia di consegna delle Stelle al Merito del Lavoro al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
     
PHOTO GALLERY P1
PHOTO GALLERY P2
PHOTO GALLERY P3
PHOTO GALLERY P4
PHOTO GALLERY P5
PHOTO GALLERY P6
      
tot.foto 2283
Fotografati:
Edocardo Benedicenti,Tiziana Morra,Elide Tisi,Paola Basilone,Luigi Bobba,Claudia Matta,Vincenzo Ilotte,Carlo Trabaldo Togna
Solenne cerimonia di consegna delle "Stelle al Merito del Lavoro", onorificenze conferite con decreto del Presidente della Repubblica ai nuovi Maestri  del  Lavoro del Piemonte,si è svolta presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino,sono intervenuti, il Sottosegretario al Lavoro On. Luigi Bobba in rappresentanza del Governo, il Prefetto di Torino e le massime Autorità civili, militari e religiose del Piemonte.Questo anno ce ne sono stati
91 Insigniti  Stella al Merito del Lavoro





NOTIZIE-NEWS – S.3382 del 27 Aprile 2015 Ecosafe -Castello del Valentino di Torino
PHOTO GALLERY tot.foto 67
Fotografato: Castello del Valentino di Torino,Davide Scotti,Franco Arborio,Flaviano Di Franza,Sabatino De Santis
La Fondazione promuove la metodologia “Leadership in Health and Safety” (LiHS), un programma di cambiamento culturale di eccellenza.Le strategie e gli strumenti utilizzati durante il seminario sono pensati per agire sul cuore e sulla mente delle persone,dando loro la motivazione e i mezzi per diventare leader nella sicurezza, ogni giorno e in ogni ambito della propria
vita: strumenti pratici per sviluppare competenze personali e diffondere la safety leadership nelle organizzazioni.
Fondazione LHS Leadership in Health and Safety Costituita da Saipem il 22 settembre 2010, nasce con lo scopo di produrre conoscenza e proporre strumenti per sostenere il cambiamento culturale in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e, più in generale, in ambito sociale. La logica d’azione deriva dall’esperienza d’eccellenza maturata all’interno del programma
“Leadership in Health and Safety” (LiHS). Le strategie e gli strumenti utilizzati sono pensati per agire sul cuore e sulla mente delle persone,dando loro la motivazione e i mezzi per diventare leader nella sicurezza, ogni giorno e in ogni ambito della propria vita.
Video Intervista
al dott. Franco Arborio
Amministratore Delegato
EcoSafe S.r.l.

Nasce a Torino nel 2004 per fornire consulenza, assistenza tecnica e formazione nell'ambito della sicurezza sul lavoro, della tutela ambientale e dei sistemi di gestione, proponendosi come riferimento unico per la gestione in azienda di tutte le attività legate all'health, safety & environment. EcoSafe vuole sviluppare un cambio di approccio culturale rispetto ai temi della sicurezza e dell'ambiente, affiancando gli HSE Manager e le Corporate Functions nel processo di pianificazione, gestione, controllo, comunicazione e valoriz- zazione delle attività di miglioramento delle prestazioni aziendali.





NOTIZIE-NEWS –S.3377-del 18-20 Aprile 2015 Terme-Gastronomia-Territorio a Salsomaggiore e Tabiano (PR)
PHOTO GALLERY
       
tot.foto  380           
Fotografati: Filippo Fritelli,Emilio Mondelli,Davide Scarazzini,Aldo Cella,Nicola Ucci,Renato Banfi,Aurelio Badolati,Maurizio Drago,Domenico Altieri,
Luana Deiana,Paola Toffano,Guerrino Mattei,Daniela Isetti,Terme Berzieri ,Terme Tabiano,Museo del Parmigiano,Museo della Civiltà Contadina,Antica Corte Pallavicina,Museo Naz.G.Verdi,Outlet Fidenza Village,Società Agricola Butteri,Cantina Il Poggio,Terme Zoia Salsomaggiore,Palazzo Congressi Salsomaggiore,Stazione di Salsomaggiore,Scuola Alberghiero G. Magnaghi
Le acque termali di Salsomaggiore sono salsobromoiodiche ipertoniche fredde, tra le più ricche di sali minerali in natura (circa 150 grammi per litro). Sono estratte dai pozzi ad una temperatura di 16°/17°C e ad una densità di 14° Baumé (1° Baumé corrisponde a circa 11 grammi di sale per litro) e contengono circa 151 per mille di residuo fisso di sali disciolti alla temperatura di 180° C.L'acqua minerale delle Terme di Tabiano proviene da sorgenti e da pozzi. E' un'acqua fredda, solfureo-solfato-calcio-
magnesiaca fortemente mineralizzata (residuo fisso 180°C 3660 mg/l) ad alto contenuto di bicarbonati (circa 600 mg/l) e ad altissimo contenuto di idrogeno solforato.Conosciuta già nel 1800 come l'acqua più solfurea d'Europa, è ancora oggi considerata fra le acque a maggiore concentrazione di solfati e gas solfurei. Essa si forma per dilavamento da parte dell'acqua meteorica di rocce di calcare-cariato formatesi nella zona tabianese nel periodo messiniano e viene utilizzata dopo un lungo percorso nelle profondità della terra. Le fonti uniscono pertanto la purezza di un'acqua intensamente filtrata, alla ricchezza e potenzialità di sali minerali formatisi milioni di anni fa.Il Museo del Parmigiano Reggiano ha sede nella Corte Castellazzi, storico Casello ottocentesco all’ombra della Rocca Meli-Lupi, a Soragna, in provincia di Parma
....continua a leggere



Ugo Li Puma "lo scenografo che fa parlare il cartone” è stato invitato ad entrare nella compagine della Biennale Democrazia. Il suo contributo alla manifestazione è “Attraverso”, un’opera costruita in cartone riciclato un muro lungo 40 metri e alto 4 suddivisa in tre parti, questa installazione è stata ammirata da migliaia di persone nella piazza San Carlo la più elegantemente di Torino- Regia: Antonio Chiarenza

https://www.youtube.com/watch?v=9b4ijVYuCLQ






NOTIZIE-NEWS – S.3362 del 26 Marzo 2015- SMAT-30 anni Patrimonio Idrico-Castiglione T.se
PATRIMONIO IDRICO, RISORSE RINNOVABILI E AMBIENTE – IL PRESENTE E IL FUTURO DELLA DEPURAZIONE IN EUROPA

PHOTO GALLERY
tot.foto 285 Vedi tutte le foto
Fotografati: Paolo Romano,Agostino Re Rebaudengo,Francesco Profumo,Piero Fassino,Enzo Biancardi,Giuseppe Rovera,Erasmo D’Angelis,Alessandro Lorenzi,Enzo Lavolta,Alberto Avetta,Rafael Heredero Rodriguez,Nicola Tselikas,Goldon Reid,Ulf Miehe,Enzo Di Nunno,Bruno Tisserand,Roberto Mazzini
Si sono aperti giovedì 26 marzo i lavori della conferenza internazionale organizzata da SMAT presso l’impianto di depurazione dell’area metropolitana torinese.
La Conferenza organizzata presso l’impianto SMAT sito a Castiglione Torinese ha preso il via con una tavola rotonda condotta da Beppe Rovera alla quale hanno partecipato rappresentanti di Governo, dell'Authority e degli Enti locali. La Conferenza, rivolta ad amministratori, esperti del settore e tecnici, è stata un momento per riflettere sulle tematiche della depurazione in ambito europeo con particolare attenzione alle politiche d’investimento finalizzate allo sviluppo della ricerca applicata e all’innovazione tecnologica.




NOTIZIE-NEWS –S.3346 del 8 Marzo 2015 Festa della Donna -Lucky Torino
Donna con la "D" maiuscola

PHOTO GALLERY
tot.foto 207    Vedi tutte le foto
Fotografati: Giuseppe Bloisi,Luca Capozza,Luca Lucky,Danilo Ghiglieri


Ecco come il Lukcy di Corso Vittorio Emanuele II n. 21 ha festeggiato la festa della donna l'8 marzo 2015. E, ironia della sorte, porta lo stesso nome dell'artista che ha organizzato la serata, Luca Lucky della Cdt Event & Wedding Designer. Lo slogan della serata era "Se cerchi lo streap men non è la serata giusta per te!" Infatti ciò che ha caratterizzato la serata è stato il festeggiare la donna in un clima di famigliarità, donando loro una consulenza trucco offerta dall'Accademia Aiem di Claudio Querelante. Inoltre la maglieria su misura Elle più Elle di Luciana Ottavis ha visto sfilare Giorgia Stocco, Debora Leone e Valentina Solombrino con i propri capi rigorosamente made in Italy. Insomma, un inno alla femminilità per una festa importante che deve trasmettere, oggi più che mai, il senso del rispetto, soprattutto da parte degli uomini; infatti la serata era aperta anche a loro. "Questa sera è giusto che gli uomini siano qui con noi a festeggiare la festa delle donne, perché siamo noi uomini a dover essere educati sul senso del rispetto verso le donne!" Così ha esordito Luca Lucky al microfono, accompagnato alla chitarra da Danilo Ghiglieri. "E questa sera abbiamo dimostrato che le donne sanno divertirsi anche senza streap men!" Così, infine, ha concluso la serata acclamando spontaneamente l'applauso di tutti, uomini e donne





NOTIZIE-NEWS –S.3345 del 6 Marzo 2015
Ugo Li Puma, noto designer e inguaribile sperimentatore incornicia “l’occhio e l’anima” di Evelina Alciati

PHOTO GALLERY
       tot.foto 154  Vedi tutte le foto
Fotografati: Francesco De Caira,Donatella Taverna,Pino Mantovani,Fiorenzo Alfieri,Carlo Enrico De Fernex,Edoardo Di Mauro,Silvia Pirracchio,Salvo Bitonti
Una mostra dedicata alla figura di Evangelina Alciati, pittrice torinese vissuta tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento. Una artista delicata e sensibile, senza rinunciare all’arma della tenacia di perseguire il proprio sogno di pittrice. Prima donna ammessa all’Accademia subalpina, personalità libera ed emancipata rispetto i tempi. Allieva di Giacomo Grosso, mentore dei suoi studi in disegno e del suo diploma in pittura. Lo stile delicato di questa artista raggiunge la
perfezione nella ritrattistica che accompagna tutte le sperimentazioni della sua esperienza artistica, dall’espressionismo alla metafisica. Notevole è la vicinanza pittorica con il maestro Felice Casorati. Le trentasei opere del percorso completo di Evangelina Alciati, dal primo Novecento al secondo dopoguerra sono racchiuse da cornici speciali realizzate in cartone da Ugo Li Puma, noto designer e inguaribile sperimentatore. La mano di questo scenografo è inconfondibile perché la sua lavorazione artigianale trasforma il cartone in arte povera, con forme essenziali e non invasive nel contesto storico delle opere della pittrice torinese. Un allestimento semplice che racchiude il segreto di una tridimensionalità giocata tra le luci a led e le levigature del materiale. Il virtuosismo della Accademia Albertina, diretta da Fiorenzo Alfieri è di creare un ponte tra le generazioni, come credere nella riscoperta artistica di una donna importante per la pittura torinese, ma dimenticata dallo scorrere del tempo, e l’eclettismo di un designer contemporaneo, quale è Ugo Li Puma. La mostra “L’occhio e l’anima” curata da Edoardo Di Mauro e Pino Mantovani sarà aperta al pubblico dal 7 marzo al 12 aprile. Una buona occasione per riscoprire il valore di una donna entrata nella storia dell’Accademia ed ammirare la finezza del re di cartone, un abile innamorato delll'essenziale.
                              SFSP



NOTIZIE-NEWS –S.3343 del 5 Marzo 2015 Festa della Donna,organizzata dalla Consulta del Piemonte presso Hotel Dogana Vecchia di Torino
PHOTO GALLERY
tot.foto 144 Vedi tutte le foto

Il palazzo che ospita questo gioiello di arte e cultura è stato costruito all'inizio del Settecento, per ospitare l'Antica locanda denominata "Dogana Nova" dove trovavano ospitalità i viaggiatori in transito a Torino per affari di stato, lavoro, turismo, studio oppure per manifestazioni culturali collegate al ruolo di Torino capitale del Ducato di Savoia e del Regno di Sardegna.Molti sono stati gli ospiti illustri che, nel tempo, hanno onorato la Dogana Vecchia: Wolfgang Amadeus Mozart, Napoleone Bonaparte, Giuseppe Verdi e San Giuseppe Benedetto Cottolengo.
Wolfgang Amadeus Mozart alloggiò all’Hotel Dogana Vecchia dal 14 al 31 gennaio del 1771. Presenziò alla rappresentazione dell'opera "Annibale in Torino" di Giovanni Paisiello al Teatro Regio.
Primi anni del Settecento “Antica Osteria della Dogana Nova”. Essendo vicino alla Porta Palazzo offre ospitalità ai viaggiatori che provengono da Milano e annovera, tra questi, personaggi illustri quali Wolfgang Amadeus Mozart (1756/1791), dal 14 al 31 gennaio 1771 quando viene a Torino con il padre per assistere al Teatro Regio alla rappresentazione dell’opera Annibale in Torino del compositore Giovanni Paisiello (1740/1816).
Napoleone Bonaparte (1769/1821) vi alloggia nel giugno 1800 dopo la battaglia di Marengo.
Giuseppe Verdi (1813/1901) è ospite durante le permanenze nella capitale dopo l’elezione alla Camera dei Deputati.
San Giuseppe Benedetto Cottolengo (1786/1842), 2 settembre 1827 viene chiamato qui per assistere una giovane madre francese in transito a Torino con il marito e i tre figli. Dalla morte della giovane madre che non ha potuto avere soccorso prende l’ispirazione e la determinazione per fondare quella che sarà la Piccola Casa della Divina Provvidenza. Una targa sulla facciata dell’albergo ricorda l’episodio.
Nel 1868 prende la denominazione di “Dogana Nuova e Pensione Svizzera”
1917 assume l’attuale denominazione di “Albergo Dogana Vecchia”.


NOTIZIE-NEWS -S.3329 del 14 Febbraio 2015 Premio Internazionale per la Poesia Rodolfo Valentino -Sogni ad Occhi Aperti Unione Industriale di Torino
PHOTO GALLERY
tot.foto 202   Vedi tutte le foto
Fotografati: Tomaso Kemeny,Ilaria Gallinaro,Silvia Venuti,Paola Pennecchi,Chicca Morone. Il Premio Internazionale “Rodolfo Valentino - Sogni ad occhi aperti” si propone di offrire riconoscimento e risonanza a quegli scrittori che intendono sperimentare la propria creatività in ambito letterario affrontando le tematiche che hanno contraddistinto la vita e la figura di Rodolfo Valentino, un uomo entrato nel  mito attraverso l’immagine; in realtà poco conosciuto nella sua vera essenza di attore, poeta, intellettuale e ricercatore.  Argomenti del premio letterario sono il mito, l’amore, l’emigrazione e il cinema realizzati attraverso poesia e racconto breve.L'edizione 2015 del premio dedica per la prima volta una sezione al landais, in omaggio alle donne pasthun dell'Afghanistan che utilizzano in segreto questa breve forma poetica per denunciare le violenze e i soprusi a cui sono sottoposte. Il landais è un distico in cui ilprimo verso è di nove sillabe, il secondo di tredici sillabe: poesia semplice, popolare, comprensibile a tutti. Uno dei mezzi più potenti e liberi per dare messaggi immediati, forti, che si fissino nelle menti in modo indelebile.Uno speciale ringraziamento in tale occasione va a Vittoria Ravagli, antesignana in Italia di questo movimento e appassionata poetessa che ha reso concreta un’idea di Marco Ribani.





NOTIZIE-NEWS -S.3328 del 5 Febbraio 2015-Pittori di Famiglia.Artisti della nobiltà tra XIX e XX secolo Arte nell’arte. Le creazioni  di Ugo Li Puma
PHOTO GALLERY
          tot.foto 199 Vedi tutte le foto
Fotografati: Andrea Tronzano,Silvio Magliano,Fabrizio Antonielli d’Oulx,Maria Luisa Reviglio della Venerie,Marco Galateri di Genola,Angelo Mistrangelo,Marco Albera,Ugo Li puma,Salvo Bitonti,Fiorenzo Alfieri,Guido Curto.
La mostra inaugurata lo scorso venerdì 6 febbraio alla Pinacoteca Albertina di Torino “Recherche sui pittori di famiglia – artisti della nobiltà tra XIX e XX secolo” organizzata dall’associazione Vivant, ha offerto ai tanti e qualificati visitatori la possibilità di apprezzare, unitamente alle opere degli artisti, tutti appartenenti alle casate nobiliari piemontesi e non solo,  l’allestimento di rara originalità e di sicura efficacia estetica ideato appositamente dal designer e scenografo Ugo Li Puma, eclettico titolare della Cartotecnica Li Puma Design.
L’azienda è nota a livello nazionale per la raffinata predisposizione delle proposte tecniche, la versatilità delle esecuzioni e l’esclusività delle installazioni soprattutto nel campo delle esposizioni d’arte. Nella fattispecie si trattava di inserire , all’interno delle sale della storica Pinacoteca già ospitante tele dal Quattrocento al Seicento, i lavori degli artisti in mostra, così da creare un equilibrato spazio di visibilità che “isolasse “ i lavori senza tuttavia rubare concentrazione alla visita delle opere disposte sulle pareti. Il concetto che muove la creatività di Ugo Li Puma deriva dall’esigenza di poter finalmente valorizzare le opere d’arte nella loro dimensionalità effettiva, senza nulla perdere delle luci, delle sfumature, delle concrezioni materiche che l’artista ha realizzato su tela od ha espresso tramite la scultura, portandole alla completa, soddisfacente fruizione del pubblico. A tale proposito, tutte le installazioni di Ugo Li Puma, su proprio esclusivo brevetto, dai telai alle grandi cornici che inquadrano le opere, dai basamenti ai piedistalli delle teche, tutti esclusivamente
realizzati con cartone e tutti modellati singolarmente con strumenti ad hoc, tanto da divenire essi stessi pezzi unici a corredo dell’unicità dell’opera che intendono valorizzare, sono illuminate perfettamente da led discreti e funzionali, collocati in modo da inserirsi perfettamente nelle strutture di cartone. Li Puma ha offerto alla Pinacoteca Albertina  l’allestimento completo, per un valore di ben oltre centomila euro, da questa preziosa collaborazione a partire dal 2014 sono già state organizzate varie esposizioni d’arte tra cui “La mente mente” di Nato Frascà, dal 14 marzo all’aprile scorsi,l’esposizione dei lavori di Bruno Martinazzi, orafo e scultore, “Vivere, Essere, Voler Bene” cui ha fatto seguito, da luglio a settembre, “Io sono il mio grido – artiste contro la violenza sulle donne” sino a giungere alla mostra appena conclusasi lo scorso 25 gennaio  “°Presepio – L’immagine della natività dal Medio Evo al’arte contemporanea “che ha registrato straordinario successo di pubblico..                      Maria Luisa Alberico

Video Intervista
 Belen ROdriguez
“Non c'è 2 senza te”
UN ESILERANTE FILM COMMEDIA SULL’AMORE,LA DIVERSITA’,
LA RICERCA DI SE STESSI
video © Antonio Chiarenza Torino
S.3326 del 4 Febbraio 2015
Moreno (Fabio Troiano) e Alfonso (Dino Abbrescia) stanno insieme da anni e convivono felicemente. La loro vita scorre allegra e senza pensieri sotto gli occhi della sig.ra Capasso (Tosca D'Aquino), la vicina di casa un po’ acida e molto curiosa. Ma la routine quotidiana viene improvvisamente stravolta dall’arrivo di Niccolò (Samuel Troiano), nipote di Alfonso. Inizia così una difficile convivenza a tre, complicata dal fatto che i due si fingono etero davanti al bambino e Moreno si invaghisce della bellissima Laura (Belén Rodriguez)

 





NOTIZIE-NEWS -S.3325 del 1 Febbraio 2015 Cerimonia d'Insediamento di Yao Yifei nuovo presidente dell'Associazione Immigrati Cinesi Uniti in Piemonte-Hotel Ambasciatori-Torino

PHOTO GALLERY
tot.foto 338 Vedi tutte le foto
Fotografati: Roberto Rosso,Michele Paolino,Paolo Hu,Wang Dong,Yao Yi Fei,Onorato Passarelli,Chen Ren Min,Diletta Berardinelli,Ilda Curti,Arturo Guarino,Carlotta Rocci,Wu Jie,Maria Elisa Graziano,Roberto Cortese,Giuseppe Magnaghi,Maurizio Bruno,Monica Cerutti



NOTIZIE-NEWS -S.3324 del 30 Genn. 2015 Cerimonia di Apertura dell'Anno Europeo dello Sport-Palavela di Torino
PHOTO GALLERY 1 PAGINA
PHOTO GALLERY 2 PAGINA

       tot.foto 541 Vedi tutte le foto
CERIMONIA INAUGURALE DI TORINO CAPITALE EUROPEA DELLO SPORT PER L’ANNO 2015
Preludio a cura della Compagnia Sonics che con magiche evoluzioni introducono i temi della serata:Torino e lo Sport attraverso esibizioni, parole, musiche ed immagini. La Banda del Corpo di Polizia Municipale della Città di Torino esegue l’Inno Nazionale. Sulle note dell’Inno Ufficiale Torino 2015, si esibiscono piccoli e grandi atleti della Federazione Ghiaccio Italiana. Partecipano: Ilaria Nogaro, Bianca Manacorda e Nicolò Macii, Ekaterina Riazanova e Simone Vaturi Intervengono il Sindaco della Città di Torino Piero Fassino e l’Assessore allo Sport della Città di Torino Stefano Gallo. I Sonics interpretano con imperdibili performance aeree la campagna della Città di Torino “Scegli lo sport, sorridi!” Poste Italiane presenta il francobollo commemorativo di Torino 2015 emesso per l’occasione Testimonial d’eccezione chiudono la prima parte dell’evento: Livio Berruti, Mauro Berruto, Francesca Fenocchio, Bruno Gambarotta. La serata termina con il grande ed emozionante spettacolo “Meraviglia” eseguito dalla Compagnia Sonics

Video Intervista
Simonetta Viscusi-Claudio Bardazzi
Findomestic
video © Antonio Chiarenza Torino S.3311 -15 Gen. 2015
 Come ogni anno verranno anche esaminati gli andamenti dei beni di consumo durevoli nelle singole province di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta grazie ai dati e alle analisi che Findomestic effettua e raccoglie ogni anno, forte del suo posizionamento nel settore del credito al consumo che la colloca tra i primi player in Italia nel fornire credito alle famiglie tramite prestiti personali.In occasione del compimento trent’anni di presenza in Italia Findomestic ha effettuato un paragone tra i trentenni di oggi e quelli di allora. Quali erano i punti fermi trent’anni fa e oggi? Quanto bastava per uscire di casa allora e oggi? A quanto ammonta l’aiuto che i genitori di oggi danni ai loro figli trentenni? Cosa comprano i trentenni di oggi e con che strumenti?   




NOTIZIE-NEWS - S.3310 del 15 Gen.2015 Cerimonia di consegna delle onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, presso il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito di Torino
PHOTO GALLERY 1 PAGINA
PHOTO GALLERY 2 PAGINA

        tot.foto 737 Vedi tutte le foto
Fotografati: Paola Basilone,Paolo Ruggero,Silvio Magliano,Mauro Laus,Edith Ravaux,Giovanni Berardi
Cerimonia di consegna delle onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e della Medaglia d'Oro per le vittime del terrorismo alla memoria del Maresciallo di P.S. Rosario Berardi
Il 15 gennaio 2015 alle ore 11, presso il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito, Via Arsenale n. 22, a Torino, alla presenza delle massime Autorità della provincia, si è svolta la cerimonia di consegna delle onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite con decreto del Presidente della Repubblica, a 42 insigniti della provincia di Torino che si sono distinti per benemerenze verso la Nazione in svariati campi nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari e della Medaglia d'Oro per le vittime del terrorismo, ai familiari del Maresciallo di P.S. Rosario Berardi.


NOTIZIE-NEWS -S.3308 del 8 Gen.2015 Cisl-Fnp nuovo segretario Torino-Canavese -Hotel Concord di Torino
Pier Giovanni Listello (detto Walter), 67 anni, di Condove, è il nuovo segretario generale della Fnp Cisl di Torino-Canavese, in sostituzione di Claudio Vespasiano

PHOTO GALLERY
       tot.foto 58  Vedi tutte le foto
Fotografati:Francesco Cargnino, Pier Giovanni-Walter Listello, Gianni Vizio, Gigi Bonfante, Claudio Vespasiano, Domenico Lo Bianco,Pier Giovanni Listello (detto Walter), 67 anni, di Condove, è il nuovo segretario generale della Fnp Cisl di Torino-Canavese, in sostituzione di Claudio Vespasiano che ha lasciato l’incarico per raggiunti  limiti di età.Lo ha eletto, con 52 voti su 59, il Consiglio generale della federazione, riunito oggi all’Hotel Concord di Torino, alla presenza dei segretari regionale e nazionale della Fnp, Rosina Partelli e Ermenegildo Bonfanti, e del segretario della Cisl territoriale, Domenico Lo Bianco.  Oltre a Listello, fanno parte della segreteria Fnp Cisl Torino-Canavese, federazione che conta 42 mila iscritti, Adriana Celotto, Giuseppe Rorro e Gino Adorno.

HOME - PAGINA INIZIALE  
INFORMAZIONI PER LE FOTO (Infomation for Photo)
      
Prendi il numero completo sotto la foto !
       COMPILA IL MODULO
  
O TELEFONA AL 338 58 11 550
         (CLICCA QUI PER LA COMPILAZIONE !)


  ARCHIVIO   dal 2004 al 2015
 2004  2005 2006 2007 2008 2009 2010 
 2011   2012 2013  2014  2015    
 
PUBBLICITA'
MEDIA PARTNER
BANNER
 info@notiziefoto.it
cell.338 581 1550
 


Intervista a Beppino Occelli
Titolare OCCELLI AGRINATURA S.r.l.
S.4039 del 22 ‎settembre ‎2016 SALONE DEL GUSTO
Quella di Beppino Occelli è una personalissima storia del gusto ricca di intuizioni, progetti e soddisfazioni, ma anche di sacrifici ed incomprensioni a causa di una mentalità e di uno stile di vita imposto dalla logica industriale e dall'impoverimento culturale della campagna e della montagna.

 
Ciao, vuoi collaborare con
 il nostro giornale web www.notiziefoto.it accesso libero senza registrazione,
come giornalista
di notizie 
dicultura,
spettacolo,
sport,tempo libero,
convegni e congressi,
sport, tempo libero ed eventi, anche part-time, invia un curriculum a info@notiziefoto.it -
 tel.338 58 11 550
 

Intervista a Massimiliano Torre
Amministrare Unico
DIGI Instruments srl-
tel.051 678 20 46
Sasso Marconi (BO)



Un libro di Michele Moraglio dedicato a tutti i Carabinieri
Il 25 Febbraio 1917 con regio decreto viene istituita la figura professionale del carabiniere ausiliario. In questo libro è raccontata la storia dell'autore realmente vissuta durante il servizio militare di leva, anzichè fare un mese di addestramento reclute si poteva scegliere per il servizio volontario presso una scuola allievi carabinieri. Un'esperienza unica e indimenticabile: indossare una divisa amata dagli italiani, indossare una divisa ricca di storia e tradizione
per info:
michele.moraglio@alice.it



 
 
 

LUISET-AGRISALUMERIA
info@agrisalumeria.it
tel punto vendita Alba (CN) 0173 229134
tel punto vendita Torino 011 8170652
tel punto vendita Ferrere (AT) 0141 93432
 
 
 
 
 

Si ricercano nuove band da intervistare e promuovere i loro inediti Rivolto alle cover band promozione dei loro concerti con trasmissioni live dai locali dove suonano lopmario1@hotmail.it
 

Segnalateci il Vostro Onomastico, compleanno oppure quello di amici e parenti,il nostro giornale parteciperà alla Vostra Festa per realizzare un servizio,che pubblicheremo  a titolo gratuito (salvo impegni già presi in precedenza info@notiziefoto.it
 
   tel. 338 58 11 550
 
 
  SITI  AMICI

 

 MOSTRA    FOTOGRAFICA

 di Antonio Chiarenza